Archivio per la tag 'Informatica'

Creare gif animate online



loogix

LooGix è un servizio gratuito che permette di creare gif animate online.

Il processo di creazione avviene in tre semplici passi: si caricano le nostre foto personali, si seleziona la dimensione e la velocità della nostra animazione e si clicca sul bottone “Generate Animation“.

E’ anche possibile applicare effetti speciali all’immagine gif in modo da rendere davvero particolari e simpatiche le nostre foto.

Le creazioni possono essere scaricate e condivise in una pagina web e nelle reti sociali tramite codice.

Da non perdere maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Trasforma una calligrafia in un font: YourFont



YourFonts

YourFonts è un servizio molto interessante che consente di trasformare una calligrafia personale in un font vero e proprio.

Funziona così. Si scarica un PDF con un formulario da riempire con i simboli della nostra grafia, lo scannerizziamo e lo proponiamo a YourFonts che si occuperà di trasformare la nostra scrittura in un classico font.

Quando il servizio avrà concluso il processo di trasformazione possiamo scaricare il nostro font personale.

Il servizio è da poco diventato gratuito.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Le ultime versioni gratuite dei sofware che diventano commerciali: Last Freeware Version



LastFreeware

Capita spesso che software freeware del tutto gratuiti diventino improvvisamente shareware, vale a dire che dopo un periodo di prova è necessario mettere mano al portafogli e acquistarli se desideriamo continuare ad usarli.

Mi è capitato spesso di andare a ricercare una copia della versione freeware e puntualmente nel sito del produttore non esiste più. Pertanto o la conserviamo nel nostro hard disk o dobbiamo affidarci ad avventurose ricerche in Google.

Last Freeware Version è un sito fantastico che fa proprio questo lavoro: segnal l’ultima versione freeware di software divenuti commericasli a pagamento e ci fornisce, oltre alla descrizione, un comodo link per il download.

L’elenco delle applicazioni è nutristissimo e c’è un sacco di ottimo software da scaricare a e da utilizzare liberamente senza spendere il becco di un quattrino.

Può darsi che si possa trovare qualche versione obsoleta che magari non gira in Windows Vista ma io vi ho scovato alcuni programmi che non vedevo l’ora di rintracciare!

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Un pc nello zainetto


Il progetto Un Computer per Ogni Studente, a cura tra gli altri della mia collega di Ricerche Maestre Paola Limone, arriva sulla rubrica Rai del Tg2 Costume e società.

Per capire di cosa si tratta, oltre al video, potete accedere ai seguenti link:

Un’esperienza decisamente fondamentale sul buon uso delle tecnologie nell’educazione, realizzata proprio in un momento in cui con le nuove riforme si tende ad eliminare l’informatica della scuola elementare.

I miei più sinceri complimenti.


Programma gratuito per far divertire i più piccini al computer: Baby Smash



babysmash

Baby Smash è un programma gratuito da scaricare ed installare che permette di far divertire anche i bambini più piccini al computer senza il rischio che combinino guai.

In pratica, lanciato il software e digitando sulla tastiera appariranno forme, lettere, numeri colorati che riempiranno in breve tempo lo schermo del computer.

Baby Smash può essere disattivato digitando il comando ALT-F4 e tutto ritornerà come prima. Sotto un divertente video dimostrativo:


Valido non solo per trastullare i piccini ma anche per un primissimo approccio all’informatica.

Il programma può essere scaricato a questa pagina, dove sono indicati i requisiti di sistema.


Tenere i bambini lontano dal computer: un assurdità



no computer

Leggo su Il doposcuola alcune interessantissime considerazioni per chi vuol tenere i bambini lontano dall’informatica.

Tenere i bambini lontani dall’informatica è una scelta molto impegnativa, ecco allora un possibile decalogo per gli adulti che vogliono fanciulli “unplugghed”:

  1. Evitare la metropolitana di Torino (è comandata da un computer)
  2. Non usare automobili Euro 1,2,3,4,5 (per non inquinare i moderni motori sono controllati da un computer – chiamato “centralina”)
  3. Non usare automobili con ESP e ABS (la frenata e la sbandata sono controllate da un computer che non si vede ma ci salva la vita)
  4. Non usare imbarcazioni più grosse di un gommone (anche le barche a vela hanno sistemi informatici di navigazione satellitare sofisticatissimi)
  5. Non usare i navigatori satellitari ed il TelePass
  6. Niente TV digitale terrestre e satellitare, niente DVD e niente alte definizione (è tutto “digitale” e compresso con algoritmo informatico)
  7. Niente telefonini, Gameboy, Playstation e Xbox
  8. Niente iPod, Mp3, CD e radio (i dischi sono incisi e trasmessi in digitale)
  9. Niente lavatrice, frigorifero e forni a microonde con display e pulsantini (ammessi solo quelli con le manopole)
  10. Niente acquisti on-line, carta di credito e bancomat in presenza di bambini

Condivido totalmente l’intelligente provocazione di Dario Zucchini: fortunatamente i “nativi digitali”, indipendentemente dai consigli degli adulti, sapranno benissimo come cavarsela da grandi.



Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll