Inizio anno scolastico 2006-07

Oggi, 11 settembre 2006, in molte scuole italiane è suonata la prima campanella. Il primo giorno di scuola ha riguardato circa 8 milioni di studenti e nei prossimi giorni le lezioni inizieranno per tutti.

Il ministro della Pubblica Istruzione, presente all’inaugurazione in due scuole romane, in coincidenza del giorno dell’anniversario degli attentati alle Torri Gemelle, ha lasciato questo messaggio:

la scuola “è un elemento fondamentale per sconfiggere il terrorismo, abbattendo paure e pregiudizi. Una scuola multiculturale, che favorisce l’integrazione è cruciale per costruire una pace duratura”.

”La scuola italiana non puo’ essere liberalizzata perché ciò significherebbe un’apertura al mercato che potrebbe finire nel futuro con il mettere al centro di tutto l’interesse”.

Il ministro, dal sito del ministero, ha inviato a bambini, studenti e famiglie un saluto scritto per l’occasione.

Saluto del ministro ai bambini pdf.

Saluto del ministro ai genitori pdf.

Auguro anch’io a colleghi, genitori e bambini un sereno e proficuo anno scolastico.

Vedi anche le principali novità per l’anno scolastico che sta per iniziare.

Boom di mense scolastiche biologiche

Negli ultimi dieci anni siamo passati dalle appena 64 mense bilologiche del 1996 alle 647 del primo gennaio 2006.
Lo rileva Coldiretti sulla base dei dati di Biobank.

Un dato positivo soprattutto se collegato al messaggio di agricoltori e nutrizionisti di combattere l’allarme obesità nelle giovani generazioni con dieta sana e cibi genuini. Nella notizia si legge che:

l’anno scolastico si apre all’insegna dell’allarme sul rischio che i giovani di questa generazione, per la prima volta nella storia, potrebbero essere i primi ad avere una vita più breve dei propri genitori per colpa delle malattie causate dall’obesità e dal soprappeso, secondo gli esperti del Congresso Internazionale sull’Obesità, che si è svolto a Sidney in Australia.

La principale causa, individuata dagli esperti nel minor esercizio fisico e nel consumo di “cibi spazzatura”, conferma la necessità di intervenire nelle scuole con una maggiore attenzione ai menu anche delle mense dove deve essere garantita la presenza di cibi sani, prodotti tradizionali e frutta e verdura locale che troppo spesso mancano dalle tavole delle giovani generazioni.

Una responsabilità che coinvolge Istituzioni, genitori, docenti ma sopratutto gli operatori economici tenuto conto che secondo una recente indagine Fipe ammonta a circa 2,5 miliardi il valore del consumo alimentare generato dagli studenti tra colazione, merenda e pranzo.

Le biomense sono particolarmente concentrate al Nord (459), a seguire al Centro (135) e al Sud e nelle Isole (53). Questi dati, come spesso accade, fotografano un’Italia a due velocità.

La tabella completa con i dati delle mense scolastiche biologiche per regione è consultabile a questo indirizzo.

Un primo approccio al computer per i più piccoli: abituarsi a mouse e tastiera


This album is powered by
BubbleShare
Add to my blog

Il primo approccio al computer può avvenire già da piccolissimi, in età prescolare, imparando ad esercitarsi con mouse e tastiera. Ci sono numerosi software didattici che lo consentono (tornerò presto su questo argomento).

Per la comprensione della funzione del mouse, segnalo Lines Splat. Un divertente sito che simula gli spruzzi d’inchiostro al movimento del mouse, capace di catturare la suggestione anche dei più grandi.

Per familiarizzare con la tastiera, invece, segnalo Baby Splat, un programmino gratuito semplicissimo, da scaricare ed installare, con il quale i bambini digitando a caso sulla tastiera generamo forme colorate e suoni (salvagurdando magari anche il lavoro dei genitori al pc, in modo da non combinare guai quando si allontanano un attimo!).

Pagina download di Baby Splat

Download diretto, 1 Mb

Giochi educativi: il Pesce Rosso

Poisson Rouge

Poisson Rouge (in inglese e francese) è un gioco educativo on line in Flash, coloratissimo, molto divertente ed accessibile anche ai più piccoli, malgrado non sia in italiano.

Contiene giochi sulle lettere e i numeri, i suoni, le forme, i colori e tanto altro (puzzle, illusioni ottiche, ecc.). Un’occasione per imparare anche qualche parolina in inglese e francese.

Visita superconsigliata!

Capolavori… di carta!

papercraft

Ho sempre amato i lavoretti fatti con la carta. Da bambino amavo costruire aeroplani. Mi piace realizzarli a scuola con i bambini.

Spesso ho segnalato siti dove reperire schede e guide per realizzare lavoretti, soprattutto negli speciali delle feste (Natale, Pasqua. Halloween…).

Vi segnalo questi autentici capolavori di A4 Paper Cut. Non credo siano facilmente imitabili, ma vale la pena dare più di un’occhiata! 🙂

Via Pandemia

La matematica con il Piccolo Pitagora

Piccolo Pitagora

L’interesse suscitato dall’Alfabetiere Pedagogico Italiano (di cui al precedente post) ha incoraggiato l’autore a proseguire la ricerca nell’ambito delle metodologie didattiche applicate all’insegnamento nella scuola primaria, con la nuova proposta del Piccolo Pitagora.

Si tratta di un vero e proprio gioco didattico che in modo divertente conduce il bambino nel mondo dei numeri e della matematica.

Il Piccolo Pitagora è suddiviso in due sezioni. La prima, sull’avvio elementare alla matematica, è formata da una serie di esercizi che riguardano gli insiemi, i numeri, l’addizione, la sottrazione, maggiore minore uguale, decina, addizioni con riporto, sottrazioni in colonna, sottrazioni con prestito.

Il tutto, in schede formato pdf, può essere stampato per essere ritagliato a piacere e incollato su un cartoncino per formare un blocchetto (esempio).

La seconda parte si chiama Numeri Pazzi perché riguarda il mondo divertente dei numeri nei loro buffi travestimenti.

Un’altra proposta molto ricca composta da decine di schede da salvare e stampare. Di prossima pubblicazione una versione dell’alfabetiere in inglese tadalafil india price.

A chi non dispone del software per aprire file in pdf (generalmente si adopera il programma gratuito Acrobat Reader) consiglio Foxit Reader, un software molto più rapido, pulito ed efficiente di Acrobat, che non necessita nemmeno di installazione, ed altrettanto gratuito.

Download diretto di Foxit Reader, meno di 1mb.


Seguimi:

Ricerche Internet

Fanpage

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding