Archivio per la tag 'insegnanti'

ParaPara Animation: applicazione web per creare e condividere semplici animazioni tramite il disegno

ParaPara Animation è una semplicissima applicazione web che permette di  creare e condividere semplici animazioni tramite il disegno.

La sua interfaccia, interamente basata sul web, è davvero minimalista e presenta solo alcuni strumenti per disegnare: matite di diversi colori, dimensione del tratto, gomma per cancellare e la possibilità di vedere l’animazione realizzata prima di salvarla e condividerla.

In pratica si aggiunge una serie di di frame come in un filmato e ad ognuno si assegna un disegno, una cifra o una scritta. Quando siamo soddisfatti del lavoro ottenuto possiamo condividere la mini clip video ottenuta, simile a un cartone animato in stop motion, assegnandole nome e autore.

La condivisione avviene tramite un apposito link, via email o tramite codice QR. L’animazione può anche essere inserita in una pagina web tramite apposito codice embed.

ParaPara Animation è fornita gratuitamente da Mozilla Teaching Activities (la casa di Firefox) e, ovviamente, si può sfruttare al meglio con un dispositivo touch ma è possibile interagire anche con il solo mouse da computer.

Con un po’ di fantasia si possono creare animazioni sorprendenti come quelle mostrate a questa pagina.

Ecco un esempio di una mia semplice animazione qui.

DIY: fidget spinner fai-da-te fatto con 4 dadi di bullone

La mania del fidget spinner anti stress spopola tra i bambini, tutti ne possiedono almeno uno.

Alcuni insegnati hanno colto il lato didattico e creativo del gioco e noi ne abbiamo realizzati alcuni in classe, usando materiali vari e dopo averne spiegato il funzionamento ai bambini che hanno proposto le loro idee e i loro progetti.

Ecco allora come fare un fidget spinner fai-da-te fatto con 4 dadi di bullone.

Basta un cuscinetto a sfera, quattro dadi di bullone con il foro grande quanto il cuscinetto, inserire il cuscinetto in un dado e incollare gli latri tre ai lati con la colla a caldo o con la colla liquida e il gioco è fatto!

Il nostro cuscinetto è da 22 millimetri e lo spinner è venuto bello grosso e pesante, da girare inserito in una biro (vedi video).

Per divertirsi in modo creativo suscitando l’interesse dei bambini ci vogliono genitori o insegnanti che abbiano soltanto voglia di mettersi in gioco dedicando loro tempo in modo costruttivo.

DIY: come fare un fidget spinner di cartone

La mania del fidget spinner anti stress dilaga tra i bambini, tutti ne possiedono almeno uno.

Si comprano per pochi euro ma ne esistono anche modelli più costosi anche per gli adulti.

Come insegnante mi sono posto il problema di valutare i possibili usi didattici del gioco e comunque mi sono sentito in dovere di spiegare il funzionamento in una mini lezione di tecnologia e meccanica in classe.

Ho portato dei cuscinetti a sfera e abbiamo costruito uno spinner con il catone molto semplice

Il risultato è stato che qualche bambino particolarmente curioso e creativo ha cominciato ad inventarne alcuni fai-da-te molto rudimentali di carta.

Ecco allora un video che mostra come realizzare un fidget spiner di cartone.

Basta realizzare una sagoma calcando uno spinner originale, usare quattro cuscinetti (quelli piccoli si trovano in commercio a pochi centesimi) e un po’ di colla e il gioco è fatto!

Ci vogliono soltanto dei genitori o degli insegnanti creativi che abbiano la voglia di spiegare il funzionamento le cose ai bambini.

DIY: come realizzare un fidget spinner fai da te in pochi minuti a costo zero

Il fidget spinner è la vera e propria mania del momento, forse eccessiva, ma sta di fatto che ogni bambino ne possiede almeno uno.

Si possono comprare nei negozi o nei siti di shopping online per pochi euro ma ne esistono anche versioni più costose anche per gli adulti.

Ce ne sono di tutti i tipi: da quelli semplici in plastica a quelli che assumono le forme e i motivi più disparati, con due o con tante alette, quelli con i led colorati e quelli che riproducono suoni o rumori. 

Tutti, a quanto pare, sono soltanto giocattoli anti stress, non servono ad altro.

Il principio di base è sempre lo stesso: un cuscinetto a sfera che consente di far girare lo spinner con le dita delle mani.

Tuttavia si stanno diffondendo anche usi didattici del giocattolo. Alcuni insegnanti per esempio stanno sfruttando le alette dello spinner per applicare etichette in modo che i bambini più piccoli possano imparare lettere, sillabe, numeri e operazioni divertendosi.

Allora c’è chi ha pensato di costruire un fidget spinner fai da te in pochi minuti a costo zero in puro stile DIY.

Basta disporre di un pezzo di catena di bicicletta anche usata, di una fascetta di plastica da elettricista e di un cuscinetto a sfera (vedi video).

Con la stessa tecnica si possono inventare tanti altri fidget spinner a partire da un cuscinetto a sfera e sbizzarrire la fantasia usando materiali diversi per i contorni.

Ci vuole solo la fortuna di avere una mamma o una maestra fantasiosa e un papà hobbista a cui piacciano i lavoretti di casa!

Ecco il video di un fidget spinner fatto dal papà di una mia allieva:

Ecco le foto:

Marshmallow Games: app educative sicure per bambini per smartphone e tablet

Marshmallow Games è un progetto italiano che offre una suite di app educative sicure per bambini per smartphone e tablet.

Le app, sotto forma di giochi educativi, consentono di lasciare il device in mano a bambini anche piccoli senza alcun rischio.

Le applicazioni sono state create ascoltando le esigenze dei bambini e pensate per i loro bisogni reali.

Sono giochi principalmente matematici ma anche di altro tipo.

Si può imparare a contare e sommare; giocare con  i colori, i numeri, le forme; imparare i primi concetti di astronomia; intraprendere percorsi nei  giochi di ruolo.

Il tutto grazie a simpatici personaggi collocati in ambientazioni colorate e fantasiose simili agli scenari dei cartoni animati. 

Marshmallow Games mira a rendere divertenti le  materie scolastiche sfruttando la naturale disposizione che i bambini hanno per il digitale.

Le app sono tutte disponibili per iPhone e iPad sull’App Store e molte anche per smartphone e tablet Android e Windows Mobile nei rispettivi store.

iFind3D: motore di ricerca di modelli per stampanti 3D

iFind3D è un motore di ricerca di modelli per stampanti 3D.

Le stampanti 3D sono sempre più diffuse sia per uso professionale, sia per uso privato ma sono sempre più presenti anche nei laboratori scolastici dal momento che il loro prezzo sta diventando nel tempo accessibile un po’ a tutti.

Sebbene esistano software dedicati per creare modelli (di solito a pagamento) ci troviamo anche con la necessità di scovare rapidamente grafiche 3D già pronte da stampare senza dover imparare ad usare un complicato programma.

iFind3D risolve il problema offrendo centinaia di migliaia di modelli già pronti da scaricare e stampare.

Funziona come un classico motore di ricerca, basta digitare un termine (in inglese) per ottenere tantissimi risultati.

iFind3D è dunque una specie di Google per i modelli 3D.

Ad ogni modello è associata una galleria di immagini e una descrizione che include il tipo di stampante con cui sono stati realizzati.

Essi possono essere scaricati e la stragrande maggioranza è gratuita e di libero accesso.

iFind3D è utile anche come fonte di ispirazione per realizzare le nostre grafiche tridimensionali personalizzate fatte da noi stessi.