Archivio per la tag 'OpenOffice'

Open Office 4 Kids: OpenOffice per bambini e ragazzi in Italiano

Open Office 4 Kids (OOo4Kids) è la suite di Open Office pensata per bambini e ragazzi.

Si tratta di una versione di Open Offce pensata infatti per la fascia di età che va dai 7 ai 14 anni.

Disponibile per ora in Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Portoghese e finalmente anche in Italiano.

Al momento è disponibile solo la release 0.6 beta, vale a dire una versione forse ancora acerba che col tempo sarà migliorata e ottimizzata per renderla sempre più “amichevole” ai bambini.

Le differenze principali tra Open Office e Open Office 4 Kids sta nella leggerezza e nella mancanza delle funzioni più complicate (meno barre e bottoni, interfaccia grafica più pulita, rapidità di esecuzione).

E’ dunque una suite semplificata derivata dalla principale che per la sua facilità d’uso potrebbe piacere anche agli adulti e soprattutto potrebbe essere gradita al mondo della scuola e agli insegnanti

Nasce dal progetto OpenOffice Education con l’intento di avvicinare il mondo dell’educazione alla cultura open source insita in OpenOffice.org.

OOo4K può essere scaricata gratuitamente per i sistemi operativi Microsoft Windows, Linux e Apple Macintosh.

Calendario compatto 2009 in italiano



calendario_compatto

Il calendario compatto una volta stampato occupa un singolo foglio per un intero anno, lasciando ampio spazio sulla destra per eventuali note. Ogni settimana è presentata su una singola linea, con il fine settimana differenziato.

I giorni sono tutti raggruppati insieme, sono usati come unità di misura ed è facile segnare gli eventi ricorrenti. E’ stato aggiunto numero delle settimane. E’ possibile anche modificare il documento e stampare una porzione ridotta del calendario.

Il Calendario Compatto originale è un’invenzione di David Seah, designer di Boston.

Adatto a chi ha bisogno di organizzare il proprio tempo su un foglio da appendere o da tenere a portata di mano ma anche a chi usa Google Docs.

Disponibile in XLS per Excel, PDF, ODS per OpenOffice, Google Docs (accessibile pubblicamente via Internet).

Maggiori informazioni qui.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Nel giorno del suo compleanno arriva OpenOffice 2.0.4

OpenOffice 2.0.4

Per chi non lo sapesse si tratta della migliore suite di programmi ufficio opensource gratuita alternativa a Microsoft Office. Riporto un estratto del comunicato stampa dal sito ufficiale dal quele è disponibile il download del pacchetto in lingua italiana.

Oggi è venerdì 13 Ottobre e questo giorno segna due eventi importanti: la disponibilità immediata della versione 2.0.4 di OpenOffice.org e il nostro 6° anniversario. OpenOffice.org 2.0.4 è una versione significativamente migliorata e raccomandata a tutti. Le nuove caratteristiche, correzioni, e miglioramenti includono:

  • Gestione dei PDF migliorata
  • Esportazione diretta verso LaTex
  • Nuove funzionalità in Calc e Impress
  • Utilizzo dei font di sistema in Mac OS X (X11)
  • E altro ancora …

La caratteristica più importante è la gestione migliorata delle Estensioni. Invitiamo tutti gli sviluppatori a scrivere estensioni. Per saperne di più visitate Extensions Project.

Oggi OpenOffice.org compie anche sei anni, e da quando è nato sta cambiando il mondo. Dieci milioni di persone usano l’applicazione e governi di ogni parte del mondo hanno adottato il programma e il suo formato (OpenDocument o ODF). Il nostro grazie va a voi, alla comunità di utenti e agli sviluppatori che hanno reso possibile tutto questo!

Sei anni fa, nasceva il progetto OpenOffice.org, e con esso la comunità di volontari che sviluppano e promuovono la suite per ufficio libera e open source. In questi sei anni la suite è stata scaricata oltre 70 milioni di volte, e ha contribuito alla definizione del formato standard e aperto ISO/IEC 26300 per i documenti da ufficio, conosciuto come OpenDocument. OpenOffice.org ha permesso a singoli utenti, aziende private ed enti pubblici, in ogni parte del mondo (la suite è disponibile in oltre 80 lingue e dialetti), di superare lo scoglio del digital divide ed elaborare i documenti, i fogli elettronici e le presentazioni nella propria lingua madre, senza dover pagare nulla per la licenza d’uso del software e del formato dei file. Un risultato di cui noi del PLIO – il gruppo di volontari che si occupa degli aspetti operativi relativi alla versione italiana della suite – siamo, giustamente, orgogliosi.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll