Archivio per la tag 'salute'

Maestra Natura: progetto di scienza e alimentazione per bambini della scuola elementare

Maestra Natura è un un progetto di scienza e alimentazione per bambini della scuola elementare portato avanti da Annamaria Gimigliano in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità.

Riporto quanto mi segnala la curatrice.

Il carattere di innovatività del progetto è nel fatto di essere completamente “hands-on”, ossia utilizza lo stesso approccio dei science center più evoluti: si apprende attraverso la sperimentazione.

Il progetto è composto di sei sezioni:

  1. scopri, rivolta a bambini e insegnanti, contiene 32 unità didattiche in ppt scaricabili dal web o visualizzabili in un’aula multimediale, che affrontano i vari temi dell’alimentazione, da quelli storici a quelli scientifici. Si parte dalla piazza del mercato e si può entrare in 8 “luoghi” diversi: il fruttivendolo, il forno, il lattaio, il macellaio, la pescheria, la cucina, la tavola, i rifiuti;
  2. esperimenti, rivolti direttamente ai bambini, che possono essere realizzati nella cucina di casa coinvolgendo i genitori, e permettono di apprendere concetti fondamentali di chimica e fisica che influenzano le piccole azioni quotidiane;
  3. ricette (vere, ottime e facilissime), che possono realizzare i bambini con la supervisione dei genitori, per sperimentare in maniera ancora più divertente quanto è importante conoscere la chimica e la fisica anche per realizzare una bella fetta di torta;
  4. blog, suddiviso in tre categorie: “scoperte e scienziati”, “lo sapevi che…”, “fa bene o fa male” per completare i concetti emersi e non approfonditi nelle precedenti sezioni;
  5. quiz, per mettersi alla prova su quanto appreso;
  6. link, per segnalare i siti più autorevoli e divulgativi in materia di alimentazioni nonché i blog dei maestri che ci hanno aiutato in questo progetto.

Le sezioni attualmente in sviluppo sono quelle relative a “esperimenti” e “ricette” che saranno completate entro fine marzo. Quindi inizieremo a pubblicare contenuti sul blog con l’obiettivo di arrivare per l’inizio del prossimo anno scolastico ad avere pronte le sezioni “scopri” e “gioca” affinché ci siano contenuti utilizzabili anche in aula.

Il sito è ancora parzialmente riservato, perciò per accedere ad alcuni contenuti è necessario registrarsi.

Il sito nasce dal desiderio di sperimentare nuovi approcci alla divulgazione di contenuti complessi rivolti ai bambini. Oltre ai bambini questo progetto si rivolge anche ai genitori, offrendo spunti per condividere attività interessanti e gratificanti con i propri piccoli.

Per il momento il progetto non ha ricevuto finanziamenti ed è portato avanti nell’ambito delle attività di start-up di una micro-impresa. Fortunatamente il progetto ha ottenuto il supporto dell’Istituto Superiore di Sanità che ha messo a disposizione numerosi ricercatori e questo consente di limitare i costi e aumentare il valore del progetto.

Insomma un progetto molto interessante, meritevole di esere seguito nella sua evoluzione.

Le statistiche dell’umanità in tempo reale



worldometers

Worldometers è un sito che monitora in tempo reale attraverso alcuni counter dinamici le statistiche dell’umanità.

Si occupa di: Popolazione Mondiale, Governi ed Economia, Educazione e Media, Ambiente, Cibo, Acqua, Energia e Salute.

Le statistiche del mondo, viste sotto questa stupefacente prospettiva con le cifre che si susseguono freneticamente, assumono un valore altamente educativo.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


I giocattoli più pericolosi del 2006: evitare di regalarli per Natale

toy

Un’associazione di consumatori statunitense ha classificato i 10 giocattoli più pericolosi del 2006. Ci si aspetterebbe le solite cineserie ed invece ci sono anche giochi commercializzati da famose aziende lel settore, come le tristemente famose scarpe con le rotelle incorporate.

Anche se l’articolo è in inglese conviene dare un’occhiata per evitare di fare o ricevere regali pericolosi non solo per il Natale che si avvicina. C’è una galleria d’immagini molto eleoquente che consente di superare i limiti linguistici anche a quanti non conoscono l’inglese.

Link: Cbs4Boston. Vedi anche il post “Giocattoli: Uso consapevole“.

Maestro Alberto sostiene questa iniziativa

comics

Nel sostenere questa iniziativa, vi invito anche a navigare nel sito di fumetti Comicomix.

Link: Associazione Italiana Per La Lotta al Neuroblastoma

Via Midisegni

Arriva a scuola l’ora di educazione alla salute?

L’ora di educazione alla salute che i ministri dell’Istruzione e della Salute vorrebbero introdurre nelle scuole “dovrà servire a fornire conoscenza a bambini e ragazzi, perché da adulti possano fare delle ‘scelte informate’ sugli stili di vita da adottare”. Lo ha detto il titolare del dicastero dell’Istruzione Giuseppe Fioroni intervenendo oggi a Roma al convegno ‘Mangiare bene per vivere meglio’, organizzato da Somedia e promosso da ‘Repubblica Salute’. (Adnkronos Salute)

“Con Fioroni, stiamo lavorando per prevenire e promuovere il diritto alla salute. Renderemo attiva rapidamente un’ora di educazione alla salute nelle scuole”.
Lo annuncia il ministro della Salute, Livia Turco, a margine del convegno “Alimentazione e salute, mangiare bene per vivere meglio”, organizzato oggi a Roma da Somedia.
“Abbiamo attivato un tavolo- spiega Turco- in cui chiederemo agli insegnanti, medici, pediatri e farmacisti di lavorare insieme, per promuovere- conclude- quest’ora di educazione alla salute”. (Quotidiano.net)

Se ne sta parlando da un po’ di tempo (soprattutto il ministro Turco). Gli intenti ci sono, le sperimentazioni nelle scuole pure e da molto tempo. Non è difficile che la proposta possa andare a buon fine.

Vedi anche Yahoo! Notizie

Scuola in ospedale

Scuola in Ospedale

“La scuola in ospedale come laboratorio per le innovazioni nella didattica e nell’organizzazione” è il nome del progetto ministeriale rivolto agli alunni ricoverati in ospedale o in regime di day-hospital.

L’iniziativa, che ha ottenuto finanziamenti per l’anno in corso, mira a “superare il senso d’isolamento e di separatezza che a volte provano i soggetti coinvolti nel processo educativo nella scuola in ospedale” e a garantire i diritti fondamentalli allo studio e alla salute.

Il ministero ha dedicato un’intera area del suo sito dove si possono reperire tutte le informazioni. L’Invalsi cura la piattaforma on line per l’attuazione del progetto.

Links: Istruzione, Invalsi.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll