Archivio per la tag 'didattica'

10 lavoretti di Pasqua facili e veloci per bambini fai da te dell’ultim’ora

Per le maestre che sono in ritardo e per le famiglie che sono costrette a ridursi all’ultimo minuto segnalo 10 lavoretti di Pasqua facili e veloci per bambini fai da te dell’ultim’ora.

Ecco la lista delle attività prese da Krokotak:

  1. pulcini fatto con un rotolo di carta igienica
  2. coniglietti fatti con i rotoli di carta igienica
  3. uccellini di carta fatti con le mollette per il bucato
  4. segnalibri a forma di coniglietto
  5. gallinelle fatte con un piatto di carta
  6. cestini ripieni di uova di carta
  7. biglietti di Pasqua facili da realizzare
  8. biglietto a forma di pulcino pop up da appendere
  9. ghirlanda di uova di Pasqua
  10. ghirlanda già pronta da stampare, ritagliare e colorare

Sopra il video di uno dei lavoretti. Buona Pasqua e buon divertimento!

Coding Unplugged: un coniglietto di Pasqua in pixel art

Condivido volentieri un mini progetto di coding unplugged: un coniglietto di Pasqua in pixel art.

Il pulcino è stato realizzato in una griglia 29×33, è quindi composto da 957 pixel e sono stati usati sette colori, bianco incluso.

E’ adatto per le classi della scuola primaria del secondo ciclo, a seconda del livello di programmazione svolto dagli alunni.

Allego i file in PDF del lavoro finito e della griglia bianca con il codice da attuare:

Coding Unplugged: un pulcino di Pasqua in pixel art

Condivido volentieri un mini progetto di coding unplugged: un pulcino di Pasqua in pixel art.

Il pulcino è stato realizzato in una griglia 18×19, usando solo quattro colori, bianco incluso.

E’ semplice da realizzare ed è adatto per molte classi della scuola primaria, a seconda del livello di programmazione svolto dagli alunni.

Allego i file in PDF del lavoro finito e della griglia bianca con il codice da attuare:

Coding unplugged: Arlec-coding

Il linguaggio computazionale (coding) può anche essere svolto solo sulla carta senza l’ausilio di mezzi tecnologici e senza connessione alla rete internet (unplugged).

Il portale ufficiale Programma il futuro offre percorsi di programmazione unplugged per molte discipline e altre attività ed esercizi si possono trovare nei motori di ricerca proprio tramite le due parole “coding unplugged”.

Molte risorse si trovano sui gruppi di insegnanti di Facebook ed è proprio lì che ho rubato l’idea di Arlec-coding, un bellissimo Arlecchino realizzato in una griglia 19×14.

I bambini hanno svolto il lavoro sulla carta quadrettata e hanno scritto il codice di tutte le righe e poi insieme abbiamo realizzato un cartellone da mettere a terra a scuola.

Qui un modello con le istruzioni.

Una Unità Didattica sul Carnevale per la scuola primaria

A questo link è possibile scaricare una completa Unità Didattica sul Carnevale per la scuola primaria, ma che può essere usata anche per le medie.

Il percorso è formato da 12 pagine in formato Word che quindi sono del tutto modificabili secondo le esigenze degli insegnanti anche come singole schede.

L’UDA include notizie sul Carnevale, una mini recita, giochi sulle maschere tradizionali, poesie, filastrocche, disegni da colorare, schede didattiche vere e proprie con esercizi.

 Link

Le maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte suddivise per regione

Il sito Crescere Creativamente offre un percorso didattico sulla geografia delle maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte

Nel PDF scaricabile c’è una cartina muta dell’Italia dove catalogare le celebri maschere nella regione corrispondente, da Arlecchino a Pulcinella, da Gianduia a Pantalone e molte altre ancora.

Dal momento che alcune maschere, forse meno famose, sono escluse, il percorso potrebbe essere ampliato scaricando una carina muta dell’Italia come questa e inserendo i disegni delle maschere tradizionali italiane offerti da Midisegni.

Mi è capitato in passato di realizzare a scuola con i ragazzi un cartellone grande quanto una cartina geografica vera da muro utilizzando il software gratuito Posterazor che consente di suddividere un’immagine in tanti fogli A4 da stampare e riassemblare per ottenere una figura più grande esattamente uguale all’originale.

Nella cartina muta poi si possono collocare tutte le maschere che vogliamo suddivise per regione. Il risultato è di sicuro effetto.

Link