Archivio per la tag 'informazioni'

Le famiglie italiane bocciano il Maestro Unico



maestra

Alle famiglie italiane non piace il Maestro Unico o prevalente che dir si voglia.

Secondo i dati divulgati dal ministero relativi alle richieste delle iscrizioni alla scuola elementare per il prossimo anno scolastico si percepisce infatti una evidente bocciatura del modello del maestro unico.

In base al campione analizzato (circa 900 scuole rappresentative distribuite in tutto il territorio nazionale) il 3% delle famiglie italiane ha scelto le 24 ore, il 7% le 27 ore, il 56% le 30 ore, il 34% le 40.

Il 90% delle famiglie, dunque, richiede più tempo scuola.

I modelli a tempo corto pensati appositamente per il maestro unico non sono in grado pertanto di soddisfare le esigenze dei genitori, non solo da un punto di vista didattico educativo, ma anche per una mera questione di organizzazione della vita familiare.


Atlante interattivo della Bibbia: BibleMap


biblemap

Religione e web 2.0, un connubio sempre più consistente. Ora è la volta di BibleMap, un atlante interattivo della Bibbia.

Si tratta di un mashup basato su Google Maps. Sono disponibili tutti i capitoli del Vecchio e del Nuovo Testamento (in Inglese). Selezionandoli si accede alla mappa geografica dove sono narrati gli eventi.

Riguardo i luoghi selezionati è possibile ricavare informazioni sia sulle occorrenze che si trovano nella Bibbia, sia sulle caratteristiche storiche, culturali e turistiche attuali.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Le statistiche dell’umanità in tempo reale



worldometers

Worldometers è un sito che monitora in tempo reale attraverso alcuni counter dinamici le statistiche dell’umanità.

Si occupa di: Popolazione Mondiale, Governi ed Economia, Educazione e Media, Ambiente, Cibo, Acqua, Energia e Salute.

Le statistiche del mondo, viste sotto questa stupefacente prospettiva con le cifre che si susseguono freneticamente, assumono un valore altamente educativo.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Il Tempo Profondo da Stenone a Darwin



stenodarwin

Il Museo di Storia Naturale e il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze organizzano il convegno IL TEMPO PROFONDO DA STENONE A DARWIN (Venerdì 6 Febbraio 2009) presso l’Aula Magna dell’Università di Firenze (Piazza San Marco 4).

La rivista Nature ha definito la scoperta della storia della terra come l’altra grande rivoluzione della storia della scienza, della portata di quelle legate a Galileo, Darwin e Einstein.

A Firenze sarà celebrato il bicentenario darwiniano partendo da questa consapevolezza, che né Darwin o altri avrebbero potuto pensare una teoria dell’evoluzione senza disporre di un tempo profondamente lungo.

Inoltre molti trascurano che Darwin fu innanzitutto un geologo, che la Toscana è stato il primo luogo preso a paradigma della storia della terra, visitata dai fondatori della geologia e della paleontologia Cuvier, Brogniart eLyell. Queste alcune ragioni che hanno portato all’organizzare dell’evento.

Ci saranno importanti ospiti internazionali, tra cui NILES ELDREDGE, uno dei due autori della teoria degli equilibri intermittenti e massimo conoscitore dell’opera darwiniana, PAOLO ROSSI, lo storico della scienza, ALAN CUTLER, paleontologo dedicato alla diffusione della scienza e autore di un appassionante libro su Stenone ed EMILIANO MUTTI, grande geologo che ci aiuterà a capire come decifrare le informazioni contenute nelle rocce.

La partecipazione al corso è gratuita e vale come corso d’aggiornamento.

Il 18 aprile, inoltre, si terrà un’escursione in alcune località geostoriche della Toscana, per scoprire assieme come fossili e rocce abbiano dato il loro insostituibile contributo alla grande rivoluzione culturale che ha portato alla scoperta della storia della terra e della vita.

Per maggiori informazioni è attivo il sito web del convegno A History Of Lflife StenoDarwin a cura del mio carissimo amico fraterno, il Dottor Stefano Dominici del Museo di Storia Naturale, Sezione di Geologia e Paleontologia dell’Università di Firenze.


Riforma Gelmini: il Maestro Unico partirà solo su richiesta delle famiglie il prossimo anno scolastico



maestra

Slitta di un anno la riforma del 2° ciclo mentre partirà a settembre 2008 quella del 1° ciclo ma con sostanziali modifiche.

Questo è l’accordo raggiunto nella riunione odierna tra governo e sindacati sulla scuola.

Nel verbale si leggono novità per quanto riguarda l’introduzione del Maestro Unico o prevalente che dir si voglia. Come ho già accennato in passato spetterà alle famiglie scegliere o meno tale organizzazione.

Riporto i primi tre punti che riguardano Scuola Materna e Scuola Elementare.

a) l’orario obbligatorio delle attività didattiche della scuola dell’infanzia garantirà prioritariamente il tempo di 40 ore con l’assegnazione di due insegnanti per sezione e provvederà soltanto come modello organizzativo residuale lo svolgimento delle attività didattiche nella fascia antimeridiana, sulla base della esplicita richiesta delle famiglie

b) il tempo scuola della primaria sarà svolto, in relazione anche alla esigenza di riorganizzazione didattica, secondo le differenti articolazioni dell’orario scolastico a 24 (prime classi per l’a.s. 2009-10), 27, 30 e 40 ore. In particolare, per l’orario a 24 (solo prime classi per l’a.s. 2009-2010) e 27 ore, si terrà conto delle specifiche richiesta delle famiglie

c) nelle classi funzionanti a tempo pieno saranno assegnati due docenti per classe

Come si evince dalle dichiarazioni, nonostante la norma sul Maestro Unico, al tempo pieno saranno assegnati due insegnanti per classe senza sconvolgimenti sull’organizzazione attuale.

Il Governo, a questo punto, dovrà emanare lo schema definitivo di due regolamenti, quello per il primo ciclo e quello per il dimensionamento delle istituzioni scolastiche. Si prevede che i tempi saranno piuttosto lunghi.

C’è dunque una parziale marcia indietro rispetto al modello iniziale è sono state recepite alcune richieste formulate in commissione Cultura della Camera.

L’orario settimanale di 24 ore sarà una delle opzioni che le famiglie potranno chiedere (oltre alle 27, 30 e 40 ore) all’atto dell’iscrizione. Pertanto non ci sarà nessuno obbligo per le scuole che si organizzeranno anche in base alle richieste dell’utenza. Il maestro unico sarà facoltativo.


Maestro Unico forse solo su richiesta delle famiglie



maestra

Leggo su Tuttoscuola che per quanto riguarda il Maestro Unico forse spetterà alle famiglie scegliere tale organizzazione.

Del resto il tempo delle iscrizioni dei bambini alla scuola elementare si avvicina (gennaio).

L’ipotesi è ora contenuta nella bozza di parere sul Piano programmatico per la scuola predisposta dalla presidente della commissione Cultura della Camera, Valentina Aprea, che sembra voglia tenere conto anche della posizione dell’opposizione che durante la discussione del decreto legge aveva presentato un puntuale emendamento.

Il documento, che sarà discusso ed approvato il prossimo 27 novembre, subordinerebbe il parere favorevole della Commissione al recepimento, da parte del Governo, di una serie di condizioni, tra le quali quella “che l’attivazione di classi affidate a unico docente, funzionanti per un orario di 24 ore settimanali, sia effettuata sulla base di specifiche richieste delle famiglie“, e che alle classi funzionanti a tempo pieno siano in ogni caso “assegnati due docenti per classe“.

Dunque è proprio il sottosegretario all’istruzione, Valentina Aprea, ad aprire qualche spiraglio.

Come si evince dalle dichiarazioni, nonostante la norma sul Maestro Unico, pare anche che al tempo pieno siano assegnati due insegnanti per classe senza sconvolgimenti sull’organizzazione attuale.

Vedi anche: Maestro unico facoltativo?

E voi, siete favorevoli o contrari all’istituzione del Maestro Unico nella scuola Primaria? Rispondete al sondaggio.



Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll