Archivio per la tag 'reti-sociali'

EasyBaby: imparare a diventare bravi genitori



EasyBaby

Bimbi si nasce, genitori si diventa” è lo slogan di EasyBaby, un sito che contiene tutte le informazioni e i consigli per diventare bravi genitori.

Si tratta di una vera e propria community italiana che si ispira alle numerosissime reti sociali similari disponibili in altri paesi soprattutto in lingua inglese.

Uno spazio web per confrontarsi e scambiare opinioni e consigli su come crescere i figli sin da neonati, anzi sin da quando sono ancora nella pancia della mamma.

EasyBaby contiene articoli, notizie, giochi, immagini e video offerti sotto forma di web tv.

Il sito si occupa di gravidanza, consigli per il parto, prevenzione, benessere, offre suggerimenti di esperti del settore alla mamme e i papà.

EasyBaby propone anche un blog.

Via | Blog MyPage


Moshi Monsters: adotta e gioca con un simpatico mostriciattolo


Moshi Monsters

Ricordate Moshi Monsters? I mostriciattoli finalmente sono pronti da adottare!

Come ho già avuto modo di dire Moshi Monsters è un coloratissimo e vivace mondo virtuale per bambini con finalità educative popolato da simpatici mostri desiderosi di essere adottati da un bambino come mascotte personale. Una sorta di tamagotchi da scegliere e da condividere nella rete sociale.

Ogni piccolo, grande bambino può scegliere il suo avatar e personalizzare il suo mostro, dargli un nome, accudirlo, alimentarlo, vestirlo, educarlo, portarlo a passeggio, a fare la spesa, farlo giocare e fargli regali. Costruire una vera e propria identità.

La loro personalità si trasformerà crescendo e dipenderà dall’educazione che verrà impartita. Anche gli ambienti e le stanze della città dove vivono i mostri possono essere personalizzati, come pure la sua casa.

Per adottarne uno bisogna andare qui e riempire il modulo con tutte le informazioni che formeranno la carta d’identità del mostro.

I Moshi Monsters possono interagire con altri nella community ed è possibile svolgere minigiochi e puzzle all’interno dell’ambiente con i quali incrementare il punteggio.

Sarebbe bellissimo avere presto anche una versione in Italiano, tuttavia il gioco non è difficile ed è molto intuitivo (qui una spiegazione di come funziona.

L’obiettivo è trasformasi da Z-Lister a Monstar, ossia raggiungere il massimo livello di evoluzione.

Articolo interamente tratto dal mio blog personale (Web 2.0 Scuola Nuove Tecnologie): link.


Moshi Monsters: adotta un mostro

Moshi Monsters è un coloratissimo e vivace mondo virtuale per bambini con finalità educative.

Di solito in questi ambienti si trovano personaggi umani o umanizzati sotto forma di avatar. Moshi Monsters, invece, è popolato da simpatici mostri desiderosi di essere adottati da un bambino come mascotte personale.

Insomma, una sorta di tamagotchi da scegliere e da condividere nella rete sociale.

Possiamo personalizzare il nostro mostro, dargli un nome, accudirlo, alimentarlo, vestirlo, educarlo, portarlo a passeggio, a fare la spesa, farlo giocare e fargli regali.

La loro personalità si trasformerà crescendo e dipenderà dall’educazione che verrà impartita. Anche gli ambienti e le stanze del metamondo dove vivono i mostri possono essere personalizzati.

Questo almeno è quello che s’intuisce dal video di presentazione da vedere sulla homepage del sito.

Purtroppo il servizio non è ancora accessibile e dovrebbe aprire al pubblico nelle prossime settimane. A prima vista sembra una proposta davvero intrigante e non vedo l’ora di provarlo.

Potrebbe essere un’esperienza di navigazione coinvolgente e sicura per i nostri bambini. Presumibilmente sarà lanciato in una versione base gratuita e in una premium a pagamento.

Articolo interamente tratto dal mio blog personale (Web 2.0 Scuola Nuove Tecnologie): link.

GoLive2: un mondo virtuale per bambini

GoLive2 è una rete sociale espressamente pensata per bambini.

Si suddivide in Wowbotz (per maschietti) e Mystikats Kutties (per femminucce). Entrambi si basano su graziosi avatar virtuali che rappresentano il bambino e che giocano ed incontrano gli altri nella comunità.

Ci sono un sacco di luoghi da visitare, dove incontrare amici, chattare con loro, caricare immagini personali e video da condividere.

E’ un mondo colorato, animato, con musica e frequenti occasioni di svago. Al suo interno, attraverso i giochi, si può guadagnare denaro da spendere per organizzare la propria vita virtuale, così come accade in molti giochi da console.

Il paragone con il mondo adulto di Second Life è inevitabile.

Nel web troviamo sempre più applicazioni di questo genere dedicate a bambini ed adolescenti. Basti pensare ai fantastici mondi di Habbo, GirlSense, Bonus, ClubPenguin, Scratch, BarbieGirl, Stardoll.

Evidentemente la cultura digitale dei bambini sta rapidamente crescendo e, come per gli adulti, c’è bisogno di evasione, di crearsi un’identità virtuale e di intrecciare la vita di tutti i giorni con una vita immaginata e parallela.

Articolo interamente tratto dal mio blog personale (Web 2.0 Scuola Nuove Tecnologie): link.

I nostri amici animali: video, immagini, risorse, curiosità

Molti sono le reti sociali nel web dedicate agli animali domestici, in particolare cani e gatti.

Vi si può condividere soprattutto immagini e video, spesso molto divertenti, ma anche tante altre curiosità e sono uno spazio di incontro e di confronto per gli amanti degli animali.

Segnalo sotto quelle più diffuse e conosciute:

In spagnolo:

  • MuyAnimal
  • Huesin
  • 8patas

Vedi anche:

Mescolando il faceto con il serio colgo l’occasione per segnalare un importante progetto sul punto di essere lanciato. Si tratta di Encyclopedia of Life, una gigantesca enciclopedia online che conterrà tutte le specie animali e vegetali catalogate dall’uomo.

Sarà gestita sotto forma di wiki ed aggiornata costantemente da professionisti, studiosi ed esperti di tutto il mondo.

Vuol essere il più grande progetto mai realizzato in internet sul tema e sarà in grado di fornire un contributo importante allo sviluppo delle Scienze Naturali e al mondo della ricerca dell’educazione in generale.

Aspettando con trepidazione il suo lancio, si possono nel frattempo consultare alcuni esempi dimostrativi in pdf.

Un photo set del mio cagnolino Hugo 🙂


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll