Archivio per la tag 'didattica'

Webcam Game Educationial: giochi educativi per webcam


webcamgame

Webcam Game Educationial è un sito che propone giochi educativi da utilizzare tramite webcam.

E’ stato realizzato da Giuseppe Masciopinto, collega insegnante della Scuola Primaria, e propone anche giochi riabilitativi motori tramite supporti didattici consolidati.

Ecco una rassegna di alcuni giochi disponibili.

  • Webcam numeri pari e dispari (l’alunno dopo essersi posizionato con la sua immagine sulla sagoma, con la mano deve toccare o il numero pari o quello dispari – dipende dalla consegna – 1 punto per le azioni corrette, meno 1 per quelle non corrette, il gioco termina al 10° punto positivo e si può scegliere se giocare nuovamente o uscire, il software sceglie a random tra i numeri delle prime 3 decine)
  • Mumu cerchi triangoli rettangoli (l’alunno dopo essersi posizionato con la sua immagine sulla sagoma in una procedura leggermente più complessa poiché il software ha caratteristiche evolute, muovendosi a destra o a sinistra farà muovere il personaggio nella stessa direzione Mumu e questi deve, rispetto alla consegna, toccare una delle tre figure geometriche, 1 punto per le azioni corrette, meno 1 per quelle non corrette, il gioco termina al 10° punto positivo e si può scegliere se giocare nuovamente o uscire, il software sceglie a random tra le tre figure geometriche)
  • Volley (l’alunno dopo essersi posizionato con la sua immagine sulla sagoma, attraverso un salto deve toccare la palla a rete, il cosiddetto “muro” nella pallavolo, 1 punto per le azioni corrette, il gioco termina al 30° punto positivo e si può scegliere se giocare nuovamente o uscire, il software sceglie a random la posizione della palla)
  • Volley Magico (l’alunno si posiziona semplicemente in piedi a due metri dalla webcam, deve toccare la palla e cercare di far cadere nella zona con la fascia rossa (+1) la palla e non farla cadere nella propria fascia verde (-1) il gioco termina al 10° punto positivo e si può scegliere se giocare nuovamente o uscire)

La serie Volley è già più indicata per la scuola dell’Infanzia come anche la serie Mumu (con qualche pre requisito in più)

Questa tipologia di software è già adatto dai 3/4 anni, quindi dalla Scuola dell’Infanzia in poi.

Essi devono essere calibrati e come informa l’autore sul sito c’è la disponibilità a prendere in considerazione cambiamenti per poter meglio definire le diverse esigenze.

Presto ci saranno anche giochi dove bisognerà alzare o abbassare il braccio per far alzare o far abbassare una freccia. Utili quindi per un controllo muscolare e riabilitativo più specifico.

I giochi in Italiano possono essere scaricati qui.

Programma gratuito per monitorare i terremoti in tempo reale sulla carta geografica

QuakeShakes

QuakeShakes è un software gratuito sviluppato in Adobe AIR in grado di monitorare i terremoti in tempo reale nella mappa geografica.

Si tratta di un programma multi piattaforma compatibile con tutti i sistemi operativi che mostra i terremoti occorsi negli ultimi giorni e nell’ultima settimana in tutto il mondo.

Quake Shakes reperisce dati da US Geological Survey, un ottimo sito collegato a sensori che registrano in tempo reale l’attività sismica nel momento stesso in cui accade.

Il software è in grado di localizzare nella cartina l’epicentro del terremoto, la data, l’ora e l’intensità attraverso i colori che indicano la magnitudo.

Sono disponibili varie visualizzazioni del planisfero, anche quella in 3D.

Un programma davvero ottimo e funzionale.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Portale di video educativi per bambini: NeoK12

neok12

NeoK12 è un portale che indicizza una gran quantità di video educativi per bambini della scuola elementare e media, fino a 12 anni di età circa.

I filmati, in Inglese, sono suddivisi per categorie: matematica, scienze, astronomia ed altri argomenti.

Essi sono selezionati e recensiti da insegnanti in base al programma scolastico.

Sebbene i contenuti siano in inglese, ragazzi, genitori ed insegnanti possono provare a trovare video e lezioni comprensibili ed interessanti da un punto di vista didattico in grado di sostenere il processo di apprendimento.

NeoK12 integra un motore di ricerca interno, è un servizio gratuito e non richiede registrazione.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Migliorare la dattilografia giocando online: TypingWeb

typingweb

TypingWeb, disponibile anche in Italiano è uno strumento gratuito che aiuta ad imparare a digitare velocemente sulla tastiera online.

Per migliorare la dattilografia il servizio mette a disposizione alcune lezioni sotto forma di tutorial. I corsi sono suddivisi in base alle difficoltà: principiante, intermedio, avanzato.

Si tratta semplicemente di scrivere la sequenza di lettere proposte senza sbagliare il più velocemente possibile.

Per salvare i nostri progressi è necessario registrarsi gratuitamente e alla fine di ogni lezione TypingWeb fornirà i punteggi ottenuti in base alla rapidità d’esecuzione e alla precisione.

E’ possibile esercitarsi anche in altre lingue semplicemente selezionando il tipo di tastiera da usare.

TypingWeb, per divertirsi ad imparare, fornisce anche tutta una serie di divertenti giochi online sulla digitazione.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

TV Scuola per gli studenti: video lezioni per il recupero scolastico


tv_scuola

L’intraprendente Marco Gius, collega delle scuole superiori, autore di Educity, è l’artefice di un altro interessante progetto: TV Scuola.

Si tratta di un portale di video lezioni per il recupero scolastico da usufruire a casa propria con l’auto di un computer e di una connessione web, senza alcun costo.

Ecco il comunicato stampa:

Sei un professore delle superiori ? TVscuola.it registra in studio le tue lezioni con i video per il recupero dei debiti scolastici.

Sono in rete le prime sei lezioni di test su TVscuola.it, il contenitore di lezioni a video per il recupero dei debiti scolastici nelle medie superiori. I professori interessati a partecipare al progetto possono farlo gratuitamente e contribuire al successo scolastico delle nuove generazioni dei nativi digitali.

Chi ci crede batta un colpo! Ovvero la scuola italiana può uscire dallo spazio delle aule e presentare a tutti gli studenti delle superiori i video con gli argomenti principali che la mattina i professori insegnano in classe.

Dopo le polemiche dell’anno scorso sui video degli studenti su YouTube, i professori stanno preparando i video per rispondere agli studenti con le loro stesse armi.

Per ora sono in linea solo le prime sei lezioni di diritto relative alla prima classe del biennio delle superiori ma è previsto l’allargamento a matematica, italiano, fisica, chimica, scienze, storia e storia dell’arte, economia aziendale, latino e greco. Restano fuori solo le lingue straniere che possono già contare su numerose risorse nel Web.

A partire da oggi e fino all’inizio dell’anno scolastico 2009-2010 si attendono le risposte dei professori che vedono nell’iniziativa un ulteriore modalità per incrementare le chance di recuperare i propri studenti anche con i lezioni su Internet.

Con i primi mesi del 2010 è prevista la presentazione ufficiale del sito agli studenti e la sua messa a regime.

Le riprese sono realizzate con la tecnica delle previsioni del tempo ovvero davanti ad uno schermo neutro e poi ogni professore può accompagnare i suoi argomenti con immagini, suoni, filmati, materiale scritto, con il solo limite della creatività didattica.

Volete partecipare? Guardate le lezioni di prova e fatevi un idea delle possibilità che ci sono per le vostre lezioni preferite, poi scrivete una e-mail dalle pagine del sito.

Come Educity.it e Saladocenti.it, Tvscuola.it è ideato da Marco Gius, trentino trapiantato a Firenze, docente di Diritto con un passato da pioniere dell’editoria elettronica: vent’anni fa sviluppò la prima collana di libri del Sole 24 Ore con floppy disk allegato (tra cui la Guida Pratica ai Calcoli Finanziari), mentre negli anni Novanta lanciò la prima collana con ipertesti e immagini Pixel Art.

Adesso Gius è di nuovo in prima linea per il mondo dell’istruzione sfruttando la raggiunta disponibilità di sufficiente banda internet dalle case degli studenti e la loro abilità nell’uso dei video.

Il risultato, se molti professori che credono nel loro lavoro aderiranno al progetto, sarà un’interessante base di partenza per quell’integrazione di saperi e metodologie che costituisce il percorso in divenire dell’educazione.

Cari genitori, preparatevi a risparmiare energie e denaro, i vostri figli potranno disporre di uno strumento per recuperare i debiti scolastici sfruttando ciò che è a loro più congeniale: internet.

In bocca al lupo!

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Raccolta di programmi educativi portabili e gratuiti: Il PC in tasca


pc_in_tasca

Il collega Maurizio mi segnala il progetto PC In tasca così descritto:

È il sogno di ogni bambino: avere il proprio computer a portata di mano. È l’auspicio di ogni insegnante: poter usare l’informatica con facilità sia a scuola che a casa. È la tranquillità di ogni genitore: il computer di mamma e papà non viene sottoposto ad alcun rischio.

Tutto questo ed altro è PcInTasca, l’ormai celebre iniziativa che ha preso il via nella primavera del 2007 in una terza classe di scuola elementare del comune di Arco (Trento) del maestro Maurizio Zambarda.

PcInTasca significa avere in una chiavetta tutto ciò che occorre per fare un certo tipo di scuola ed anche, come hanno notato i diversi media nazionali che si sono occupati dell’iniziativa, alleggerire gli zaini.

In questi tre anni la sperimentazione di PcInTasca sta interessando oltre mille alunni ed ora è ufficialmente disponibile per tutti coloro che intendano provare ad usare programmi didattici portabili.

Dal team di PcInTasca (composto da Maurizio Zambarda e gli amici Donatella e Graziano) e quello di Lupo PenSuite (Andrea Luparia) è nata una collaborazione con lo scopo di arricchire e far crescere quello che per molti, ormai, è uno strumento come lo sono fogli e matite. Tutto rigorosamente “a gratis”.

I software didattici inclusi sono portabili e gratuiti, organizzati per categorie ed aree disciplinari.

Ne esistono varie raccolte, testate da un team di docenti esperti, scaricabili da questa pagina.

Una proposta imperdibile per chi è alla ricerca di software educativi per la scuola, per i figli e per uso personale.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll