Archivio per la tag 'maschere'

Lavoretti facili di Carnevale per bambini della scuola elementare

Ogni occasione è buona per lasciare i bambini sfogare la loro creatività. Ecco, quindi, che qui si possono sbizzarrire con questi due semplici lavoretti di Carnevale:

  • maschere di animali
  • maracas fai da te

Per realizzarli bastano pochi materiali, alcuni dei quali molto probabilmente già presenti in casa. È anche un pretesto per riutilizzare dei materiali che andrebbero altrimenti buttati via. Vediamoli uno ad uno!

Maschere di animali

Cosa ti serve:

  • Piatti di carta (meglio bianchi)
  • Cannucce di plastica o carta
  • Tempere
  • Forbice
  • Colla
  • Pennarello nero

Procedimento:

Taglia un piatto di carta a metà e ritaglia al suo interno due buchi che andranno a formare gli occhi dell’animale. Utilizza l’altra metà del piatto per formare le orecchie e, nel caso dell’orso, anche il naso.

Prima di incollare i vari pezzi, inizia a colorare la tua maschera. Puoi scegliere gli stessi colori della figura, altrimenti quelli che i bambini preferiscono. Una volta che si è asciugato il tutto, incolla le varie parti del viso al loro posto.

Per dare un tocco più realistico alle tue maschere di animali, prendi il pennarello nero e disegna il naso e baffetti. Prendi infine la cannuccia e incollala a destra o sinistra del piatto (dove ti è più comoda).

NB: incollala dietro, dove non hai applicato nessun colore, così non vai a sovrapporla alla decorazione. La cannuccia fungerà da supporto per tenere la maschera durante la festa.

In alternativa, per avere un supporto più stabile, puoi prendere un elastico e incollarlo dietro i due estremi del piatto. I bambini dovranno poi solo infilarsi la maschera e non doverla tenere in mano tutto il tempo.

Queste maschere fai da te possono essere utilizzate anche per una festa a tema dove tutti si vestono da animali. Per Carnevale sono un semplice travestimento last minute, ma, vista la semplicità del procedimento, puoi anche realizzare altri personaggi tipici di Carnevale, come Arlecchino e Pulcinella!

Maracas fai da te

Cosa ti serve:

  • rotoli di carta igienica
  • tempere e/o pennarelli
  • nastro adesivo
  • nastro colorato
  • riso o lenticchie

Procedimento:

Prima di realizzare le tue maracas fai da te, devi decidere il tema, ossia il tipo di decorazione. Qui ti proponiamo una fantasia a pois e a zigzag.

Prendi il rotolo di carta igienica e decoralo a tuo piacimento. Se hai usato la tempera, allora aspetta che si asciughi prima di continuare.

Poi prendi un lato e piegalo in senso verticale. Prima di piegare l’altro, metti dentro il riso o le lenticchie. Fatto questo, allora puoi piegare l’altro lato, nel senso opposto rispetto all’altro. 

NB: per incollare entrambi i lati puoi usare il nastro adesivo. Per coprirlo, puoi in seguito usare un nastro colorato che rende il lavoretto esteticamente più bello.

E il gioco è fatto! Muovi le maracas e senti il rumore che rilasciano. Sono il lavoretto ideale per i bambini che amano la musica.

Possono anche essere usate come porta coriandoli durante la festa di carnevale. Basta tenere un lato aperto così da poter lanciare i coriandoli per le strade della città.

Questi lavoretti sono stati realizzati da Babysits, piattaforma online che mette in contatto genitori e babysitter, che realizza spesso facili fai da te per la propria community di bambini.  

Guest post a cura di Babysits.

Arlec-coding: la maschera di Arlecchino in codice pixel art

Ho deciso di rinnovare il mio Arlec-coding in pixel art di qualche anno fa (lo puoi vedere qui) rendendo il lavoro più fruibile e completo e ho preparato griglie e codice per riproporlo facilmente a scuola per un lavoretto di Carnevale..

Pertanto ho preparato una griglia 19X13 composta quindi da 247 pixel e da molti colori, altrimenti che Arlecchino sarebbe?

Ecco dunque le schede con il codice pronto:

E per chi volesse un codice visuale per una griglia 19X15 lo può prelevare qui sotto:

La scheda si presta bene per un lavoretto di Carnevale delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

In base all’esperienza dei bambini con la pixel art, potrebbe anche essere usata per avviare attività di conding unplugged nelle classi di scuola primaria.

L’immagine è ottima anche per comporre l’addobbo di una vetrata della scuola, di una parete, per un cartellone o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Ecco le foto del vecchio Arlec-coding svolto:

Pixel Art di Carnevale: la scheda della maschera di Giangurgolo

Il Maestro Alberto propone un’altra attività di pixel art dedicata al Carnevale: la scheda della maschera di Giangurgolo, che va a fare compagnia a quelle già pubblicate di Arlecchino, di Pulcinella, di Brighella, di Colombina, di Pantalone, di Gianduia, di Balanzone, di Stenterello, di Meneghino, di Rosaura, di Rugantino, di Capitan Spaventa, di Farinella e di Peppe Nappa.

Si tratta di una rivisitazione personale in pixel art della maschera calabrese della commedia dell’arte, caricatura dei dominatori spagnoli del meridione.

Il personaggio ha un naso enorme, indossa una maschera rossa, un cappello a cono, colletto alla spagnola e abiti a strisce gialle e rosse, porta una grande spada che pende su un fianco appesa a un cinturone, caratteristiche che abbiamo provato a conservare in pixel art. 

Sono stati tralasciati naturalmente alcuni dettagli difficili da rendere in pochi quadratini ed è stata privilegiata la semplicità in maniera che la scheda possa essere proposta ai bambini di tutte le età a partire dalla scuola primaria.

L’immagine è sviluppata in una griglia da 25X18 ed è formata quindi da 450 pixel.

Il disegno è composto da 7 colori, azzurro dello sfondo incluso, che possono essere personalizzati a piacere nelle tonalità a seconda dei gusti personali.

La scheda si presta bene per un lavoretto di Carnevale delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

Sotto si possono prelevare le schede in PDF con le griglie e il codice pronto.

La scheda, in base all’esperienza dei bambini con la pixel art, potrebbe anche essere usata per avviare attività di conding unplugged nelle classi di scuola primaria.

L’immagine è buona anche per comporre l’addobbo di una vetrata della scuola, di una parete, per un cartellone o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Le schede di tutte le maschere di Carnevale in Pixel Art si possono scaricare a questo link: schede maschere di Carnevale in Pixel Art 

Pixel Art di Carnevale: la scheda della maschera di Peppe Nappa

Il Maestro Alberto propone un’altra attività di pixel art dedicata al Carnevale: la scheda della maschera di Peppe Nappa (o Beppe Nappa che dir si voglia), che va a fare compagnia a quelle già pubblicate di Arlecchino, di Pulcinella, di Brighella, di Colombina, di Pantalone, di Gianduia, di Balanzone, di Stenterello, di Meneghino, di Rosaura, di Rugantino , di Capitan Spaventa e di Farinella

Si tratta di una rivisitazione personale in pixel art della maschera siciliana del Carnevale di Sciacca.

Il personaggio indossa casacca e calzoni verdi, molto ampi e lunghi, ed un cappellino di feltro, caratteristiche che abbiamo provato a conservare in pixel art. 

Sono stati tralasciati naturalmente alcuni dettagli difficili da rendere in pochi quadratini ed è stata privilegiata la semplicità in maniera che la scheda possa essere proposta ai bambini di tutte le età a partire dalla scuola primaria.

L’immagine è sviluppata in una griglia da 25X17 ed è formata quindi da 425 pixel.

Il disegno è composto da 6 colori, giallo dello sfondo incluso, che possono essere personalizzati parzialmente a piacere nelle tonalità a seconda dei gusti personali.

La scheda si presta bene per un lavoretto di Carnevale delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

Sotto si possono prelevare le schede in PDF con le griglie e il codice pronto.

La scheda, in base all’esperienza dei bambini con la pixel art, potrebbe anche essere usata per avviare attività di conding unplugged nelle classi di scuola primaria.

L’immagine è buona anche per comporre l’addobbo di una vetrata della scuola, di una parete, per un cartellone o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Le schede di tutte le maschere di Carnevale in Pixel Art si possono scaricare a questo link: schede maschere di Carnevale in Pixel Art 

Pixel Art di Carnevale: la scheda della maschera di Farinella

ll Maestro Alberto propone un’altra attività di pixel art dedicata al Carnevale: la scheda della maschera di Farinella, che va a fare compagnia a quelle già pubblicate di Arlecchino, di Pulcinella, di Brighella, di Colombina, di Pantalone, di Gianduia, di Balanzone, di Stenterello, di Meneghino, di Rosaura, di Rugantino e di Capitan Spaventa.

Si tratta di una rivisitazione personale in pixel art della maschera pugliese del Carnevale di Putigliano. una sorta di fusione tra Arlecchino e il Jolly delle carte da gioco.

Indossa un abito a toppe di tutti i colori, un gonnellino rosso e blu, un cappello a tre punte con campanelli, stivali blu a punta anch’essi con campanelli, caratteristiche caricaturali che abbiamo provato a conservare in pixel art. 

Sono stati tralasciati naturalmente alcuni dettagli difficili da rendere in pochi quadratini ed è stata privilegiata la semplicità in maniera che la scheda possa essere proposta ai bambini di tutte le età a partire dalla scuola primaria.

L’immagine è sviluppata in una griglia da 25X15 ed è formata quindi da 375 pixel.

Il disegno è composto da 8 colori, bianco dello sfondo, incluso che possono essere personalizzati parzialmente a piacere nelle tonalità a seconda dei gusti personali.

La scheda si presta bene per un lavoretto di Carnevale delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

Sotto si possono prelevare le schede in PDF con le griglie e il codice pronto.

La scheda, in base all’esperienza dei bambini con la pixel art, potrebbe anche essere usata per avviare attività di conding unplugged nelle classi di scuola primaria.

L’immagine è buona anche per comporre l’addobbo di una vetrata della scuola, di una parete, per un cartellone o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Le schede di tutte le maschere di Carnevale in Pixel Art si possono scaricare a questo link: schede maschere di Carnevale in Pixel Art 

Pixel Art di Carnevale: la scheda della maschera di Capitan Spaventa

Il Maestro Alberto propone un’altra attività di pixel art dedicata al Carnevale: la scheda della maschera di Capitan Spaventa, che va a fare compagnia a quelle già pubblicate di Arlecchino, di Pulcinella, di Brighella, di Colombina, di Pantalone, di Gianduia, di Balanzone, di Stenterello, di Meneghino, di Rosaura. e di Rugantino.

Si tratta di una rivisitazione personale in pixel art della famosa maschera della commedia dell’arte del Carnevale genovese basata sulla sua iconografia diffusasi nel tempo.

Capitan Spaventa viene descritto come un un soldato sognatore dall’aspetto elegante. Di solito indossa un vestito a strisce gialle e rosse e un cappello ad ampie tese con una vistosa piuma rossa.

Completano l’abbigliamento lunghi baffi e pinzetto. Porta una lunga spada che gli pende su un fianco e sono proprio queste caratteristiche caricaturali che abbiamo provato a conservare in pixel art. 

Sono stati tralasciati naturalmente alcuni dettagli difficili da rendere in pochi quadratini ed è stata privilegiata la semplicità in maniera che la scheda possa essere proposta ai bambini di tutte le età a partire dalla scuola primaria.

L’immagine è sviluppata in una griglia da 25X20 ed è formata quindi da 500 pixel.

Il disegno è composto da 8 colori che possono essere personalizzati a piacere nelle tonalità a seconda dei gusti personali, soprattutto nello sfondo azzurro, inserito di proposito per far risaltare il bianco del colletto, dei polsini e delle calze.

La scheda si presta bene per un lavoretto di Carnevale delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

Sotto si possono prelevare le schede in PDF con le griglie e il codice pronto.

La scheda, in base all’esperienza dei bambini con la pixel art, potrebbe anche essere usata per avviare attività di conding unplugged nelle classi di scuola primaria.

L’immagine è buona anche per comporre l’addobbo di una vetrata della scuola, di una parete, per un cartellone o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Le schede di tutte le maschere di Carnevale in Pixel Art si possono scaricare a questo link: schede maschere di Carnevale in Pixel Art 


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll