Archivio per la tag 'Software'

Tinkercad: applicazione di stampa e progettazione 3D dal semplice utilizzo per bambini e ragazzi

Tinkercad è un’applicazione di stampa e progettazione 3D online dal semplice utilizzo adatta a tutti e in particolar modo ai bambini, sia in ambito scolastico sia come semplice attività ludico-didattica per il disegno tridimensionale.

Si tratta di un software interamente basato sul web prodotto da Autodesk, del tutto  gratuito che non necessita di installazione: basta un semplice browser e un accesso ad internet.

Tinkercad è utilizzato anche da insegnanti e bambini per creare di tutto: oggetti da stampare in 3D di vario genere, giocattoli, modelli Minecraft, personaggi dei Pokémon, fidget spinner fai-da-te, modelli di mattoncini in stile Lego e via dicendo. 

Insomma si può creare di tutto in base alle proprie esigenze e alla fantasia, da gioielli a oggetti per l’arredo della casa o della scuola, con possibilità davvero illimitate.

Una volta registrati alla piattaforma, attraverso un intuitivo editor di modellazione 3D si può iniziare ad usare le forme, ovvero i blocchi di costruzione di Tinkercad, che permettono di aggiungere o rimuovere materiale.

È anche possibile importare forme personali (anche in 2D) o lavorare con quelle già presenti sul sito.

Esse possono essere spostate, ruotate, modificate e immesse liberamente nello spazio con precisione, utilizzando i vari strumenti a disposizione.

Infine possono essere combinate e raggruppate in serie per realizzare modelli più complessi e dettagliati.

Logicamente non è necessario conoscere il complesso CAD per creare e stampare modelli 3D comunque di tipo  professionale, basta dare un’occhiata alla galleria degli oggetti realizzati dagli utenti per rendersene conto.

Tinkercad supporta tutte le stampanti 3D sul mercato che accettano il formato file STL standard. Possono anche essere scaricati file VRML per la stampa a colori.

Inoltre, grazie all’integrazione diretta con i principali servizi di stampa di terze parti, si può progettare in Tinkercad e e farsi spedire le stampe direttamente a casa.

Tinkercad consente infine l’esportazione di file nel formato SVG adatto per il taglio laser. Il software infatti permette di sezionare un modello e di tagliarlo successivamente al laser.

La piattaforma può essere usata dagli insegnanti a scuola e già contiene molti percorsi educativi da cui attingere per la didattica in classe o a distanza.

Gli insegnati infatti possono creare un account e creare un codice di invito alla pagina in cui stanno lavorando e  condividerlo con gli studenti. 

Segnalo inoltre Tinkercad Circuit, un’altra offerta della piattaforma dedicata ai costruzione di circuiti con Arduino.

Su YouTube si trovano un sacco di video tutorial anche in Italiano. Sotto ne inserisco uno a titolo esplicativo.

In definitiva Tinkercad offre tutto il necessario per iniziare un’esperienza di stampa e progettazione 3D sia a livello personale, sia a livello didattico-educativo.

Inoltre, considerata la diffusione sempre più capillare delle stampanti 3D e vista la nascita e lo sviluppo dei cosiddetti atelier creativi nella scuola italiana in seguito ai progetti PON, la piattaforma si presta perfettamente per un approccio alla stampa 3D in ambito scolastico.

Insomma, un sito per nuovi fantasiosi inventori che hanno voglia di divertirsi ed apprendere con qualcosa di istruttivo!

Bianco sul Nero: blog per gli insegnanti di sostegno e non solo

Bianco sul Nero http://biancosulnero.blogspot.it/ è un blog di Carmelo Di Salvo, insegnante di sostegno per scelta, blogger e reporter-giornalista “partecipativo” di social-news.

Il portale contiene non solo risorse ma anche valori umani. L’obiettivo principale del blog è quello di fornire un aiuto ad altri insegnati e a tutte le persone che lavorano con i “bambini speciali”.

In particolare Bianco Sul Nero (blog per gli insegnanti di sostegno e non solo…), attivo da ottobre 2008, è dedicato principalmente a chi si occupa di disabilità e didattica.

Nel blog troverete: risorse didattiche, risorse online sul web, software didattici, tecniche educative, news sulla scuola e tanto altro ancora.

L’obiettivo è quello di trasmettere agli adulti strumentalità e tecniche didattiche per abbattere le barriere della disabilità.

Brick Build: applicazione web per creare disegni in pixel art in stile mattoncini Lego

Brik Build è un’ottima applicazione web del tutto gratuita per creare disegni in pixel art in stile mattoncini Lego.

È fornita da brik.co, un sito che ha lo scopo di vendere wall tiles, ossia vere e proprie piastrelle per rivestire oggetti in stile mattoncini Lego: cover per computer, tablet, smartphone o qualsiasi altro oggetto ci venga in mente.

È anche possibile costruire murales per addobbare le pareti con disegni personalizzati come se fossero un quadro.

Si può anche caricare un’immagine di fondo da usare come traccia per disegnarci sopra, ovvero per trasformarla in pixel in stile Lego.

Volendo si può anche acquistare i mattoncini e la base per realizzare i disegni prodotti con la web app.

Tuttavia, al di là dell’aspetto commerciale, si può utilizzare l’efficiente editor online semplicemente per disegnare e divertirsi liberamente senza nessun obbligo.

Si tratta di uno strumento che presenta anche i suoi risvolti didattici oltre che creativi.

Si può utilizzarlo infatti anche a scuola alla Lim o in un qualsiasi altro pannello touch per realizzare lavori in pixel art e per usarli successivamente per attività di coding unplugged in classe.

Brik fornisce anche una fantastica galleria di immagini di disegni in pixel art realizzati dagli utenti dove trovare un sacco di idee per realizzare i nostri disegni personalizzati o i lavoretti per le feste.

Vedi anche: Coding unplugged e Pixel Art: lista di software, applicazioni web, editor online, app per Android e iOS per creare immagini 8-bit

Tomato Timer: applicazione web per lavorare senza distrazioni a scuola con la tecnica del pomodoro

Tomato Timer è un’applicazione web per lavorare a scuola senza distrazioni con la tecnica del pomodoro.

Si tratta di una tecnica di produttività inventata negli anni ottanta dallo sviluppatore software Francesco Cirillo inspirata ai classici timer da cucina girevoli, allora a forma di pomodoro.

La tecnica del pomodoro è semplicissima e consiste di 5 passi:

  • scegliere un’attività da completare
  • impostare un timer di 25 minuti 
  • lavorare senza distrazioni fin tanto che il timer non suonerà
  • prendere una pausa di 5 minuti
  • ogni 4 pomodori (2 ore) prendere una pausa più lunga di 15-30 minuti

Può essere utile a scuola per sopperire alla mancanza di concentrazione per lunghi periodi di tempo o per migliorarli tramite un gratificante gioco-sfida.

TomatoTimer sostituisce il classico timer meccanico offrendo un count down digitale magari da proiettare alla LIM in classe che al termine fornirà il classico suono di allarme.

Può anche essere usato ovviamente come semplice conto alla rovescia per gestire le tempistiche di attività varie, test INVALSI e verifiche.

Tomato Timer è uno strumento del tutto gratuito del tutto personalizzabile.

Mandalagaba: creare facilmente mandala personalizzati

Mandalagaba è un’applicazione web che consente di creare facilmente mandala personalizzati.

Si tratta di un semplice ma potente editor grafico che, tramite una serie di strumenti, permette di disegnare i famosi cerchi fatti di intrecci di linee e simboli.

Lo strumento può essere usato in modo intuitivo sperimentando le varie funzioni con il mouse, scegliendo il tipo di linea, i colori e la modalità della concentricità e della simmetria.

Se qualcosa va storto o non ci soddisfa si può tranquillamente tornare indietro con il pulsante undo.

Mandalagaba offre anche una versione semplificata per bambini, basta cliccare sulla scritta a chuild dawing per ottenerla.

I disegni ottenuti possono essere salvati come file immagine PNG cliccando sul pulsante save e abilitando il browser ad aprire finestre pop-up.

Usando solo il nero si possono generare interessanti disegni da stampare e colorare come questo che ho creato in 10 secondi.

Si tratta di uno strumento divertente da usare, una specie di gioco educativo e creativo, decisamente interessante e del tutto gratuito.

Le maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte suddivise per regione

Il sito Crescere Creativamente offre un percorso didattico sulla geografia delle maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte

Nel PDF scaricabile c’è una cartina muta dell’Italia dove catalogare le celebri maschere nella regione corrispondente, da Arlecchino a Pulcinella, da Gianduia a Pantalone e molte altre ancora.

Dal momento che alcune maschere, forse meno famose, sono escluse, il percorso potrebbe essere ampliato scaricando una carina muta dell’Italia come questa e inserendo i disegni delle maschere tradizionali italiane offerti da Midisegni.

Mi è capitato in passato di realizzare a scuola con i ragazzi un cartellone grande quanto una cartina geografica vera da muro utilizzando il software gratuito Posterazor che consente di suddividere un’immagine in tanti fogli A4 da stampare e riassemblare per ottenere una figura più grande esattamente uguale all’originale.

Nella cartina muta poi si possono collocare tutte le maschere che vogliamo suddivise per regione. Il risultato è di sicuro effetto.

Link

Seguimi:


Ricerche Internet

Fanpage

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra