Archivio per la categoria 'Software'

Marshmallow Games: app educative sicure per bambini per smartphone e tablet

Marshmallow Games è un progetto italiano che offre una suite di app educative sicure per bambini per smartphone e tablet.

Le app, sotto forma di giochi educativi, consentono di lasciare il device in mano a bambini anche piccoli senza alcun rischio.

Le applicazioni sono state create ascoltando le esigenze dei bambini e pensate per i loro bisogni reali.

Sono giochi principalmente matematici ma anche di altro tipo.

Si può imparare a contare e sommare; giocare con  i colori, i numeri, le forme; imparare i primi concetti di astronomia; intraprendere percorsi nei  giochi di ruolo.

Il tutto grazie a simpatici personaggi collocati in ambientazioni colorate e fantasiose simili agli scenari dei cartoni animati. 

Marshmallow Games mira a rendere divertenti le  materie scolastiche sfruttando la naturale disposizione che i bambini hanno per il digitale.

Le app sono tutte disponibili per iPhone e iPad sull’App Store e molte anche per smartphone e tablet Android e Windows Mobile nei rispettivi store.

BrickLink Stud.io: il miglior software gratuito di costruzioni LEGO per computer

BrickLink Stud.io è un software gratuito di costruzioni LEGO per computer disponibile per tutte le versioni di Windows ( e in fase beta anche per Mac).

Il programma può essere scaricato ed installato liberamente e permette di usare i mattoncini LEGO virtuali per realizzare costruzioni, salvare progetti e magari riprodurli con pezzi veri di costruzioni.

Con Stud.io è possibile scegliere i pezzi, trascinarli e rilasciarli sul piano per creare di tutto con facilità e con incredibile precisione poiché usa un sistema CAD con cui posizionare gli elementi attraverso un infallibile sistema di coordinate.

Il software presenta anche alcune funzioni social dal momento che si può costruire con gli amici in tempo reale condividendo la costruzione in chat.

Stud.io è integrato con il catalogo di BrickLink dove è possibile fare gli acquisti dei pezzi che servono a riprodurre dal vero le costruzioni inventate. Il sistema mostrerà i costi reali del nostro lavoro.

Tuttavia, è ovviamente possibile semplicemente utilizzare il programma per divertirsi ed inventare incastri o come software didattico.

Stud.io consente di importare file realizzati con sistemi LDraw o LDD e i lavori realizzati possono essere condivisi in una favolosa galleria suddivisa per tipologia con immagini in 3D.

Mandalagaba: creare facilmente mandala personalizzati

Mandalagaba è un’applicazione web che consente di creare facilmente mandala personalizzati.

Si tratta di un semplice ma potente editor grafico che, tramite una serie di strumenti, permette di disegnare i famosi cerchi fatti di intrecci di linee e simboli.

Lo strumento può essere usato in modo intuitivo sperimentando le varie funzioni con il mouse, scegliendo il tipo di linea, i colori e la modalità della concentricità e della simmetria.

Se qualcosa va storto o non ci soddisfa si può tranquillamente tornare indietro con il pulsante undo.

Mandalagaba offre anche una versione semplificata per bambini, basta cliccare sulla scritta a chuild dawing per ottenerla.

I disegni ottenuti possono essere salvati come file immagine PNG cliccando sul pulsante save e abilitando il browser ad aprire finestre pop-up.

Usando solo il nero si possono generare interessanti disegni da stampare e colorare come questo che ho creato in 10 secondi.

Si tratta di uno strumento divertente da usare, una specie di gioco educativo e creativo, decisamente interessante e del tutto gratuito.

Le maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte suddivise per regione

Il sito Crescere Creativamente offre un percorso didattico sulla geografia delle maschere di Carnevale della Commedia dell’Arte

Nel PDF scaricabile c’è una cartina muta dell’Italia dove catalogare le celebri maschere nella regione corrispondente, da Arlecchino a Pulcinella, da Gianduia a Pantalone e molte altre ancora.

Dal momento che alcune maschere, forse meno famose, sono escluse, il percorso potrebbe essere ampliato scaricando una carina muta dell’Italia come questa e inserendo i disegni delle maschere tradizionali italiane offerti da Midisegni.

Mi è capitato in passato di realizzare a scuola con i ragazzi un cartellone grande quanto una cartina geografica vera da muro utilizzando il software gratuito Posterazor che consente di suddividere un’immagine in tanti fogli A4 da stampare e riassemblare per ottenere una figura più grande esattamente uguale all’originale.

Nella cartina muta poi si possono collocare tutte le maschere che vogliamo suddivise per regione. Il risultato è di sicuro effetto.

Link

9 tattiche per velocizzare un sito Joomla

Non vogliamo mai perdere tempo aspettando che un sito si carichi lentamente, vero? Ecco a cosa serve l’ottimizzazione di un sito e perché abbiamo bisogno di ridurre al minimo il periodo di caricamento. Qui ho raccolto i 9 migliori consigli per accelerare un sito Joomla. Ma prima dai un’occhiata alla velocità attuale del tuo sito (Google Page Speed Insights). E ricordati di fare il backup del sito prima di apportare alcune modifiche.

  1. Scegli un buon hosting

Scegli l’host giusto per il tuo sito, perché esso può far funzionare il tuo sito web più velocemente o più lentamente. Trova un host che potrà soddisfare le richieste del tuo sito: traffico mensile, trasferimento dei dati, backup, spazio web, tipo di supporto del database, CDN, ecc.

  1. Attiva la cache

Se attivi la cache, il tuo sito sarà più responsivo. Joomla può gestire 3 tipi di cache: viste modulo, viste dei componenti e pagine viste.

  1. Utilizza Gzip

In Systems > Global Configuration > Server accedi a Gzip, che farà comprimere le pagine in un file zip, inviare al browser sul PC e lì decomprimerle. Assicurati prima che il tuo host supporti mod_gzip.

  1. Rimuovi le estensioni non necessarie

È molto importante scegliere le estensioni giuste. Alcune di loro richiedono Javascript aggiuntivi, connessione alla rete remota, o prendono molto tempo per caricarsi. Pertanto rimuovi quelle non necessarie.

  1. Le immagini

Le immagini, come sappiamo, influenzano il caricamento di un sito web. Prima di tutto, le dimensioni delle immagini devono essere corrette. Inoltre, è possibile utilizzare gli strumenti di compressione per ridurre ulteriormente le dimensioni dei file senza perdere la qualità.

  1. Utilizza CDN

CDN o Content Delivery Network è un grande sistema di server distribuiti in varie parti del mondo sui quali vengono caricati i file statici del tuo sito Joomla. In questo modo, gli utenti possono riceve i file dalla posizione più vicina più rapidamente.

  1. Ottimizzazione di CSS e JS

Quasi tutti i siti Joomla utilizzano file CSS e JavaScript che rallentano notevolmente il caricamento del sito.

Fortunatamente è possibile risolvere il problema:

  • Comprimi i file;
  • Unisci più file in un unico file;
  • Utilizza l’attributo defer o sync negli script.

I principianti possono utilizzare le estensioni o scegliere temi joomla già ottimizzati.

  1. Utilizza le estensioni per aumentare la velocità

Uno dei modi più semplici per ottimizzare il tuo sito è quello di utilizzare la estensioni  che aumentano la velocità di caricamento del sito. Potrai vedere la differenza subito dopo l’installazione e alcuni passaggi di configurazione.

  1. Ottimizzazione per i dispositivi mobili

Dispositivi mobili sono un punto essenziale che influenza il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. Anche se il sito funziona benissimo sui desktop, potrebbe comunque non funzionare bene sui dispositivi mobili.

Questo è tutto. Spero che questi suggerimenti ti siano stati utili per te. Grazie per aver letto 🙂

Benvenuti ABC: dizionario illustrato digitale e interattivo pensato per l’accoglienza dei bambini e delle famiglie dei migranti

Pubblico volentieri quanto ricevuto da Giulia Natale, Curatrice Benvenuti ABC.

Benvenuti ABC è un dizionario illustrato digitale e interattivo pensato per l’accoglienza dei bambini e delle famiglie dei migranti, a disposizione gratuitamente sia online che su tablet e smartphone.

Il progetto è stato costruito con la collaborazione volontaria di 124 illustratori, alcuni molto noti al grande pubblico, che hanno con entusiasmo offerto competenze e tempo per dare ai bambini uno strumento agile da usare, divertente e utile; anche grazie alla collaborazione con la Fondazione MIgrantes, Benvenuti ABC viene usato in molti centri di prima accoglienza, ma in queste settimane sono moltissime le insegnanti che ce ne segnalano l’uso nelle scuole, di ogni ordine e grado (è utile anche ai ragazzi più grandi e agli adulti di primo arrivo nel nostro paese).

Benvenuti ABC si compone di 194 parole (di uso comune, numeri e colori), ciascuna delle quali è illustrata ed occupa una schermata; il touch sulla tavola fa animare l’illustrazione e il touch sulla parola scritta in tre lingue (italiano, inglese, arabo) fa sentire la pronuncia della parola per l’italiano e l’inglese. Stiamo lavorando per inserire la traccia sonora anche dell’arabo, ed abbiamo molte richieste per inserire altre lingue utili agli insegnanti e ai volontari.
 
L’operazione ha visto la partecipazione volontaria di tutti, ed ha l’obiettivo di fornire un piccolo strumento innovativo a chi è quotidianamente in contatto con bambini, ragazzi e adulti che possono utilmente utilizzarlo, alcuni anche autonomamente o a casa con le proprie famiglie, che spesso usano uno smartphone come strumento di collegamento con il paese che hanno dovuto abbandonare.

Ci rivolgiamo a Lei, dato il suo prezioso ruolo nel diffondere tra i colleghi strumenti di questo tipo, perché possa valutare il lavoro fatto e, se lo riterrà adatto, promuoverne l’uso; può saperne di più semplicemente cliccando su questo link, dove troverà anche una versione online liberamente e facilmente utilizzabile con un pc o una LIM connessi.

Infine, se le interessa una veloce rassegna di progetti realizzati in questi mesi con la tecnologia con cui si è realizzato Benvenuti ABC, La invito a navigare la sezione del sito di PubCoder dedicata alla Scuola, dove troverà qualche esempio di progetti che hanno coinvolto insegnanti e classi di diversa età e competenza.