Archivio per la tag 'pixel art'

Brick Build: applicazione web per creare disegni in pixel art in stile mattoncini Lego

Brik Build è un’ottima applicazione web del tutto gratuita per creare disegni in pixel art in stile mattoncini Lego.

È fornita da brik.co, un sito che ha lo scopo di vendere wall tiles, ossia vere e proprie piastrelle per rivestire oggetti in stile mattoncini Lego: cover per computer, tablet, smartphone o qualsiasi altro oggetto ci venga in mente.

È anche possibile costruire murales per addobbare le pareti con disegni personalizzati come se fossero un quadro.

Si può anche caricare un’immagine di fondo da usare come traccia per disegnarci sopra, ovvero per trasformarla in pixel in stile Lego.

Volendo si può anche acquistare i mattoncini e la base per realizzare i disegni prodotti con la web app.

Tuttavia, al di là dell’aspetto commerciale, si può utilizzare l’efficiente editor online semplicemente per disegnare e divertirsi liberamente senza nessun obbligo.

Si tratta di uno strumento che presenta anche i suoi risvolti didattici oltre che creativi.

Si può utilizzarlo infatti anche a scuola alla Lim o in un qualsiasi altro pannello touch per realizzare lavori in pixel art e per usarli successivamente per attività di coding unplugged in classe.

Brik fornisce anche una fantastica galleria di immagini di disegni in pixel art realizzati dagli utenti dove trovare un sacco di idee per realizzare i nostri disegni personalizzati o i lavoretti per le feste.

Vedi anche: Coding unplugged e Pixel Art: lista di software, applicazioni web, editor online, app per Android e iOS per creare immagini 8-bit

Coding unplugged con Coloring Squared: risorse per insegnare e apprendere la matematica con la Pixel Art

Coloring Squared è un ottimo sito, ricco di materiali didattici completamente gratuiti e scaricabili liberamente che permette di realizzare percorsi di coding unplugged per insegnare e apprendere la matematica con la Pixel Art.

In buona sostanza coloringsquared.com mette a disposizione una vastissima gamma di risorse sulle quattro operazioni della matematica (addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione) suddivise per gradi di età e categorie in modo da reperire quelle giuste per i bambini con cui lavoriamo.

Ci sono i disegni delle feste stagionali (Natale, Pasqua, Halloween, ecc.), quelli dei personaggi dei fumetti e dei cartoni animati (Disney, Super Eroi, Star Wars, Harry Potter, ecc.), dei video game (Pokémon, Minecraft, Nintendo, Angry Birds, ecc.), quelli dedicati agli animali, alla religione, al disegno per adulti e via dicendo.

Si tratta di colorare un disegno in un classico reticolo suddiviso in pixel seguendo le istruzioni contenute nei quadratini stessi facendo semplici calcoli matematici.

Se per esempio, in un’attività dedicata alla somma, la consegna è di colorare di blu i quadratini la cui somma va da 1 a 6 e di giallo quelli la cui somma va da 7 a 12, troveremo all’interno degli stessi una serie di calcoli da eseguire per colorare i pixel: 1+5 blu, 3+3, blu, 2+2 blu, 5+5, giallo, 9+3 giallo, 6+2 giallo e così via.

I fogli in PDF da stampare messi a disposizione per il download sono forniti sia con il reticolo vuoto (blank worksheet), sia con il disegno svolto.

Essendo tutto in Inglese quel poco che c’è da leggere (i nomi dei colori), le schede si prestano anche ad attività di CLIL.

Coloring Squared, dunque, offre una miniera di attività già pronte per avviare percorsi di coding da svolgere solo sulla carta senza l’ausilio di mezzi tecnologici e senza connessione alla rete internet: di coding unplugged appunto.

Il sito mette anche a disposizione vari libri con disegni da colorare con i calcoli suddivisi per grado di difficoltà che si possono acquistare online per pochi euro.

Coding e Pixel Art: la zucca streghetta di Halloween

 

Ecco un’altra attività di coding unplugged: una zucca-streghetta di Halloween in pixel art.

La strega è stata realizzata in una griglia 22×15, è quindi composta da 550 pixel e sono stati usati cinque colori, bianco incluso.

È’ stato pensato come attività CLIL per ripassare il nome dei colori in Inglese e può essere svolto dalle classi della scuola primaria del secondo ciclo, a seconda del livello di abilità raggiunto dagli alunni.

Allego i file in PDF del lavoro finito e della griglia bianca con il codice da attuare:

Coding Unplugged: un coniglietto di Pasqua in pixel art

Condivido volentieri un  progetto di coding unplugged: un coniglietto di Pasqua in pixel art.

Il coniglio è stato realizzato in una griglia 29×33 ed è quindi composto da 957 pixel. Sono stati usati sette colori, bianco incluso.

La scheda è adatta per le classi della scuola primaria del secondo ciclo, a seconda del livello di programmazione svolto dagli alunni.

Allego sotto le schede in PDF con le griglie e il codice pronto.

L’immagine potrebbe essere valida anche per realizzare un cartellone, un biglietto di auguri, o come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Coding Unplugged: un pulcino di Pasqua in pixel art

Condivido volentieri un mini progetto di coding unplugged: un pulcino di Pasqua in pixel art.

Il pulcino è stato realizzato in una griglia 18×19, usando solo quattro colori, bianco incluso, usando quindi 342 pixel.

È semplice da realizzare ed è adatto per molte classi della scuola primaria, a seconda del livello di programmazione svolto dagli alunni.

Allego le schede in PDF del lavoro finito e della griglia bianca con il codice da attuare:

Ideale per un lavoretto di Pasqua delle classi di scuola primaria, ma anche per divertirsi in famiglia a casa con un passatempo creativo ed istruttivo.

L’immagine principale è buona anche come schema per realizzare composizioni con le Pyssla e con le perline Hama.

Coding unplugged: Arlec-coding

Il linguaggio computazionale (coding) può anche essere svolto solo sulla carta senza l’ausilio di mezzi tecnologici e senza connessione alla rete internet (unplugged).

Il portale ufficiale Programma il futuro offre percorsi di programmazione unplugged per molte discipline e altre attività ed esercizi si possono trovare nei motori di ricerca proprio tramite le due parole “coding unplugged”.

Molte risorse si trovano sui gruppi di insegnanti di Facebook ed è proprio lì che ho rubato l’idea di Arlec-coding, un bellissimo Arlecchino realizzato in una griglia 19×14.

I bambini hanno svolto il lavoro sulla carta quadrettata e hanno scritto il codice di tutte le righe e poi insieme abbiamo realizzato un cartellone da mettere a terra a scuola.

Qui un modello con le istruzioni.

Vedi anche: Coding Unplugged e Pixel Art: la scheda di Carnevale di Arlecchino


Seguimi:

Ricerche Internet

Fanpage

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding