Archivio per la tag 'famiglia'

Modelli di un pulcino e di un coniglietto di Pasqua di carta che stanno in piedi

pulcino_coniglietto

A questa pagina troverete due simpatici modelli di un pulcino e di un coniglietto di Pasqua di carta che stanno in piedi una volta stampati e ritagliati.

Dall’aspetto tridimensionale, sono perfetti per realizzare un originale biglietto di auguri per Pasqua, un inconsueto segnaposto per addobbare la tavola o un semplice lavoretto di carta da realizzare a scuola con le maestre o in casa con la famiglia.

Sono davvero graziosi e semplici da realizzare,  basta stampare i rispettivi modelli che troverete a questi link, colorare e ritagliare:

Kiddle: motore di ricerca visivo per bambini

kiddle

Kiddle è un motore di ricerca visivo pensato per bambini basato un un sistema di ricerca sicuro. Lo scopo del progetto è ovviamente quello di proteggere i bambini che navigano online.

Lo scopo del progetto è ovviamente quello di proteggere i bambini che navigano nel web ed offrire a genitori ed educatori un strumento sicuro ed affidabile in grado da prevenire spiacevoli risultati durante la navigazione.

Kiddle si basa su Google Safe Search, il famoso filtro pensato da Google per ottenere una navigazione sicura. I filtri sono automatici anche se la gestione è affidata ad un team di curatori.

E’ comunque possibile segnalare allo staff siti e keyword da bloccare tramite un apposito modulo.

La grafica fumettistica è studiata per i più giovani ed è possibile selezionare ricerche web, immagini, news e video. Purtroppo il motore è localizzato solo in inglese ma i risultati delle ricerche in italiano sono abbastanza buoni.

La caratteristica di rendere i risultati in forma visiva è la peculiarità più interessante di Kiddle in quanto ne facilita l’uso anche ai bambini più piccini che hanno poca familiarità con la scrittura e la lettura.

Come in tutti gli strumenti di questo tipo, tuttavia, la sicurezza non è mai assoluta e lasciare i bambini navigare da soli tramite Kiddle non risolve di sicuro il problema.

Anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo offerto un motore di ricerca sicuro per bambini e famiglie, il nostro Ricerche Maestre: il Web per la Scuola Primaria.

I monosillabi accentati: le regole dell’uso dell’accento spiegate in un video

Nel video che potete visualizzare sopra sono spiegate in modo semplice ed intuitivo le regole d’uso per i monosillabi accentati. In particolare la distinzione tra quei monosillabi, scritti nello stesso modo, che richiedono l’accento grafico e quelli che non lo vogliono.

Ecco comunque le regole da seguire:

MONOSILLABI

non vogliono mai l’accento

STA – VA – FA – FU – DO – SA – SO

QUA – QUI – SU – NO – LE

MA – ME – MI – TU – TI

RE – BLU – TRE…

e tante altre parole.

MONOSILLABI ACCENTATI

vogliono sempre l’accento

GIÀ – GIÙ – PIÙ – PUÒ – CIÒ

ECCEZIONI

DÀ     verbo dare

È        verbo essere

LÀ      in quel posto

LÌ       in quel luogo

SÍ       è vero

NÉ     negazione

TÉ     bevanda

DÌ      giorno

Esempi:

-la mamma dà il latte al bambino

-il gelato è buono

-mi piace stare là in fondo

-la borsa è lì sopra il tavolo

-sì, è vero, avevi ragione tu

-non ha ragione né Pietro, né Paolo

-preferisci il tè o il caffè

-era un bel dì di festa

Gli insegnati possono usare entrambi i contenuti per una lezione classica in seconda alla lavagna o per integrare contenuti di didattica digitale alla LIM.

Mamamò: giochi, app, ebook per bambini e ragazzi

mamamò

Mamamò è un ottimo sito che offre recensioni di giochi, app, ebook per bambini e ragazzi.

Si tratta di un vero e proprio portale gestito a più mani da DigitalBOOM, un’associazione culturale che si occupa di educazione digitale per adulti e ragazzi.

Mamamò mira a far crescere una cultura in grado di far affrontare ai più giovani il mondo del digitale con consapevolezza e in modo critico. Insomma una vera e propria guida e bussola per genitori ed educatori riguardo il mondo dei media digitali.

Il portale si occupa principalmente di recensioni ma offre anche news aggiornate sui temi trattati, sulla scuola digitale e sulla tecnologia che riguarda i bambini.

Le recensioni di app, giochi ed ebook, sono chiare e scritte in modo competente ma soprattutto contengono i link per il download da Apple Store, Google Play Store e gli altri store online.

La maggior parte dei contenuti riguarda il mondo Apple e Android ma anche Windows Mobile, PlayStation, Xbox e tutte le piattaforme gaming.

Ci sono classifiche, valutazioni e link per il download di contenuti gratuiti per tablet, smartphone e console di gioco.

Insomma un buon punto dove iniziare ad orientarsi per trovare risorse educative e di svago sicure specifiche per bambini e ragazzi.

Rubik’s Cube Explorer: un fantastico cubo di Rubik da giocare online

cube_explorer

Rubik’s Cube Explorer è un fantastico cubo di Rubik da giocare online: non a caso si tratta di una presentazione interattiva sperimentale sviluppata da Google.

Per accedere al gioco basta una connessione internet e un browser qualsiasi, anche se l’applicazione è ottimizzata per Chrome.

Il signor Ernő Rubik, l’inventore del rompicapo, se potesse, sarebbe entusiasta dal risultato ottenuto dagli sviluppatori del famoso cubo offerto gratuitamente a tutti.

Si possono scegliere gli stili del cubo e giocare anche con la tastiera utilizzando i comandi L-R maiuscole e minuscole (left, right, ovvero sinistra e destra) per girare e scoprire effetti tridimesionali.

Cube Explorer è qualcosa di più di un gioco online: è un vero e proprio caso di studio sul funzionamento del cubo di Rubik.

Gioca e pensa: app gratuite per imparare che il cibo è un diritto

Gioca e pensa: ecco le app per imparare che il cibo è un diritto!

Due strumenti “smart” per aiutare scuole e genitori a educare i giovani sui temi della sostenibilità e stagionalità dei prodotti agroalimentari

“Per il suo compleanno Robin decide di preparare la torta più buona del mondo con le ricette della nonna…”. Inizia così il racconto-gioco “La torta di Robin” che accompagnerà i bimbi delle elementari alla scoperta di una filiera alimentare sostenibile. Un modo per imparare da subito – in modo allegro e divertente – a confrontarsi con temi come la stagionalità di frutta e verdura, l’impatto ambientale e sociale del cibo e il consumo consapevole.

‘EAThink Game’ è invece un’application interattiva dedicata ai ragazzi delle scuole secondarie dove attraverso tre diversi videogiochi si potranno confrontare con la produzione, la distribuzione e l’acquisto dei prodotti alimentari sostenibili ed equi. Si tratterà ad es. di scegliere i semi migliori da piantare, di far scendere nel terreno solo le gocce di pioggia bloccando i pesticidi; di scegliere prodotti a km zero invece che quelli a più alto consumo di CO2, ecc.

«Le due application sono disponibili in 12 lingue diverse, quelle dei partner del progetto europeo EAThink 2015, per consentire a insegnanti ed educatori di coinvolgere i ragazzi mediante contenuti multimediali, memory e giochi d’intrattenimento di immediata fruizione» spiega Davide Giachino dell’ong CISV, ideatore delle due app, scaricabili gratuitamente per sistemi Android e Apple:

Le app educative di EAThink2015

Il progetto EAThink 2015, cofinanziato dall’UE, è rivolto alle scuole primarie e secondarie di Piemonte, Veneto e Lombardia, e promosso in Italia da ACRA e CISV nell’ambito di un quadro progettuale più ampio che coinvolge 12 Paesi europei (oltre all’Italia: Austria, Cipro, Croazia, Francia, Ungheria, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Spagna) e 2 Paesi africani (Burkina Faso e Senegal). L’obiettivo è accrescere la comprensione critica e il coinvolgimento attivo di studenti e docenti sulle sfide dello sviluppo globale, focalizzandosi sui sistemi di produzione e consumo sostenibili e sull’agricoltura di piccola scala.

www.eathink2015.org