Al Maestro Unico sarà affiancato un insegnante di lingua straniera



maestra

Al Maestro Unico sarà affiancato un insegnante di lingua straniera” lo ha affermato il ministro Maria Stella Gelmini in una breve intervista al TG1.

La Gelmini ha anche detto che l’insegnante unico risponde ad una precisa esigenza pedagogica perché i bambini piccoli hanno bisogno di una figura di riferimento.

Si è parlato anche di tempo pieno e il ministro ha garantito che sarà potenziato del 50%.

Nessuna domanda riguardo il personale, la perdita di posti di lavoro e il precariato.

L’anno scolastico inizia tra mille polemiche e tante incertezze per insegnanti e famiglie, proprio ciò di cui non c’era bisogno.

A quanto pare il maestro non sarà più unico, poiché gli sarà affiancato l’insegnate d’inglese e la maestra di religione.

Inoltre mi chiedo: quali sono gli illustri pedagogisti che hanno ispirato il disegno della Riforma Gelmini? Oltre alle motivazioni di carattere economico-finanziario, finora non ci è dato di sapere chi essi siano.

E voi, siete favorevoli o contrari all’istituzione del Maestro Unico nella scuola Primaria? Rispondi al sondaggio.


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


4 Risposte a “Al Maestro Unico sarà affiancato un insegnante di lingua straniera”

  1. Andrea dice:
    Pubblicato sabato 13 settembre 2008 alle 00:26

    Non capisco, non vi rendete conto che siete una delle poche categorie professionali che riceve soldi anche per il lavoro di correzione compiti che dovreste fare a casa ? Non vi rendete conto che vi è gente con maggiore specializzazione di un maestro e che ha meno voce in capitolo solo perchè non è un dipendente pubblico ? Cominciate ad educare..,vergognoso invece il primo giorno di scuola con il lutto al braccio, questo perchè avete offeso il simbolo del lutto ma anche tutte quelle persone che hanno avuto veramente dei lutti..

  2. Ivana Baldassano dice:
    Pubblicato venerdì 19 settembre 2008 alle 21:15

    Il ritorno al maestro unico può essere negativo per alcuni aspetti e positivo per altri.
    Da un lato, infatti, c’è da considerare che si rivoluzionerà tutta l’impostazione della scuola prevista dalla riforma, il che sicuramente, creerà confusione.
    Per esempio, sembrerebbe che l’ins. di lingua straniera dovrebbe essere assicurata, ma saranno le insegnanti specializzate a farlo o le specialiste? Ma allora, perchè quest’anno queste ultime sono diminuite, creando grandi difficoltà alle scuole, che hanno dovuto rivoluzionare l’impianto orario delle varie classi?
    E quale sarebbe il monte ore che, attualmente, è diversificato?
    E come dovrebbe essere quantificato il monte ore delle diverse discipline?
    E poi, che fine farebbro tanti insegnanti?
    Dall’altro lato, l’ins. sarrebbe meno stressata, perchè lavorerebbe solo su una classe e potrebbe organizzare più liberamente il suo lavoro.
    Non dimentichiamo, poi, che non sempre i rapporti con i colleghi sono idilliaci,il che incide sull’umore e sul rendimento dell’ins.
    In realtà, il ministro Gelmini vuole ammantare di motivazioni pedagogiche e didattiche una decisione che è solo dovuta ad esigenze economiche: bisognava fare dei tagli e dove si fanno i tagli? Proprio là dove non si iovrebbero fare, cioè nei settori vitali della società e quindi anche nella scuola.

  3. marcello dice:
    Pubblicato domenica 26 ottobre 2008 alle 00:51

    Tre ore di religione sono grottesche in una presunta riforma che invoca razionalizzazione di personale e discipline. Sterzata reazionaria altro che modernizzazione!!!

  4. loredana dice:
    Pubblicato mercoledì 29 ottobre 2008 alle 18:03

    io penso che ci avviamo verso la dittatura in un paese dove certi deputati ke non sanno neanke parlare l’italiano si improvvisano pedagogisti e esperti della didatticaIo sono una precaria vincitrice di concorso e di noi misteriosamente non ha paralato nessuno come se non esistessimo ho avuto ai miei tempi una maestra unica cosi ignorante ke mi ha rovinato per tutta la vita ora non vedo piùsperanze per il mio futuro grazie Berlusconoi e ***** Gelmini nat

Lascia un commento




Il tuo commento: