Archivio per la tag 'educazione'

Moshi Monsters: adotta e gioca con un simpatico mostriciattolo


Moshi Monsters

Ricordate Moshi Monsters? I mostriciattoli finalmente sono pronti da adottare!

Come ho già avuto modo di dire Moshi Monsters è un coloratissimo e vivace mondo virtuale per bambini con finalità educative popolato da simpatici mostri desiderosi di essere adottati da un bambino come mascotte personale. Una sorta di tamagotchi da scegliere e da condividere nella rete sociale.

Ogni piccolo, grande bambino può scegliere il suo avatar e personalizzare il suo mostro, dargli un nome, accudirlo, alimentarlo, vestirlo, educarlo, portarlo a passeggio, a fare la spesa, farlo giocare e fargli regali. Costruire una vera e propria identità.

La loro personalità si trasformerà crescendo e dipenderà dall’educazione che verrà impartita. Anche gli ambienti e le stanze della città dove vivono i mostri possono essere personalizzati, come pure la sua casa.

Per adottarne uno bisogna andare qui e riempire il modulo con tutte le informazioni che formeranno la carta d’identità del mostro.

I Moshi Monsters possono interagire con altri nella community ed è possibile svolgere minigiochi e puzzle all’interno dell’ambiente con i quali incrementare il punteggio.

Sarebbe bellissimo avere presto anche una versione in Italiano, tuttavia il gioco non è difficile ed è molto intuitivo (qui una spiegazione di come funziona.

L’obiettivo è trasformasi da Z-Lister a Monstar, ossia raggiungere il massimo livello di evoluzione.

Articolo interamente tratto dal mio blog personale (Web 2.0 Scuola Nuove Tecnologie): link.


Pronto Soccorso Insegnanti: come sopravvivere a scuola



Pronto Soccorso Insegnanti

Pronto Soccorso Insegnanti è un sito proposto da un gruppo di docenti dei vari livelli scolastici che intende proporre ai colleghi “strumenti di lavoro efficaci, semplici e originali per supportarli nella loro fatica quotidiana”.

Pronto Soccorso Insegnanti si basa sulla condivisione gratuita di strumenti educativi e materiali didattici.

Il sito si suddivide in particolare nelle seguenti categorie: valutazione, relazioni, verifiche, temi e scrittura creativa, laboratori, esame di licenza, associazioni e convegni, didattica, visite di istruzione e rassegna stampa.

Una proposta intelligente che merita di essere seguita nella sua crescita.


Crayon Physics: tutti i livelli aggiuntivi del fantastico gioco pronti da scaricare



Ricordate il mitico Crayon Physics?

Su tratta di un fantastico gioco in cui si devono disegnare con il mouse, come se fosse una matita colorata, oggetti per spostare una pallina che deve andare a colpire una stella in una specie di puzzle a due dimensioni.

Adattissimo per i bambini da 0 a 99 anni, non solo per la gradevolezza dell’ambiente grafico, ma perché con esso si possono intuire le leggi della fisica e della dinamica, in quanto ci si deve sforzare di trovare soluzioni ai semplici problemi proposti.

Talmente grande è stato il successo che, in attesa della versione deluxe, il blog non ufficiale fornisce una serie di pacchetti con splendidi e coloratissimi livelli aggiuntivi.

Si possono scaricare anche da qui:

Ogni pack contiene l’istruzione su come installare i livelli. Tuttavia, dal momento che per i più inesperti potrebbe essere un’operazione non tanto semplice da eseguire, ho preparato cinque versioni di Crayon Physics già pronte con i livelli preistallati. Basta decomprimere il file zip e giocare!

crayon
crayon

Ricordo le struzioni per usare Crayon Physics:

  • Barra Spaziatrice – ricarica il livello
  • Esc – apre il menù
  • Alt + invio – per giocare a schermo intero
  • Alt + F4 – per uscire

I giochi non necessitano di installazione, basta scompattare gli archivi zip e lanciare il file crayon.exe all’interno della cartella.

Buon divertimento!

Via | maestroalberto: web 2.0 scuola nuove tecnologie


Un super regalo per Natale

Leggo dall’amico Pandemia che quest’anno c’è la possibilità di fare un regalo di Natale davvero super.

Terre Des Hommes Italia, attraverso il sito I Superegali, offre la possibilità, infatti, di donare a chi ha veramente bisogno.

Con un minimo di 5.00 euro a salire si può contribuire a regalare una divisa scolastica, un’ecografia, un libro illustrato, una visita medica, una visita oculistica con occhiali, un kit acqua portabile, un kit d’irrigazione, un kit scolastico, un banco e una sedia, un pallone, un pranzo e tanti altri oggetti e opere di sostegno.

Con 300 euro un’adozione a distanza, con 600 un personal computer. Insomma i superegali vanno da da un minimo di 5 a 600 euro, ce n’è per tutte le tasche.

Nella corsa al consumo che ci apprestiamo a celebrare come ogni anno, è di vitale importanza ricordarsi degli ultimi, con un piccolo sforzo possiamo offrire un grande aiuto.

Per sostenere l’iniziativa Terre Des Hommes consente di scaricare TDH Super Hero, un omino di carta da costruire così descritto:

­TDH Super Hero, Super Eroe e mascotte porta-fortuna del Natale 2007 di Terre Des Hommes, è un Paper Toy di carta in 3D scaricabile gratuitamente online.

Costruirlo è semplicissimo: basta stampare il layout, ritagliare lungo i bordi, piegare e incollare.

Il Paper Toy ha un buchino sulla testa, quindi potrà essere appeso anche all’albero di Natale e utilizzato come decorazione davvero originale!

TDH Super Hero questo Natale lotta al fianco dei bambini, veri Super eroi, che vivono in condizioni difficili nei Paesi del Sud del mondo e che combattono per costruirsi un futuro migliore.

Non perdiamo quest’occasione.

Intanto se volete dare un’occhiata alle numerose risorse sul Natale presentate e agli speciali natalizi pubblicati in Maestro Alberto, in attesa dello speciale 2007, cliccate qui.

Crayon Physics: un gioco educativo gratuito per ritornare all’infanzia

Scopro su Punto Informatico un gioco fantastico: Crayon Physics.

Originale, divertente, educativo, con una interfaccia gradevolissima somigliante a quella di un foglio accartocciato.

Dobbiamo disegnare con il mouse, come se fosse una matita colorata, oggetti per spostare una pallina fino a catturare una stella in una specie di puzzle a due dimensioni.

Adattissimo per i bambini, non solo per la gradevolezza dell’ambiente grafico, ma perché possono cominciare ad intuire le leggi della fisica e della dinamica, sforzandosi di trovare soluzioni ai semplici problemi proposti.

Devo dire, tuttavia, che ha rapito anche me e quindi credo possa divertire anche un pubblico adulto. Questa la descrizione di Luca\S:

­Scopo apparentemente semplice del gioco è quello di far raccogliere alla propria pallina rossa tutte le stelline presenti nel livello.

Per far arrivare la palletta dal punto A (partenza) al punto B (stellina, o stelline varie) si possono disegnare cubi, rettangoli, scarabocchi strani e qualsiasi forma anche se… il gioco molto spesso trasforma lo scarabocchio in una forma più regolare.

Se “si accenna” ad un rettangolo stortignaccolo, insomma, Crayhon Physics ne corregge la forma in un rettangolo perfetto e regolare, ma non sempre è un bene per il risultato.

Gli oggetti così creati in punta di matita virtuale diventano immediatamente solidi e “cadono” nel livello dal punto in cui li si disegna grazie ad una forza di gravità simulata, che è proprio la forza da sfruttare per arrivare a collezionare stelline.

Catapulte, ponti sospesi, oggetti per bloccare percorsi, piattaforme per sollevare, palline piccole per contrappesi piccoli, macigni deformi se serve un po di massa: la creazione si fa con la matita, con Crayon Physics! Guardate questo video per farvi un’idea.

Guardate questo video per farvi un’idea.

Istruzioni per usare Crayon Physics:

  • Barra Spaziatrice – ricarica il livello
  • Esc – apre il menù
  • Alt + invio – per giocare a schermo intero
  • Alt + F4 – per uscire

Il gioco è distribuito sotto questa licenza Creative Commons, ho preparato una versione con livelli aggiuntivi che può essere scaricata qui.

Non necessita di installazione, basta scompattare l’archivio zip (5.9 mb) e lanciare il file crayon.exe all’interno della cartella (per caricare i livelli aggiuntivi lanciare il file level_pack_01.bat).

Presto sarà disponibile anche una versione deluxe.

Un vero e proprio spensierato ritorno all’infanzia. Da provare!

Moshi Monsters: adotta un mostro

Moshi Monsters è un coloratissimo e vivace mondo virtuale per bambini con finalità educative.

Di solito in questi ambienti si trovano personaggi umani o umanizzati sotto forma di avatar. Moshi Monsters, invece, è popolato da simpatici mostri desiderosi di essere adottati da un bambino come mascotte personale.

Insomma, una sorta di tamagotchi da scegliere e da condividere nella rete sociale.

Possiamo personalizzare il nostro mostro, dargli un nome, accudirlo, alimentarlo, vestirlo, educarlo, portarlo a passeggio, a fare la spesa, farlo giocare e fargli regali.

La loro personalità si trasformerà crescendo e dipenderà dall’educazione che verrà impartita. Anche gli ambienti e le stanze del metamondo dove vivono i mostri possono essere personalizzati.

Questo almeno è quello che s’intuisce dal video di presentazione da vedere sulla homepage del sito.

Purtroppo il servizio non è ancora accessibile e dovrebbe aprire al pubblico nelle prossime settimane. A prima vista sembra una proposta davvero intrigante e non vedo l’ora di provarlo.

Potrebbe essere un’esperienza di navigazione coinvolgente e sicura per i nostri bambini. Presumibilmente sarà lanciato in una versione base gratuita e in una premium a pagamento.

Articolo interamente tratto dal mio blog personale (Web 2.0 Scuola Nuove Tecnologie): link.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll