Poesie sull’autunno per bambini: Il testamento di un albero di Trilussa

 

Il testamento di un albero

Un albero di un bosco

chiamò gli uccelli e fece testamento:

– Lascio i fiori al mare,

lascio le foglie al vento,

i frutti al sole e poi

tutti i semi a voi.

A voi, poveri uccelli,

perché mi cantavate le canzoni

nella bella stagione.

E voglio che gli sterpi,

quando saranno secchi,

facciano il fuoco per i poverelli.

Trilussa (estratto della poesia originale

Breve analisi della poesia:

  1. Perché l’albero fa testamento?
  2. Quali sono i beni che lascia?
  1. Perché sta per morire, si sta essiccando a causa della brutta stagione.
  2. I fiori al mare, le foglie al vento, i frutti al sole, i semi agli uccelli e i rami secchi ai poveri.

)

Post correlati

Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento:


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll