Archivio per la tag 'media'

JibJab: cartoline di auguri animate con la tua faccia per gli auguri di Natale

jibjab_christmas

JibJab fornisce è un sito di cui ho già parlato in passato e famoso soprattutto per ElfYoursef, che permette di creare esilaranti video animati con le nostre immagini personali.

Basta recarsi sulla pagina delle postcard dedicate al Natale e iniziare a creare la nostra video cartolina per gli auguri di Natale.

Si carica una o più foto (fino a cinque), nostre, dei nostri amici o parenti. Si adattano poi le facce con il mouse attraverso una semplice procedura guidata alla maschera mofello.

Volendo si possono utilizzare anche le immagini dei nostri album di FaceBook.

Le teste create potranno essere inserite trascinandole nella cartolina e si possono scegliere anche quelle di moltissimi personaggi vip famosi.

Alla fine della procedura si aggiunge, un messaggio personale, si assegna un nome e si salva.

La cartolina animata può essere spedita tramite email o inserita in una pagina web tramite codice.

Per la condivisione è necessario registrarsi, anche connettendosi via FaceBook.

La stragrande maggioranza delle cartoline è a pagamento ma ce ne sono alcune anche gratis come la Disco Christmas. La mia può essere visualizzata qui.

EasyHi: video cartoline musicali per gli auguri di Natale

easyhi

Easyhi è un servizio che consente di creare stupende video cartoline per gli auguri di Natale.

Ovviamente sono disponibili ecard per qualsiasi evento, ricorrenza e festività, non solo il classico Merry Christmas.

Ci sono per esempio postcard per il compleanno, d’amore, per fare le congratulazioni…

Ci si può connettre con FaceBook in modo da usare le foto provenienti dai nostri album, oppure scegliere tra la ricca offerta di immagini disponibili.

Le immagini serviranno da sfondo su cui aggiungere un video di YouTube. I fimati possono essere ricercati ed incorporati nella cartolina direttamente da EasyHi.

I video possono essere collocati nella ecard a piacere, ingranditi e rimpiccioliti direttamente con il mouse.

Volendo si possono registrare filmati con la webcam ed usarli al posto di quelli di YouTube.

Si possono addirittura aggiungere effetti animati e clipart glitterate.

Si aggiunge infine una scritta di auguri e la nostra cartolina di auguri sociale multimediale e interattiva è completata.

A questo punto la cartolina può essere inviata via email anche a molte persone contemporaneamente sfruttando le rubriche di Gmail, Hotmail MSN o Outlook.

EasyHi è un servizio del tutto gratuito.

Portale di educazione ed intrattenimento per bambini e ragazzi: Aula 365

Aula365

Aula365 è un portale di Educazione ed Intrattenimento per bambini e ragazzi da 6 ai 14 anni.

Ecco la sua descrizione.

Il sito si struttura in un’ampia offerta di contenuti educativo-multimediali:

FILMATI EDUCATIVI della durata variabile (dai 15 ai 25 minuti) nei quali i personaggi di Aula365 interagiscono, sotto forma di cartoni animati, per analizzare e memorizzare argomenti di studio trattati nei diversi gradi di istruzione.

Queste risorse sono audio-visive; i dialoghi tra i personaggi compaiono scritti nelle vignette o in basso alle immagini per rafforzare la trasmissione del messaggio.

BIOGRAFIE ED INFOGRAFIE si tratta, nel primo caso del racconto della vita dei personaggi illustri facendo un grande ed efficace uso dell’immagine; nel secondo caso di grafici interattivi per il ripasso e la sintesi di argomenti quali le guerre mondiali.

Esistono poi una ricca galleria di immagini, un prof che risponde sul sito alle domande dei bambini, dei blogs dove gli studenti possono confrontarsi su argomenti scolastici…ed una WIKI propria del portale, dove i bimbi possono contribuire, con i loro insegnanti, alla costruzione e compartecipazione delle conoscenze.

Aula365 è un efficace supporto all’apprendimento scolastico, facilita lo studio motivando gli studenti dei vari livelli di istruzione.

E’ al commento un portale di social networking educativo dove tutti possono confrontarsi con gli utenti della comunità per condividere idee, curiosità e conoscenze.

Aula 365 è disponibile per vari Paesi, soprattutto di lingua Spagnola e anche per l’Italia.

Portale di video educativi per bambini: NeoK12

neok12

NeoK12 è un portale che indicizza una gran quantità di video educativi per bambini della scuola elementare e media, fino a 12 anni di età circa.

I filmati, in Inglese, sono suddivisi per categorie: matematica, scienze, astronomia ed altri argomenti.

Essi sono selezionati e recensiti da insegnanti in base al programma scolastico.

Sebbene i contenuti siano in inglese, ragazzi, genitori ed insegnanti possono provare a trovare video e lezioni comprensibili ed interessanti da un punto di vista didattico in grado di sostenere il processo di apprendimento.

NeoK12 integra un motore di ricerca interno, è un servizio gratuito e non richiede registrazione.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Le statistiche dell’umanità in tempo reale



worldometers

Worldometers è un sito che monitora in tempo reale attraverso alcuni counter dinamici le statistiche dell’umanità.

Si occupa di: Popolazione Mondiale, Governi ed Economia, Educazione e Media, Ambiente, Cibo, Acqua, Energia e Salute.

Le statistiche del mondo, viste sotto questa stupefacente prospettiva con le cifre che si susseguono freneticamente, assumono un valore altamente educativo.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Riforma Gelmini: i punti pricipali del piano programmatico dei tagli



maestra

La bozza del piano programmatico per il dimensionamento delle rete scolastica è stato finalmente presentato dal Ministro Gelmini alle organizzazioni sindacali.

Questi i contenuti principali (fonte Orizzonte Scuola):

1. Revisione degli ordinamenti scolastici

  • 1.1 Intervento e razionalizzazione dei piani di studio

    1.1.1 Revisione delle Indicazioni nazionali relative alla scuola dell’Infanzia e alle scuole del primo ciclo. Si cercherà di armonizzare le indicazioni della Moratti con quelle di Fioroni.

    1.1.2 Revisione piani di studio relativi al sistema dei licei. Si cercherà di riesaminarli con l’obiettivo di semplificazione in relazione, anche, alla riduzione dei carichi orario previsti dal piano di razionalizzazione (vedi punto 1.2.4)

  • 1.2. Revisione dei quadri orario dei diversi ordini di scuola

    1.2.1 Scuola dell’infanzia. Vengono confermate le due tipologie organizzative 40 e 25 ore. Reintroduzione degli anticipi previsti dalla riforma Moratti con l’ingresso nella scuola dell’infanzia a partire dai due anni. Confermate le sezioni primavera

    1.2.2 Scuola primaria. Viene introdotto il maestro unico per un orario di 24 ore settimanali. Il tempo scuola, tenuto conto della domanda delle famiglie e della dotazione organica potrà essere così articolato:
    -27 ore, con esclusione delle attività opzionali facoltative;
    -30 ore comprensiva dell’orario opzionale facoltativo e con l’introduzione del maestro prevalente
    -possibilità di estensione delle ore di lezione fino ad un massimo di 10 ore settimanali comprensive della mensa.

    Relativamente all’insegnante di lingua inglese per la primaria. L’insegnamento sarà affidato ad un insegnante di classe opportunamente formato con corsi della durate di 150/200 ore tenuti da docenti specializzati o della secondaria di I grado.

    1.2.3 La Scuola secondaria di I grado vedrà un calo orario da 32 ore settimanali a 29. L’orario effettivo di lavoro di tutti i docenti sarà di 18 ore. Sarà riorganizzato il quadro orario del tempo prolungato con un orario massimo di 36, superando il sistema delle compresenza. Per le medie si prevede una rivisitazione delle classi di abilitazione, privilegiando gli insegnamenti di base e le aggregazioni umanistico letterarie, scientifico tecnologiche e linguistiche. Il tutto entro dicembre.

    1.2.4 Scuola secondaria di II grado. L’orario per licei classici, linguistici, scientifici e scienze umane sarà pari ad un massimo di 30 ore settimanali. Per i licei artistici, musicali e coreutici di 32 ore. Per gli istituti tecnici e professionali 32 ore

    1.2.5 Istruzione per adulti. L’obiettivo è di rivedere l’assetto organizzativo didattico e di legare l’autorizzazione dei corsi al monitoraggio degli esiti finali. Gli esuberi non potranno essere utilizzati in attività non ordinamentali

    1.2.6 Docenti tecnico-pratici. L’obiettivo è una riduzione del 30% delle ore di compresenza con il docente titolare di cattedra, oltre ad una revisione delle funzioni

2. Riorganizzazione della rete scolastica

  • 2.1 Accorpamento ad altri istituti o smembramento di 2.600 istituti con un numero di alunni inferiore alle 500 unità. Una operazione che riguarda il 20% delle istituzioni scolastiche.

3. Razionalizzazione ed efficiente utilizzo delle risorse umane della scuola

  • 3.1 Il rapporto alunni-classe si eleverà di uno 0,20 il primo anno (2009/10), mentre da ciascuno dei due anni scolastici successivi di 0,10. Il totale sarà di 0,40 in tre anni

    Ciò significherà:

    Scuola primaria: il numero di alunni per classi è definito in min. 15 – max 27; per le pluriclassi, min. 8- max 18, nei comuni montani, piccole isole e minoranze non inferiore a 12.
    Scuola di primo grado: le prime classi sono costituite, sempre di norma da non più di 27 e non meno di 18 alunni, con la possibilità di ridistribuire le “eccedenze” in non più di una o due alunni e, comunque una prima classe deve essere formata da meno di 29 alunni. Le seconde e terze sono determinate con i rispettivi alunni delle prime classi, sempre che rispettino la media di 20 alunni, 14 alunni minimo, invece la deroga è fissata per le aree di montagna ecc.; per la classi con alunni di corsi diversi, il numero di alunni non potrà superare le 14 unità
    Istituti e Scuole di secondo grado: le prime classi sono costituite con non meno di 27 alunni per classe, utilizzando il divisore 27, considerato il numero complessivo degli alunni iscritti e la serie storica dei tassi di ripetenza, le “eccedenze” sono distribuite fino a un max di 30 alunni. Per le sezioni staccate e scuole coordinate il numero di alunni minimo è fissato a 25 unità, per le classi articolate in gruppi di diversi indirizzi, le classi dovranno essere costituite con non meno di 27 e il gruppo di minore consistenza con 12 alunni, una deroga a 20 alunni. E’ ammessa per motivazioni oggettive (limitate dimensioni di aule e laboratori, necessità di utilizzare strumenti tecnici voluminosi o di macchine e materiali pericolosi per l’incolumità fisica degli allievi) una deroga ad un minimo di 22 alunni. Classi intermedie e terminali, sono costituite classi intermedie, in numero pari a quelle inferiori, purché con un numero minimo di 22 alunni; per le classi terminali il limite minimo è di 15 alunni

  • 3.2 riconduzione a 18 ore di tutte le cattedre di scuola di I e II grado, eliminando la clausola di salvaguardia della titolarità
  • 3.3 l’organico dei docenti per l’istruzione degli adulti sarà definito non in base agli iscritti, ma allo storico degli alunni scrutinati
  • 3.4 sostegno per l’istruzione a distanza
  • 3.5 rideterminazione dei posti di sostengo per alunni disabili in base alla legge 24 dicembre 2004 n. 244
  • 3.6 i docenti inidonei per motivi di salute saranno impiegati in altre amministrazioni
  • 3.7 saranno attivati corsi di riconversione per i docenti di classi di concorso in esubero per l’inserimento in classi di concorso più ampie
  • 3.8 saranno rivisti gli istituti giuridici che comportano comandi, collocamenti fuori ruoli, utilizzazioni

4 Personale ATA.

  • La riduzione riguarderà il 17% della dotazione organica. Il taglio seguirà la riduzione del numero delle istituzioni scolastiche (vedi punto 2.1). Si tenterà di salvaguardare il contingente degli assistenti amministrativi. Vedi articolo Tagli ATA per profilo professionale

    Il totale dei tagli al personale (docenti + ATA) sarà di 87.400 più 44.400 unità, per un totale di 131.800

La prossima settimana i vari decreti saranno convertiti in legge dal parlamento. Si vedrà se ci saranno eventuali modifiche ed emendamenti.

Guarda e scarica l’intero schema del piano programmatico (PDF).

Per quanto riguarda il maestro unico, voi siete favorevoli o contrari alla sua istituzione del nella scuola Primaria? Rispondete al sondaggio.



Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll