Archivio per la categoria 'Informatica'

EdrawMax: un ottimo software per creare diagrammi, mappe mentali, organigrammi, planimetrie

EdrawMax di Wondershare è un ottimo software multiuso per la creazione di diagrammi di flusso, mappe mentali, organigrammi, diagrammi di rete e planimetrie che offre una vasta galleria di esempi e modelli già pronti da utilizzare.

Si tratta di uno strumento di creazione di diagrammi completo, potente ed avanzato. Utilizzando questo strumento si possono disegnare diagrammi di diverso tipo. La scelta dei modelli disponibili è molto ampia ed articolata.

Il programma, infatti, mette a disposizione un’ampia varietà di tipi di diagrammi per soddisfare tutte le esigenze dell’utente. Fornisce uno spazio di lavoro per la creazione di oltre 280 tipi di diagrammi per soddisfare tutte le esigenze di gestione di un’azienda o di un ufficio: diagrammi di flusso, a lisca di pesce, UML e planimetrie.

EdrawMax è un programma multi piattaforma, disponibile per Windows, Mac e Linux ma c’è anche una versione che funziona online tramite browser come web app.

Lo strumento è disponibile anche in più lingue tra le più diffuse come Inglese, Francese, Tedesco, Giapponese, Cinese semplificato, Cinese tradizionale, Spagnolo, Italiano, Portoghese e Russo.

Copre pertanto un ampio spettro di categorie di diagrammi, dai più semplici diagrammi di flusso ai circuiti elettrici dettagliati e professionali.

In ogni categoria sono inclusi diversi tipi di diagramma e ogni tipo, a sua volta, ha molti modelli incorporati che possono essere utilizzati per creare diagrammi rapidamente e facilmente.

All’interno della galleria dei modelli della community si possono trovare template pubblicati da altri utenti ed è possibile anche pubblicare i propri.

Il processo di creazione è intuitivo, semplificato e massimizza l’efficacia della programmazione grazie ai numerosi strumenti di disegno concepiti per ottimizzare al massimo la procedura.

EdrawMax include 2000 modelli professionali e offre addirittura circa 26.000 simboli vettoriali, assegnati agli specifici diagrammi di flusso. In base al tipo di diagramma si apre la libreria con diversi simboli specifici del diagramma in oggetto ed è possibile utilizzare ulteriori librerie di simboli in base alle nostre esigenze.

Si possono anche personalizzare le librerie aggiungendo simboli dalla libreria predefinita e anche importandoli in diversi formati di file. Si possono addirittura creare simboli personalizzati tramite l’apposita funzionalità.

Tramite la barra multi funzione c’è la possibilità di regolare lo stile e la dimensione del carattere e usando lo strumento forma rapida si possono disegnare figure di base molto rapidamente.

Le forme possono essere collegate in modo rapido e vi si può includere commenti, allegati e note.

Anche i connettori offrono vari stili in base alle esigenze e al gusto grafico di chiunque.

Si possono inserire tabelle o immagini, linee temporali orizzontali, simboli, formule, vettori, simboli e codici QR.

Il layout di pagina consente di vedere cosa stiamo facendo poiché mostra la dimensione della pagina e permette di sceglierne una diversa con le dimensioni di nostra scelta

Si può anche cambiare l’orientamento e la dimensione adattandola al disegno, creare temi personalizzati, modificare le proprietà di un’immagine su vari livelli come in altri potenti software di grafica digitale.

Tramite la scheda di visualizzazione si ha la possibilità di avviare e condividere la presentazione di un progetto dall’inizio o dal punto corrente del lavoro, di nascondere o mostrare il righello e le linee della griglia.

EdrawMax offre anche diverse opzioni di ripristino dei file e una scheda di aiuto e supporto dove trovare anche le informazioni sul software, il numero di versione e informazioni sulla licenza.

Sono incluse diverse opzioni per creare e modificare grafici. È possibile utilizzare gli strumenti per modificare le proprietà di una planimetria, di un diagramma di Gantt, di un organigramma, di una mappa mentale, ecc.

Tramite la tavolozza dei colori incorporata si possono selezionare rapidamente i colori per le varie forme e gli elementi inclusi nei digrammi. Attraverso le proprietà di riempimento si possono modificare le tonalità del colore e le trasparenze e si possono anche modificare le proprietà delle linee.

Si può disegnare un diagramma semplicemente trascinando e rilasciando la forma dalla libreria, scegliendo tra le diverse figure disponibili per poi connetterle con un semplice clic e si può aggiungere del testo semplicemente facendo doppio clic sulla forma specifica.

Come detto ci sono diversi stili di connettore tra cui scegliere in base alle esigenze personali.

EdrawMax possiede una caratteristica molto potente e speciale chiamata forme intelligenti: una volta trascinata la forma intelligente sulla pagina, verrà attivata un’apposita icona nel pannello di destra. Usando questa opzione si può personalizzare la forma intelligente in base alle esigenze del diagramma su cui si lavora.

Potenti sono anche le funzioni di disposizione delle forme: si possono raggruppare gli oggetti insieme, allineare o distribuire gli oggetti selezionati, capovolgerli, ruotarli, cambiare la larghezza, l’altezza e la posizione degli assi cartesiani.

Ovviamente si possono salvare ed esportazione i nostri lavori in diversi formati di file, tra cui Visio, HTML, PDF, Microsoft Office e immagini.

Il programma permette di lavorare in collaborazione e di condividere il proprio lavoro con altre persone, in vari formati.

EdrawMax è un software a pagamento molto funzionale che offre supporto post vendita, una guida per l’utente, video tutorial per il suo utilizzo ottimale inseriti anche in un apposito canale YouTube, una sezione FAQ per ottenere ulteriore aiuto e un modulo contatti per ottenere risposte via email per ogni dubbio.

Come spesso accade anche con altri programmi professionali, la qualità si paga ma si ottiene in cambio il massimo che ci si può aspettare da software.

Web Paint: scrivere e disegnare su qualsiasi pagina web e catturare uno screenshot

Web Paint è un’estensione per Chrome in grado di scrivere, annotare e disegnare su qualsiasi pagina web e catturare uno screenshot.

Il plugin, una volta attivato, fornisce semplici strumenti di disegno molto facili da usare che consentono di disegnare forme, linee e aggiungere testo a pagine web per poi acquisire lo screenshot da condividere.

Per abilitare gli strumenti, basta fare clic sull’icona dell’estensione in alto a destra del browser una volta installata.

Ecco gli strumenti supportati:

  • Strumento matita: disegna una linea personalizzata con lo spessore e il colore della linea selezionati.
  • Strumento contagocce: sceglie un colore dalla pagina web o dai tuoi disegni e usalo per disegnare.
  • Strumento Testo: inserisce il testo nella pagina web con il colore e la trasparenza selezionati.
  • Strumento Linea: traccia una linea retta con lo spessore, la trasparenza e il colore selezionati.
  • Curva quadratica: disegna una curva quadratica con la larghezza della linea, la trasparenza e il colore selezionati.
  • Curva di Bézier: disegna una curva di Bézier con la larghezza della linea, la trasparenza e il colore selezionati.
  • Strumento Poligono: disegna un poligono con lo spessore della linea, la trasparenza e il colore selezionati.
  • Strumento Ellisse: disegna un’ellisse o un cerchio con lo spessore della linea, la trasparenza e il colore selezionati.
  • Strumento Secchiello: riempie un’area con il colore e la trasparenza selezionati.
  • Selettore colore: seleziona un colore per il testo e la linea.
  • Strumento cursore: per tornare a interagre con la pagina web.
  • Strumento gomma: per cancellare le azioni svolte nei disegni.
  • Strumento Screenshot: per catturare uno screenshot della pagina web corrente con i disegni e le annotazioni.
  • Pulsante Esci: cancella i disegni e disabilita gli strumenti.

Altri strumenti ottenuti con pulsante a scorrimento sono:

  • Trasparenza: seleziona una trasparenza per il testo e la linea. 
  • Dimensione: seleziona una dimensione per il testo e la linea

Una volta acquisita la schermata è possibile scaricare il file immagine JPG ottenuto, copiarlo nella clipboard, stamparlo oppure ritagliarlo selezionando un’area specifica (crop).

Molto interessante anche la funzione che consente di selezionare un riquadro di una pagina web e nascondere tutto il resto attraverso il secchiello.

Utile in generale per tutti e anche per chi ha bisogno di uno strumento simile nella didattica a distanza.

Foto di classe virtuale natalizia: su Pixton Edu arrivano i temi personalizzati

Con Pixton Edu, famosa web app per creare fumetti online, è possibile realizzare classi virtuali creando avatar personalizzati di alunni e insegnanti.

Conseguentemente si possono realizzare foto di classe virtuali fumettistiche per tutti gli ordini e i gradi scolastici con colleghi docenti e alunni che accedono al servizio.

Il suo funzionamento l’ho spiegato in questo post, Creare una foto di classe virtuale con gli avatar di Pixton Edu (video tutorial in Italiano), nel quale, appunto, potete trovare il mio video tutorial dove spiego l’intera procedura.

Adesso su Pixton Edu arrivano i temi personalizzati, tra cui anche quello dedicato al Natale.

Per selezionare uno sfondo, una volta all’interno della classe creata, basta entrare su “class photo” e dal menù a tendina “Theme” passare da “Regular” ad un altro tema.

I temi a disposizione, tutti molto simpatici, sono: Winter (inverno), Christmas (Natale), Superheroes (supereroi), Fairy Tale (fiabesco), Old West (vecchio west), Space, (spaziale), Dinosaurs (dinosauri), Travel (viaggi), Graduation, (laurea).

Attenzione, se scaricate l’immagine generata da smartphone i temi possono risultare diversi, proprio come nel caso quello natalizio come si nota dall’immagine sotto diversa da quella sopra.

L’app permette di coinvolgere gli studenti in modo simpatico soprattutto nella didattica a distanza.

Ecco alcuni altri esempi:

Interessante notare che i temi si possono applicare alle classi già salvate in passato e che non è per forza necessario crearne una nuova.

Se hai bisogno di scoprire come funziona Pixton Edu, guarda il mio  tutorial:

Tutta la Pixel Art di Natale: attività, schede, lavoretti, cartoline, biglietti di auguri, addobbi

Ecco tutta la Pixel Art di Natale del Maestro Alberto pubblicata negli ultimi anni. Potete trovare un sacco di materiali: attività, schede, lavoretti, cartoline, biglietti di auguri, addobbi e tutto quello che serve per bambini dai 3 anni in su. in ordine di difficoltà.

la scheda e il biglietto di auguri di Babbo Natale

la scheda di Babbo Natale con la maglia da calciatore

la scheda e il biglietto di auguri di Rudolph, la renna di Babbo Natale

il pinguino natalizio

la scheda del pan di zenzero di Natale (Christmas Gingerbread)

la scheda facile della ghirlanda di Natale

la scheda del biglietto di auguri con la palla di vetro natalizia

la scheda dell’angelo di Natale

la scheda della renna di Babbo Natale

la scheda della slitta di Babbo Natale

la scheda completa della renna e la slitta di Babbo Natale

la scheda della Natività

la scena della Natività

la scena della venuta dei Re Magi

le schede e l’addobbo della Natività e dei Re Magi

 

Attività di coding e di pixel art per l’Ora del codice

L’Ora del Codice è un movimento globale che coinvolge decine di milioni di studenti in più di 180 nazioni. 

L’Ora del Codice è la modalità base di avviamento al pensiero computazionale e consiste nello svolgimento almeno di un’ora di attività a scuola come indicato dalla piattaforma ministeriale Programma il Futuro a questo link e dal sito di riferimento Code.org

Si può svolgere dai 4 anni in su seguendo le indicazioni di tale piattaforma, sia con una lezione tradizionale offline senza computer, sia con una qualunque delle lezioni tecnologiche disponibili sul sito di riferimento, sia con attività progettate dagli insegnanti.

Siti di riferimento per attività di coding:

Web app e siti utili:

Per gli insegnati che disiderano realizzare lavori, addobbi o compilare semplici schede in pixel art si suggeriscono le seguenti attività a tema natalizio in ordine di difficoltà:

Continua a leggere..

L’informatica per bambini: un investimento per il futuro

 

Non è mai troppo tardi per imparare l’informatica, ma nemmeno troppo presto. Se avete in mente di far imparare l’utilizzo del computer ai vostri piccoli, loro ve ne saranno molto grati in futuro: è proprio da bambini infatti che si acquisiscono in maniera più veloce e intuitiva le conoscenze che ci vengono impartite. Questo vale non solo per il computer ma anche per le lingue e per ogni altro tipo di conoscenza: da piccoli si impara di più e più velocemente, questo è ormai un dato di fatto.

Anche se i risultati possono essere molto soddisfacenti, è fondamentale dare delle solide basi di conoscenza fin dall’inizio. In teoria il sistema scolastico dovrebbe provvedere in tal senso, ma rispetto agli altri Paesi europei (e non solo) l’Italia è rimasta parecchio indietro da questo punto di vista: le ore di informatica inserite nel curriculum di studi sono poche, e sicuramente non consentono una fruizione ottimale delle nozioni. Per questo può essere molto utile trovare dei corsi che diano lezioni per imparare a programmare, in modo da avviare il bambino verso una competenza che è ormai fondamentale per il suo futuro.

Il nostro Paese non eccelle in fatto di esperti di informatica e in generale di discipline tecnico-scientifiche. Questo non dipende ovviamente dalle nostre menti, ma dal modo in cui veniamo istruiti fin dalle scuole primarie. Investire nell’aspetto tecnico-scientifico non è mai stata una priorità per il sistema pubblico di istruzione, in parte per motivi culturali, in parte per motivi finanziari. Insegnare l’informatica richiede l’acquisto di computer, di software, e il reclutamento di insegnanti che abbiano delle competenze specifiche e, soprattutto, che siano in grado di insegnarle in maniera semplice e anche divertente. Proprio per questo è importante supplire a delle carenze nella formazione scolastica: i benefici arriveranno in pochi anni.

Perché imparare l’informatica fin da piccoli?

Imparare a usare il computer in maniera più consapevole non è solo “una competenza” in più da inserire nel proprio curriculum: è “la competenza”, ovvero quel fattore che fa la differenza in un curriculum, ma anche nella vita di tutti i giorni. Studiare avendo a disposizione una risorsa preziosa come la tecnologia vuol dire potenziare al massimo le proprie abilità. Effettuare ricerche, saperle condividere, saper utilizzare in maniera accurata i vari programmi di scrittura sono conoscenze che fanno balzare in avanti il livello di uno studente.

Man mano che la conoscenza tecnologica si approfondisce, si può arrivare anche a insegnare il linguaggio di programmazione: niente di trascendentale nemmeno per un bambino, se insegnato nella maniera giusta ovvero interattiva, divertente e semplice. Se lasciati liberi di esplorare, bambini anche molto piccoli imparano ad interagire con computer e dispositivi mobili anche prima di iniziare a parlare. Certo, tutto si può imparare anche a un’età più adulta, ma con molta più fatica e con risultati non sempre di pari livello. La capacità di assorbire informazioni da piccoli è più elevata rispetto all’età adulta: massima resa con il minimo sforzo.

Tradotto in termini concreti, sviluppare delle competenze informatiche fin da piccoli consente – per prima cosa – di acquisire gradualmente delle conoscenze che si affiancano a quello che poi sarà il percorso di studio o professionale di un bambino. Saper lavorare con i linguaggi di programmazione e in generale con la tecnologia non richiede necessariamente un percorso universitario specifico, a condizione però che dietro vi sia una preparazione formatasi negli anni. Maggiori opportunità lavorative e stipendi più alti sono la normale conseguenza di chi sa affrontare quei dispositivi così fondamentali nella vita di oggi, ma che per molti costituiscono ancora una barriera insuperabile.

Post a cura AulaB


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet