Archivio per la tag 'Software Didattico'

Gcompris: al Luna Park con il pinguino Tux

Gcompris è un ambiente didattico in cui i bambini dai 2 ai 10 anni possono apprendere divertendosi.

Gcompris miniposter

(clicca sull’immagine sopra per ingrandire)

Una volta entrati, sembra di essere in un grande luna park virtuale in cui saremo guidati dal simpatico pinguino Tux (quello di Tuxpaint) nella difficile arte dell’apprendimento, attraverso il gioco, la matematica e la scienza, la geografia, la lettura e tanto altro.
Gcompris risponde perfettamente alla filosofia dell’edutainment ed è un ottimo strumento per lo sviluppo della fantasia e dell’intelletto.

Le attività disponibili in Gcompris sono spesso ludiche anche se mantengono sempre un risvolto pedagogico. Gli argomenti riguardanti le attività sono:

    scoperta del computer: tastiera, mouse e suoi movimenti …
    matematica: numerazione, tabelle a doppia entrata, simmetrie, …
    scienze: la chiusa, il ciclo dell’acqua, il sottomarino, …
    geografia: trovare le nazioni su una carta geografica
    giochi: la memoria e … altro da scoprire
    lettura: esercizi di lettura
    altro: lettura dell’ora, dipinti famosi in forma di puzzle, disegno vettoriale …

Gcompris (dal francese, ho capito) è graficacamente molto curato e facile nell’uso grazie all’interfaccia sobria. I bambini possono scoprire da soli le diverse attività proposte. Con l’aiuto di un insegnante o di un genitore il software può essere utilizzato e scoperto in tutte le sue potenzialità.

In totale Gcompris propone più di 50 attività (16 nella versione distribuita gratuitamente) ed è in continua evoluzione, poiché è un software libero e quindi può essere modificato e adattato ai propri bisogni o migliorato. Può essere anche liberamente distribuito ad altri bambini e nelle scuole, nelle quali spesso si fatica a trovare programmi didattici gratuiti e buoni come questo.

Informazioni su Gcompris si trovano naturalmente sul sito ufficiale. Gcompris ha vinto il primo premio come software educational al trofeo del software libero che si è tenuto in Soisson (Francia) nel 2003.

Nel Fotoblog del sito si può vedere la collezione di 84 schermate del programma.
Una ricca pagina di screenshots del programma che aiutano anche all’uso può essere consultata qui.

Gcompris nasce in ambiente Linux, è distribuito con licenza GPL e fa parte del progetto GNU. Il software funziona anche in ambienti MacOSX e Windows.

La versione per Windows (68,5 Mb) può essere scaricata dal mirror di sourceforge o nell’area download del sito.

I più esperti possono scaricare anche il live cd (immagine iso da 123,3 Mb) che, una volta masterizzato ed inserito nel drive del pc, si autoavvia nella versione Linux senza limitazioni, con tutte le 58 attività e contiene anche il programma di grafica per bambini Tuxpaint, purtroppo il cd non è in lingua italiana.
Una guida didattica al programma si trova su DidaTux.

La versione completa del software si ottiene versando 20 € e consente l’attivazione a 7 release del programma ciascuna valida per 2 anni.

Tux Paint

È da poco uscita la nuova release di Tuxpaint, la 9.15, quella in lingua italiana per Windows si può prelevare qui.

Consiglio di utilizzare questa versione di TuxPaint perché è pensata per coloro che preferiscono non scaricare un programma eseguibile per poi procedere all’installazione nel proprio Pc.

TuxPaint

È composta infatti da un archivio estraibile che, una volta scompattato, non installa direttamente il programma, ma origina una cartella che contiene tutti i file necessari per l’esecuzione.

Questa versione comprende anche i “timbri”, cioè le clipart che tanto piacciono ai bambini, da inserire nei disegni.
Se si desidera la versione senza timbri (più leggera 7 Mb contro i 14,7) la si può prelevare a questo inirizzo.

In questo mio post si trovano le indicazioni sul programma e su dove reperire le guide in lingua italiana.
Il programma è semplice ma ricco di funzionalità, è gratis e piace molto ai bambini che, dopo averlo provato, difficilmente ritornano a Paint!

Tux Paint

Tux Paint è un famosissimo programma di disegno per bambini freeware. Ha un’interfaccia semplice e facile da usare ed è dotato anche di effetti sonori divertenti. Possiede una ricca varietà di strumenti che aiutano i bambini nella loro creatività.

Caratteristiche Tux Paint

E’ un programma multipiattaforma, nato per Linux, che funziona anche in Windows. In questa versione, in italiano, è scaricabile nella sezione download del sito ufficiale.

Un’ottima guida in italiano si trova nel sito dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Un’altra guida didattica la possiamo trovare in Didatux (un sistema operativo live sviluppato da Linux Mandrake che include anche il software Tux Paint).

Tux Paint ha il gran merito di funzionare anche su macchine poco potenti ed obsolete, non richiede installazione (si lancia direttamente dalla cartella dove è stato scompattato).

Una collezione di immagini (e relativi effetti sonori) da usare con lo strumento Timbro si può scaricare a questo mirror di sourceforge.

Screenshots

Ancora una volta dal modo dell’open source giungono risorse didattiche di libero utilizzo che non hanno nulla da invidiare ai software a pagamento e che possono essere usate a costo zero dalle scuole e in famiglia per l’intrattenimento intelligente dei più piccoli.

Drawing for Children

Drawing for Children è uno splendido programmino in inglese completo e di libero utilizzo, per creare disegni al computer.
Nonostante abbia caratteristiche ed opzioni sofisticate, il programma si presenta con un menu illustrato facilmente intuibile e può essere usato con bambini a partire da 5-6 anni.
I testi e la guida sono in inglese.
Un’ottima alternativa a Paint!

Drawing for Children

Clicca Drawing for Children per dirigerti alla pagina di download.

A questo idirizzo si può scricare anche la versione 1.

Drawing for Children

Mappe Concettuali e Mappe Mentali

Parliamo di mappe concettuali, o meglio di risorse internet sulle mappe concettuali.
Il testo di riferimento principale per chi vuole avvicinarsi a questo tipo di apprendimento significativo, attivo e creativo, che permette a chi lo pratica di scoprire, scegliere, mettere in relazione, divulgare nuove conoscenze attraverso l’utilizzo di uno strumento didattico molto efficace 猫 sicuramente: L鈥檃pprendimento Significativo di Joseph Novak (Erickson).

L 'Apprendimento Significativo - Joseph Novak

Una biografia dell’autore, in inglese, si trova sul sito dell鈥橧nstutute for Human and Machine Cognition (IHMC), lo stesso che distribuisce un ottimo software freeware per generare mappe, recentemente utilizzato anche nelle proposte formative di Indire nella piattaforma Puntoedu.

In rete si trovano molti materiali e software sul tema.
NonsoloScuola, a cura di Tiziano Trivella, propone un excursus dal titolo 鈥�Cos鈥櫭� una mappa?鈥� e indica dei possibili utilizzi didattici. Interessante la considerazione su come le mappe possono essere usate sia come mezzo d鈥檌ndagine di studio, sia come mezzo di sintesi conoscitiva finale. Si trovano anche alcuni esempi didattici www.kamagraoraljelly247.com.

Tutto, ma proprio tutto sulle mappe concettuali si trova su Pavone Risorse, nello spazio curato da Marco Guastavigna, insegnante che ha dedicato un eccellente studio corredato di indicazioni molto preziose per chi vuole avvicinarsi al tema. Consigliatissimo.

Esiste addirittura una comunit脿 di pratica 鈥渘ata a proposito di mappe concettuali e che ha successivamente esteso il suo interesse all’uso nella didattica dei diversi metodi per organizzare graficamente le conoscenze鈥�: map.dschola.it.

Degno di nota il progetto che fa riferimento al sito trilingue wwmaps (italiano, inglese, spagnolo) per la collaborazione in rete tra scuole di tutto il mondo, dalla scuola dell’infanzia all’universit脿 sulle mappe concettuali.
Il progetto, aperto, basato su Cmap, “organizza relazioni di scambio culturale e costruzione di strutture di conoscenza tra studenti di paesi lontani geograficamente e nella lingua”.

Una spiegazione, interessata, sulle mappe si trova anche su scatolepensanti, sito internet della versione italiana di uno dei migliori software a pagamento: MindManager.

Esiste anche un metodo di ricerca di informazioni su internet che utilizza le tecniche delle mappe concettuali: il metodo Sewcom.

Si possono trovare numerosi software per il mind mapping, molti a pagamento, alcuni freeware. Spesso i programmi commerciali si possono scaricare gratuitamente ed usare per un periodo di tempo limitato, funzionano per alcuni giorni (di solito 15-30) prima espirare.

Ne ho provati alcuni e tra i migliori segnalo MindManager, che ha una versione, meno recente, anche in italiano.

Inspiration e il figlio pi霉 piccolo, appositamente concepito per i bambini, Kidspiration, forse l’unico software (assieme a MindMapper Junior) studiato appositamente per i piu piccoli e per la scuola di base, sono due validi programmi purtroppo in lingua inglese solamente.

Per l鈥檈lenco completo dei software mind mapping rimando a questa pagina di Guastavigna.

Kidspiration

Tra i programmi di libero utilizzo invece si trovano Freemind, e Thinkgraph, ma la parte da leone la fa Cmap Tools, scaricabile anche nella versione in italiano. Software multipiattaforma, utilizzatissimo in ambiente scolastico, che consente addirittura di condividere le proprie realizzazioni con una comunit脿 molto vasta a livello mondiale, caricando il proprio lavoro in rete sotto forma di progetto, oltre che di pagina web vera e propria. Si pu貌 naturalmente anche attingere al ricchissimo database di mappe concettuali condivise.

IHCM Cmap Tools


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll