Archivio per la tag 'innovazione-tecnologica'

Quindicesima puntata di Web Docet: “Il docente è un connettore”

EduPodcast

E’ on line la quindicesima puntata della rassegna stampa su scuola, formazione e tecnologie Web Docet, su EduPodcast, dal titolo “Il docente è un connettore”.

Podcasting, uso educativo della televisione, nuove tecnologie, netiquette, blog didattici, m-learning (ossia mobile learning), professione docente, i temi tattati questa settimana.

Ascolta la puntata.

Link diretto alla pagina.

Quattordicesima puntata di Web Docet: “Il quoziente d’intelligenza 2.0”. C’è anche Maestro Alberto

EduPodcast

E’ on line la quattordicesima puntata della rassegna stampa su scuola, formazione e tecnologie Web Docet, su EduPodcast, dal titolo “Il quoziente d’intelligenza 2.0”.

Puntata in gran parte dedicata al mondo dell’Università. Uso del computer a scuuola, didattica dell’informantca, blogs didattici e delle classi, il rapporto di studenti e docenti con il plagio, gli altri argomenti trattati.

Su quest’ultimo punto, il bravo professor Sofi, cita un mio post pubblicato sul mio blog personale: Plagio: strumento per controllare chi copia.

Chissà perché ma, conoscendo ormai il fiuto di Antonio per certi argomenti, mi aspettavo questa citazione… Lo ringrazio pubblicamente.

Ascolta la puntata.

Link diretto alla pagina.

Educity, il Web per studenti

educity

Tempo fa sul mio blog personale ho recensito un motore di ricerca tutto italiano per studenti ed insegnanti basato su Google CSE.

Bene ora Gius.eu passa sotto il nuovo dominio http://www.educity.it all’insegna Educity il Web per studenti. Un nome più adatto ad identificare l’indice Web per le ricerche scolastiche degli studenti italiani.

Il dominio http://www.gius.eu diventa invece Gius il Web del diritto, nuovo sito dedicato alle ricerche specializzate di leggi, magistrature, operatori del diritto.

Come Educity si serve della tecnologia Google Co-Op per le ricerche degli studenti italiani nell’ambito di siti selezionati, così Gius.eu lo fa per servire le ricerche in ambito giuridico–legale.

C’è fermento in questo campo e Marco Gius è stato tra i primi, se non il primo in assoluto, a sfruttare la potente tecnologia messa a disposizione da Google.

Annuncio con una certa trepidazione che presto, grazie all’aiuto di Marco, il mio motore di ricerca personalizzato su Co-op per ricerche scolastiche sulla scuola elementare e per bambini dai 3 ai 12 anni (che ha già un suo dominio indipendente) avrà anche una sua veste sullo stile dei due motori appene citati.

Ricordo che i lettori di Maestro Alberto possono già sfruttare le Ricerche Maestre digitando il testo da cercare sul campo della barra laterale dove c’è la scritta Google Custom Search

Tredicesimo appuntamento con Web Docet: “Cercasi didattica nell’arcipelago Web”

EduPodcast

E’ on line la tredicesima puntata della rassegna stampa su scuola, formazione e tecnologie Web Docet, su EduPodcast, dal titolo “Cercasi didattica nell’arcipelago Web”.

Puntata in parte ancora dedicata al tema di attalità del momento: il bullismo. Abbandono scolastico, i problemi per trovare supplenti nel nord Italia, le novità sulle assunzioni del personale della scuola, eLearning, scuola e didattica delle nuove tecnologie, blogosfera gli altri argomenti trattati.

Ascolta la puntata.

Link diretto alla pagina.

Dodicesimo appuntamento con Web Docet: “La scuola e le tecnologie a doppio taglio”

EduPodcast

E’ on line la dodicesma puntata della rassegna stampa su scuola, formazione e tecnologie Web Docet, su EduPodcast, dal titolo a scuola e le tecnologie a doppio taglio.

  • Ancora il bullismo e i nuovi media, tra rappresentazioni distorte, buoni propositi e tentativi di censura
    [query “bullismo” su Google News]
  • La mappa del bullismo in Italia, regione per regione
    [Sara Strippoli, “Piano speciale contro il bullismo alle scuole psicologi e più soldi”, La Repubblica, 20 novembre 2006]
  • Giovani violenti, allarme in tutta europa: dall’Inghilterra alla Francia, dalla Germania alla Spagna
    [”Giovani violenti, allarme in tutta Europa”, La Repubblica, 20 Novembre 2006]
  • Google denunciato per concorso in diffamazione e mancato controllo, Fioroni applaude
    [”Video choc, Google sotto inchiesta”, La Repubblica, 25 Novembre 2006; Marco Magrini,
    “Internet, la Rete senza rete”, Sole 24 Ore, 26 novembre 2006; Fabio Poletti, “Video sul disabile. Google indagata”, La Stampa, 25 novembre 2006 e Giacomo Galeazzi, “Il governo: oscurare i siti violenti”, 25 novembre 2006]
  • Telefonini vietati, perchè distraggono e/o sono pericolosi in mano ai bulli…
    [Filippo Tosatto, “Telefonini vietati a scuola “Pericolosi in mano ai bulli”, La Repubblica, 22 novembre 2006]
  • …ma i telefonini sono la vera arma contro i bulli!
    [Giovanna Zincone, “Telefonino vera arma anti bulli”, La Stampa, 22 novembre 2006]
  • Novità nella procedura delle assunzioni dei supplenti: saranno informatizzate e si userà anche il telefonino per le convocazioni
    [Antimo Di Geronimo, “Telefonino vera arma anti bulli”, La Stampa, 22 novembre 2006]
  • Il futuro dell’e-learning: ottimismi e student-generated content
    [Kyong-Jee Kim e Curtis J. Bonk, The Future of Online Teaching and Learning in Higher Education:
    The Survey Says…
    , Educause, Novembre 2006]
  • Idee 2.0 per docenti: dagli rss al personal learning environment
    [Quentin D’Souza, 100+ Web 2.0 Ideas for Educators: A Guide to RSS and More, Teaching Hacks, 26 ottobre 2006 (pdf, 753 kb ca.)]
  • Come usare il social bookmarking nella didattica, a de.li.cio.us guide
    [Jon Pederson, Del.icio.us Guide for Educators: Part 1 Tools & Tagging, 24 novembre 2006]
  • Il blog dei presidi e dei dirigenti scolastici per migliorare la comunicazione tra studenti e istituzione
    [Diana Jean Schemo, Erasing Divide, College Leaders Take to Blogging, New York Times, 22 novembre 2006]
  • Blog e Web per comunicare meglio con i genitori
    [Kelly Griffith, Teachers go online for parent interaction (google cache), Orlando Sentinel, 5 novembre 2006]

Puntata in parte ancora dedicata al tema di attalità del momento: il bullismo. Interessante anche quella selle applicazioni web 2.0 di cui spesso ho parlato nel mio blog personale. Riguardo a del.icio.us potete vedere l’uso che ne faccio in questo blog sulla barra laterale.

Ascolta la undicesima puntata.

Link diretto alla pagina.

Finanziaria: i principali provvedimenti per la scuola

Ecco i principali punti qualificanti per la scuola contenuti nella manovra finanziaria (dal comunicato stampa in Primo Piano del MPI):

PRECARI. Assunzione di 150 mila nuovi docenti e 20 mila Ata, amministrativi tecnici ausiliari, in 3 anni dal 2007 al 2010. Blocco delle graduatorie permanenti dal 1 gennaio 2010 e attivazione di nuove regole di reclutamento del personale docente per evitare la formazione di nuovo precariato.

EDILIZIA SCOLASTICA. Stanziati 250 milioni di euro in tre anni. Regioni ed enti locali attiveranno ciascuno finanziamenti di pari importo per l’edilizia scolastica. Solo a seguito di questi patti di intervento finanziati per un terzo dallo Stato un terzo dalle Regioni e un terzo dagli enti locali potrà essere concessa la proroga per la messa a norma degli edifici fino al 2009.

OBBLIGO DI ISTRUZIONE A 16 ANNI. L’obbligo scolastico verrà elevato a 16 anni con l’istituzione di un biennio unitario e il conseguente innalzamento dell’età per l’accesso al lavoro dai 15 ai 16 anni.

AUTONOMIA SCOLASTICA. Il Ministero attribuirà direttamente alle scuole la somma per le autonomie scolastiche, portandola da 100 milioni di euro a 2 miliardi e 700 milioni. I fondi serviranno per il funzionamento amministrativo e la gestione dei servizi.

LIBRI DI TESTO. Per ridurre i costi delle famiglie è autorizzato il noleggio dei libri di testo da parte delle istituzioni scolastiche, delle reti di scuole e delle associazioni di genitori. La Finanziaria estende poi le agevolazioni sull’acquisto dei libri di testo previste per le scuole medie inferiori anche al biennio delle superiori.

CLASSI PRIMAVERA. Per consolidare l’offerta educativa e per venire incontro alle esigenze delle famiglie verranno istituite classi primavera dedicate ai bambini fra i 2 e i 3 anni secondo un progetto educativo a cui il ministero contribuisce con personale adeguatamente formato, d’intesa con gli enti locali, in via sperimentale.

INSEGNANTI DI SOSTEGNO. Progressivo superamento dell’astratto parametro di 1/138 (un insegnante di sostegno ogni 138 studenti sani) si passerà ad una individuazione del numero degli studenti diversamente abili aventi effettivamente diritto tramite lo stretto raccordo e la verifica tra banche dati ASL e uffici scolastici regionali.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA. Stanziati 30 milioni di euro l’anno a sevizio degli studenti e introdotta la defiscalizzazione di 1000 euro per tutti gli insegnanti, anche quelli con incarico per un anno, per la spesa effettuata per l’acquisto di personal computer.

SCUOLE PARITARIE. Ripristinato il fondo per le scuole paritarie tagliato dal governo Berlusconi in modo particolare per le scuole materne.

ISTRUZIONE TECNICA. Per la prima volta gli IFTS, Istruzione Formazione Tecnica Superiore, faranno parte dell’Ordinamento nazionale dell’Istruzione. Si tratta di un’offerta formativa post-diploma ad alta specializzazione, alternativa al percorso universitario, la cui promozione servirà a valorizzare la cultura tecnico scientifica.

CENTRI PROVINCIALI PER L’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI. anche l’educazione degli adulti entra a far parte dell’Ordinamento nazionale dell’Istruzione. Viene quindi rafforzata e qualificata l’offerta per il recupero scolastico degli adulti, l’alfabetizzazione degli stranieri e per aiutare e sviluppare la formazione lungo tutto l’arco della vita.

SVILUPPO AUTONOMIA SCOLASTICA. Dalla riorganizzazione e razionalizzazione di 19 enti di servizio nascerà l’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica con compiti di ricerca su educazione, pedagogia, formazione del personale della scuola, collaborazione con enti locali e Regioni e sinergie anche a livello internazionale a sostegno e sviluppo dell’autonomia delle scuole.

Vengono poi introdotte norme innovative per superare il contenzioso relativo al reclutamento dei dirigenti scolastici e per accelerare le procedure di nomina.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll