Festa dei nonni 2007



festa_nonni

Il 2 ottobre si celebra la ancora “giovane” festa dei nonni. Istituita nel 2005 dal Parlamento che ha riconosciuto ufficialmente il ruolo fondamentale dei nostri nonni e non sfigura certamente accanto alla festa del papà e a quella della mamma.

La ricorrenza cade il 2 ottobre, il giorno in cui la Chiesa celebra gli Angeli, ed è concepita proprio come momento di incontro e riconoscenza nei confronti dei nonni-angeli custodi dell’infanzia.

L’istituzione della festa prevede l’impegno concreto da parte degli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) ad istituire iniziative per valorizzare il ruolo dei nonni ed un premio annuale, consegnato dal presidente della Repubblica al nonno e alla nonna d’Italia.

E’ davvero importante festeggiare i nonni in un grande abbraccio, ricordandoci quanto questa figura dà ogni giorno, in termini di aiuto concreto (e soprattutto dal punto di vista umano), alle loro famiglie e ai loro nipoti.

Links:

Si può vedere anche il video di FilastroccheTV che ci spiega il suo speciale sulla festa.


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


5 Risposte a “Festa dei nonni 2007”

  1. Napolux dice:
    Pubblicato martedì 25 settembre 2007 alle 12:39

    Ehm… I miei nonni a quanto pare vogliono divorziare (seriamente) alla bella età di 80anni.

    Che gli diciamo?

  2. Maestro Alberto dice:
    Pubblicato martedì 25 settembre 2007 alle 12:42

    Io cercherei di dissuaderli amorevolmente proprio come si fa con un bambino piccino…

  3. Napolux dice:
    Pubblicato martedì 25 settembre 2007 alle 14:59

    Se’ pare facile… 😛

  4. Gennaro Capdoanno dice:
    Pubblicato martedì 2 ottobre 2007 alle 16:00

    Napoli, 2 ottobre: Una festa dei nonni senza “nonni civici”

    “ Con la legge 31 luglio 2005, n. 159, è stata istituita per il giorno 2 ottobre di ogni anno la “Festa nazionale dei nonni”, allo scopo di sottolineare, nelle famiglie e nella società tutta, il valore fondamentale e il ruolo positivo delle persone anziane nell’educazione delle giovani generazioni “. E’ quanto sottolinea il ministro Fioroni in una circolare di questi giorni inviata alle direzioni regionali scolastiche. Ma a Napoli, dove dal 1° settembre di quest’anno, dopo dieci anni dalla sua istituzione, è scomparsa la figura del “nonno civico”, anche un’occasione per intraprendere una serie d’iniziative tese a valorizzare il contributo che gli anziani possono dare per la soluzioni di alcuni problemi molto sentiti dai genitori e dagli alunni, come quelli della sicurezza fuori ai plessi scolastici, che non può essere sempre garantita dalle forze dell’ordine. Purtroppo per il corrente anno scolastico l’amministrazione comunale partenopea non ha previsto nel bilancio i fondi per pagare i 595 nonni civici che hanno operato fino all’anno scolastico scorso, ricevendo elogi da mamme e papà, e che, in base al bando emanato dal comune di Napoli nel settembre 2003, portavano a casa appena 6 euro al giorno per 25 giorni al mese. Per un totale di 150 euro mensili, a titolo di rimborso spese. Ho rivolto un appello anche al presidente della Repubblica, Napolitano, che ha sempre dimostrato grande sensibilità ed attenzione ai problemi dei giovani, auspicando che al più presto i “nonni civici”, che molti bambini hanno ribattezzato col nome di “ nonni angeli ” possano riprendere il loro servizio sociale dinanzi alle scuole di Napoli.

    Gennaro Capodanno
    Presidente Comitato Valori collinari – Napoli

  5. Siete pronti a navigare? – paolalimone dice:
    Pubblicato giovedì 21 gennaio 2016 alle 21:47

    […] Idee per festa dei nonni […]

Lascia un commento




Il tuo commento:

Seguimi:


Ricerche Internet

Fanpage

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra