Ready Player Me: creare un avatar 3D da un selfie per usare nei video giochi e nelle stanze della realtà virtuale

Ready Player Me è una web app dove creare un avatar 3D da un selfie per usare nei video giochi e nelle stanze della realtà virtuale.

La piattaforma intende integrasi direttamente nei giochi per console alla Fornite per esempio, nelle stanze dei mondi virtuali e negli eventi in VR come il famoso concerto di Travis Scott in diretta streaming per Play Station.

Per avviare il processo di creazione basta cliccare sull’apposito pulsante e fare uno selfie del nostro viso. Fatto ciò possiamo vedere il risultato ottenuto in automatico.

Poi si avvia la possibilità di personalizzare l’avatar, con e colori e forme, come in qualsiasi altra web app di questo genere che si rispetti.

Esiste anche la versione Halloween dell’app che è stata realizzata perché, causa Covid-19, la maggior parte delle feste di Halloween sono state annullate quest’anno.

Oppure c’è la la versione avatar a corpo intero.

Al momento Ready Player Me è integrato soltanto con alcune app VR, piattaforme di eventi virtuali e giochi come le identità online di .Mozilla Hubs.

Il loro obiettivo finale è creare una piattaforma di identità universale che consenta di creare avatar personalizzati e di utilizzarli nel sempre più diffuso mondo virtuale per consentire le relazioni impedite dalla distanza sociale forzata.

Maestro Alberto tra i migliori blog didattici 2020 secondo Twinkl

Maestro Alberto è risultato tra i migliori blog didattici 2020 secondo Twinkl. Questa la loro motivazione:

Noi di Twinkl siamo orgogliosi di far parte di una comunità di insegnanti ed educatori che cercano sempre di migliorarsi, spingendosi oltre agli schemi della didattica tradizionale. 

Con questo in mente, abbiamo selezionato i nostri blog didattici preferiti di quest’anno, che trattano una vasta gamma di argomenti tra cui le TIC, DaD, bisogni BES, risorse e schede divise per argomenti, e consigli per insegnanti e genitori. 

I nostri più sentiti complimenti a tutti i presenti!

Ecco l’altro badge che mi è stato attribuito:

Fa piacere anche la citazione all’altro mio blog maestroalberto.it e a ricerchemaestre.it, il nostro motore di ricerca sicuro per bambini.

Due divertenti giochi per bambini per imparare ad usare la tastiera del computer

In tempi di DAD e DDI è importante che i bambini della fascia di età della scuola primaria (e anche più grandi) abbiano un PC, un Chromebook o almeno un tablet piuttosto che un telefonino per seguire le lezioni a distanza al meglio.

Saper usare la tastiera e riconoscere la posizione delle lettere, i numeri e i caratteri diventa quindi molto importante per digitare correttamente in tempi rapidi.

Ciò ovviamente non esclude il fatto di potersi esercitare divertendosi anche in contesti diversi.

Per questo motivo consiglio due giochi intriganti che possono essere svolti anche sotto forma di gara a tempo. Il primo è il classico gioco delle tazze da rivoltare, Cup Stacking

Si tratta semplicemente di individuare le lettere indicate il più velocemente possibile e cliccare sull’apposito tasto per proseguire (vedi immagine sopra).

Il secondo è il razzo che digita, Typing Rocket, un gioco molto divertente in stile Asteroids in cui bisogna individuare la lettera scritta sul razzo e cliccare per farlo esplodere prima che scompaia dalla visuale salendo nello spazio.

Insomma, due giochini semplici, gratuiti e molto divertenti!

Make Me A Zombie: web app per trasformare un selfie in uno zombie con un click

Make Me A Zombie è una semplicissima applicazione web che permette di trasformare un selfie in uno zombie con un click.

L’app sfrutta l’intelligenza artificiale per “zombiezzare” l’immagine di un ritratto.

Il suo funzionamento è facilissimo, basta solo caricare un’immagine di un volto, possibilmente ben fatta, per ottenere l’effetto zombie da scaricare o condividere online nei social.

Utile nei giorni della festa di Halloween semplicemente per divertirsi un po’!

 

I giochi dedicati al coding di Discovery Education

Il portale di Discovery Education Coding UK offre una serie di giochi di coding, o relativi ai linguaggi di programmazione se preferite, alcuni dei quali pensati anche per bambini, dal momento che si basano su blocchi logici e non su complicate stringhe di testo.

Per i bambini in particolare ci sono tre giochi principali suddivisi per livelli di difficoltà:

  • Burst the bubbles: combina eventi di avvio e eventi di clic per creare un gioco in cui le bolle scompaiono facendo clic su di esse mentre fluttuano sullo schermo.

  • Hungry snake: nel deserto consoliderai la tua comprensione delle condizioni nella programmazione e imparerai come diversi tipi di condizioni possono essere usati nel codice per scopi diversi.

  • Stopwatch animation: scopri i booleani per creare un cronometro realistico, in cui i valori booleani sono influenzati dai pulsanti di arresto, avvio e ripristino.

Altre risorse di coding per bambini sono reperibili qui.

I giochi sono corredati da una scaletta di lezioni dedicata agli insegnanti e da un esempio del gioco vero su cui divertirsi. in questo modo i bambini possono facilmente rendersi conto di  come funziona la realizzazione di un classico gioco online e non subirlo passivamente.

Il portale presenta anche attività per i più grandi sviluppate in HTML e Python.

C’è anche un glossario, in Inglese, da scaricare e soprattutto una ottima serie di poster e risorse di codifica gratuite stampabili da utilizzare per percorsi di coding unplugged.

In buona sostanza Discovery Education Coding fornisce un supporto completo per l’insegnamento della programmazione nelle scuole primarie.

Le lezioni passo dopo passo guidano insegnanti e alunni attraverso una sequenza attentamente graduata. I tutorial video presentano il codice che gli studenti impareranno ed evidenziano la terminologia corretta.

Le attività di debug e i codici di errore aiutano gli studenti a risolvere i problemi.

I giochi pertanto stimolano la creatività degli studenti e i piani completi delle lezioni garantiscono che tutti gli insegnanti siano pienamente supportati.

Stikets: timbri, etichette e adesivi anche per insegnanti

Oggi vi parliamo di Stikets e delle sue proposte per maestri e insegnanti di ogni ordine e grado.

Stikets è un e-commerce per famiglie dove potrete trovare tanti prodotti per diverse esigenze: organizzazione del materiale scolastico e delle attività quotidiane della famiglia, home decor, decorazioni per compleanni e celebrazioni in generale, educazione e gioco. 

Il catalogo prodotti per le famiglie e i bambini è quindi molto ampio e costantemente aggiornato con molte novità, ma anche i maestri e gli insegnanti possono trovare tanti articoli da utilizzare nelle loro attività quotidiana.

Ne è un esempio il timbro con frasi che gli insegnanti possono facilmente utilizzare per motivare i propri alunni e aggiungere una personalizzazione ai voti.

Frasi come “Ottimo lavoro”, “Super”, “Vai avanti così” sono un valido aiuto per trasmettere ai bambini e ai ragazzi delle valutazioni positive e motivanti.

Allo stesso modo, gli adesivi per insegnanti applicati sui compiti in classe possono dare un “boost” al giudizio assegnato, in un modo divertente e colorato.

I prodotti di Stikets per l’educazione e l’insegnamento sono tanti che è difficile elencarli tutti.

Tuttavia è il caso di visitare la pagina dedicata agli insegnanti dove certamente si possono trovare tante soluzioni per rendere il lavoro ancora più allegro e positivo.

Post a cura di Stikets Italia.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll