Archivio per la tag 'edutainment'

Tuxpaint: nuova versione del fantastico programma di disegno per bambini

tuxpaint

Tuxpaint è un programma di grafica per bambini dai 3 ai 12 anni. Ha una interfaccia semplice e facile da usare, contiene effetti sonori e un personaggio che si offre come simpatica e incoraggiante guida all’uso: il pinguino Tux. Mette a disposizione uno spazio per disegnare e una gran quantità di strumenti di disegno per aiutare i bambini ad essere creativi.

Io sono un grande sostenitore di questo software (vedi sotto i post che ho gli ho dedicato in passato) che uso a scuola con grande soddisfazione mia e dei miei allievi. Anche mio figlio di 7 anni e i suoi amici lo amano. Tuxpaint è un programma che deve essere presente in qualsiasi computer usato da bambini.

E’ un programma multipiattaforma, nato per Linux, che funziona molto bene anche in Windows, è un software libero, rilasciato come OpenSource, sottostante i termini della (GNU General Public License). Questo significa che potete scaricalo e installarlo su quante macchine desiderate, copiarlo e distribuirlo ad amici e parenti, e darlo alla vostra scuola locale. È da poco uscita la nuova release di Tuxpaint, la 9.16, che aggiunge nuove funzionalità tra cui i pennelli animati, divertenti commenti sonori stereo e una più ricca fornitura di timbri (ossia di immagini già pronte da inserire nelle creazioni).

Esistono varie versioni di Tuxpaint da scaricare, ce n’è una pensata per coloro che preferiscono non usare un programma eseguibile per poi procedere all’installazione nel proprio Pc. È composta infatti da un archivio estraibile che, una volta scompattato, non installa direttamente il programma, ma origina una cartella che contiene tutti i file necessari per l’esecuzione. Questa versione comprende anche i “timbri”, cioè le clipart che tanto piacciono ai bambini, da inserire nei disegni.

Per i miei lettori ho preparato un archivio completo e configurato con i tutti i timbri già pronto per essere scaricato che, una volta decompresso, origina una cartella dalla quale, attraverso l’iconcina di Tuxpaint è possibile lanciare il programma senza necessità di intallazione (puoi anche creare un collegamento sul desktop: click con il tasto destro, crea collegamento sul desktop). E’ un file zip di 23 Mb (scarica).

Se si desiderano altre versioni del programma, inclusa l’applicazione eseguibile, si visiti la pagina di download.

Il programma è semplice ma ricco di funzionalità, è gratis e piace molto ai bambini che, dopo averlo provato, difficilmente ritornano a Paint!

Giochi per futuri ingegneri ed architetti: le vecchie care costruzioni in formato digitale

BlockCad

Non è mai troppo tardi per cominciare a fare le costruzioni, soprattutto se si tratta dei mattoncini di un quasi-LEGO a portata di mano con pochi clic… Ecco la realizzazione del sogno di tanti costruttori appassionati dei colorati pupazzetti e mattoncini, che limitati dal numero dei pezzi a disposizione finalmente hanno a disposizione, grazie a BlockCad, infiniti pezzi di tutti i colori, per non parlare di tutti quei pezzetti rari e poco comuni…

Il tutto all’interno di una interfaccia abbastanza intuitiva, a detta dei creatori del programma “a prova di bambino”. I pezzi si aggiungono, si colorano e si girano in punta di mouse, in pochi minuti già si possono creare semplici costruzioni. Uno sguardo ai numerosi file d’esempio contenuti nel programma permette di comprendere però quanto più ampie siano le potenzialità, e questo può generare un po’ di frustrazione… mentre si incolonna con tanta pazienza una tegola rossa sulla finestrella a destra!

Il file da scaricare (in inglese) è molto leggero, neanche un Mb. Da provare anche il “fratellino”, anc’esso gratuito, AnkerCAD.

Meno immediato ma graficamente più accattivante e Lego Digital Designer,il software gratuito ufficiale della linea factory che Lego mette a disposizione deglii appassionati dei famosi mattoncini per costruzioni giocattolo.

Lego Digital Designer mette a disposizione uno spazio tridimensionale in cui disporre i mattoncini provenienti da differenti “set” (meglio permettere l’accesso ad internet al programma per non avere limitazioni in questo senso), come quelli dedicati alle classiche casette, oppure altri definiti adatti ai “robot” oppure agli animali e così via.

Naturalmente gli “oggetti” sono tutti pezzi rigorosamente esistenti nei set originali Lego, ed infatti, una volta terminata la propria creazione è possibile ottenere un “elenco di istruzioni passo passo” su schermo per costruire il capolavoro, oppure ancora ordinare i “pezzi” veri alla Lego via internet, corredati da confezione personalizzabile, come anche condividere il frutto della propria creatività con tutti gli altri appassionati, direttamente nelle gallery della Lego.

Una interfaccia apparentemente molto semplice fornisce istruzioni (in inglese) mentre viene utilizzata: è possibile avere un certo controllo sulla visuale (rotazioni di camera, zoom e così via) e sui pezzi stessi (disposizione nello spazio, rotazione, colorazione) per sentirsi dei novelli architetti delle costruzioni

Il download è sui 10 Mb e il software richiede risorse generalmente disponibili su macchine abbastanza recenti per questo… gioco da ragazzi!

Via Punto Informatico. Links delle recensioni originali che ho ripreso quasi integralmente: BlockCad, Lego Digital Designer.

Ri-Li: giocare con i trenini di legno e imparare i diritti dell’uomo

ri-li

La recensione di Punto Informatico non ha bisogno di commenti:

Ri-Li, videogioco gratuito e opensource multipiattaforma con trenini, scambi e percorsi sempre più difficili e complicati da completare.

Il concetto è semplice: bisogna raccogliere tutti i vagoni sparsi per la ferrovia, facendo diventare ovviamente il trenino “serpentone” sempre più lungo. I percorsi sono esageratamente pieni di scambi, che possono essere spostati “al volo” mentre il trenino vi si avvicina. È l’unico modo per deviare il percorso del treno che procede, senza tregua, a velocità costante (ed a volte anche più veloce, con l’opportuno bonus raccolto sui binari).

In caso di scambi ravvicinati occorre essere molto veloci e decisi, facendo prendere al trenino la giusta strada per recuperare altri vagoni stando bene attenti a non farlo andare su binari già occupati dalla propria… coda (coda del treno o coda del serpentone, sempre coda è!).

La grafica è infantile ma ben fatta, i trenini giocattolo di legno in 3D sono ben fatti e l’azione è frenetica quanto basta in un crescendo di livelli che accontentano figli, padri e nonni.

Tutt’altro che semplice, tutt’altro che noioso, tutt’altro che tranquillo Ri-Li unisce il panico da “incidente ferroviario giocattolo” alla prontezza di riflessi e di ragionamento veloce. Il gioco, ospitato da SourceForge, è disponibile in 18 lingue per tutte le più diffuse piattaforme, ed anche per le meno diffuse come Amiga OS4.

50 livelli, bonus, musichette, tutto schermo o finestra, effetti sonori e… quiz sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani alla fine di ogni livello. 50 Punti regalati se si indovina, una pillola di saggezza in più se si sbaglia.

  • Link: Ri-Li
  • Pagina di download presso SourceForge (clicca su un link qualsisi ed attendi l’avvio, versione per Windows, eseguibile, 13,1 Mb).

Eserciziario online su tutte le materie

esercizi online

Semplici esercizi su tutte le discipline da svolgere online sul sito di eMmeGIWeb.
Da provare.

Giochi educativi: il Pesce Rosso

Poisson Rouge

Poisson Rouge (in inglese e francese) è un gioco educativo on line in Flash, coloratissimo, molto divertente ed accessibile anche ai più piccoli, malgrado non sia in italiano.

Contiene giochi sulle lettere e i numeri, i suoni, le forme, i colori e tanto altro (puzzle, illusioni ottiche, ecc.). Un’occasione per imparare anche qualche parolina in inglese e francese.

Visita superconsigliata!

Gcompris: al Luna Park con il pinguino Tux

Gcompris è un ambiente didattico in cui i bambini dai 2 ai 10 anni possono apprendere divertendosi.

Gcompris miniposter

(clicca sull’immagine sopra per ingrandire)

Una volta entrati, sembra di essere in un grande luna park virtuale in cui saremo guidati dal simpatico pinguino Tux (quello di Tuxpaint) nella difficile arte dell’apprendimento, attraverso il gioco, la matematica e la scienza, la geografia, la lettura e tanto altro.
Gcompris risponde perfettamente alla filosofia dell’edutainment ed è un ottimo strumento per lo sviluppo della fantasia e dell’intelletto.

Le attività disponibili in Gcompris sono spesso ludiche anche se mantengono sempre un risvolto pedagogico. Gli argomenti riguardanti le attività sono:

    scoperta del computer: tastiera, mouse e suoi movimenti …
    matematica: numerazione, tabelle a doppia entrata, simmetrie, …
    scienze: la chiusa, il ciclo dell’acqua, il sottomarino, …
    geografia: trovare le nazioni su una carta geografica
    giochi: la memoria e … altro da scoprire
    lettura: esercizi di lettura
    altro: lettura dell’ora, dipinti famosi in forma di puzzle, disegno vettoriale …

Gcompris (dal francese, ho capito) è graficacamente molto curato e facile nell’uso grazie all’interfaccia sobria. I bambini possono scoprire da soli le diverse attività proposte. Con l’aiuto di un insegnante o di un genitore il software può essere utilizzato e scoperto in tutte le sue potenzialità.

In totale Gcompris propone più di 50 attività (16 nella versione distribuita gratuitamente) ed è in continua evoluzione, poiché è un software libero e quindi può essere modificato e adattato ai propri bisogni o migliorato. Può essere anche liberamente distribuito ad altri bambini e nelle scuole, nelle quali spesso si fatica a trovare programmi didattici gratuiti e buoni come questo.

Informazioni su Gcompris si trovano naturalmente sul sito ufficiale. Gcompris ha vinto il primo premio come software educational al trofeo del software libero che si è tenuto in Soisson (Francia) nel 2003.

Nel Fotoblog del sito si può vedere la collezione di 84 schermate del programma.
Una ricca pagina di screenshots del programma che aiutano anche all’uso può essere consultata qui.

Gcompris nasce in ambiente Linux, è distribuito con licenza GPL e fa parte del progetto GNU. Il software funziona anche in ambienti MacOSX e Windows.

La versione per Windows (68,5 Mb) può essere scaricata dal mirror di sourceforge o nell’area download del sito.

I più esperti possono scaricare anche il live cd (immagine iso da 123,3 Mb) che, una volta masterizzato ed inserito nel drive del pc, si autoavvia nella versione Linux senza limitazioni, con tutte le 58 attività e contiene anche il programma di grafica per bambini Tuxpaint, purtroppo il cd non è in lingua italiana.
Una guida didattica al programma si trova su DidaTux.

La versione completa del software si ottiene versando 20 € e consente l’attivazione a 7 release del programma ciascuna valida per 2 anni.


Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll