Archivio per marzo, 2011

Come cercare e auto prodursi audiolibri per bambini dislessici, ipovedenti e non vedenti

audiolibri

Maurizio Vittoria, che da anni si interessa di accessibilità del Web e che svolge periodicamente degli incontri con insegnanti e genitori di ragazzi dislessici (oppure ipovedenti e non vedenti), mi segnala un’interessantissima presentazione su come cercare e autoprodursi gli audiolibri da soli.

Le slide possono essere visualizzate a questo indirizzo.

La presentazione fa riferimento ad un documento sugli audiolibri reperibile qui.

Maurizio mi conferma che il riscontro da parte delle famiglie e degli educatori è spesso entusiastico, specie da parte dei genitori.

Le slide non sono in PowerPoint, ma in xhtml, perciò accessibili a tutti via internet.

Una risorsa assolutamente da non perdere.

Il progetto Navigare Sicuri

navigaresicuri

Navigare Sicuri è un progetto che Telecom Italia, nell’ambito del protocollo d’intesa con il MIUR-Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e in collaborazione con la Fondazione Movimento Bambino e Save The Children, ha creato per sensibilizzare bambini, adolescenti, genitori e insegnanti a un uso attento e consapevole del Web.

A chi sta a cuore le tematiche che riguardano l’educazione e la tutela dei minori dalle insidie della Rete, Telecom segnala due iniziative importanti.

La prima è il lancio di una versione del sito completamente rinnovata, ancora più ricca e completa, su cui si possono trovare tutti i giorni News, informazioni e strumenti utili per essere sempre aggiornati in materia di sicurezza e protezione per famiglie e ragazzi, e su cui si possono trovare anche immagini infografiche, guide e manuali da scaricare gratuitamente o condividere attraverso le reti sociali.

La seconda è la ripartenza del Tour nelle Scuole, una importante attività di formazione itinerante che, dopo le prime tappe autunnali in Piemonte, Sardegna, Campania e Lazio attraverserà l’Italia nei prossimi mesi e toccherà le piazze e le scuole di numerosi capoluoghi. Primi appuntamenti in Abruzzo e Toscana, dopodiché, a seguire, in numerose altre regioni.

Qui si può trovare il calendario completo.

Ulteriore informazione sul progetto, si possono reperire sui sui social network:

Muvizu: programma gratuito per realizzare cartoni animati in 3D

Muvizu è un incredibile software gratuito per creare cartoni animati in 3D (vedi trailer sopra).

Funziona in Windows Xp, Vista, 7, richiede .NET FrameWork 2 o superiori, almeno DirectX 9 e un computer piuttosto potente.

La caratteristica principale del programma è che permette di realizzare con relativa facilità modelli 3D, semplici scenari su cui collocare i personaggi, animazioni colorate e luminose con effetti speciali a cui assegnare movimenti realistici.

Dispone di comandi molto semplici e predefiniti come per esempio assegnare un movimento particolare del corpo o della faccia, far ridere, piangere e via dicendo.

Muvizu offre anche un ottimo canale di YouTube ricco di tutorial, video esplicativi e guide, un forum per gli utenti e un’eccellente galleria grafica con i filmati e le immagini condivise dagli utenti.

Muvizu, infatti, funziona anche come una community dove gli utenti iscritti possono condividere materiali e idee nella rete sociale rendendo il materiale disponibile a tutti.

Si tratta dunque di una ottima risorsa non solo per appassionati ma anche per educatori e insegnanti da utilizzare sia a casa per divertimento, sia a scuola per fini didattici.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Realizzare collage e mosaici fotografici personalizzati online con EasyMoza

EasyMoza è un servizio che permette di creare collage e mosaici fotografici personalizzati online da scaricare.

Funziona così. Si carica un’immagine principale che serve da sfondo e successivamente fino a 250 foto che serviranno a comporre i pezzi del mosaico.

A questo punto EasyMoza provvederà a creare il mosaico che potrà essere scaricato o condiviso in FaceBook e nelle altre reti sociali.

Volendo si può anche comprare il foto mosaico come immagine ad alta risoluzione.

EasyMoza non necessita del’installazione di alcun software, è gratuito e non richiede registrazione.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Come convertire le presentazioni PowerPoint in video multimediali e condividerle in YouTube

mybrainshark

MyBrainshark è un interessante servizio che permette di trasformare le presentazioni PowerPoint in video multimediali e condividerle in YouTube.

Funziona così. Si carica una presentazione e poi si può aggiungere un commento audio registrandolo con un microfono oppure inserendo un podcast o un sottofondo musicale tramite l’upload di un MP3.

All’interno delle slide è possibile inserire video, immagini, documenti Word e persino altre presentazioni PowerPoint fondendole in un unica slideshow.

Concluse le operazioni basta cliccare su un apposito pulsante per caricare il filmato direttamente sul nostro account YouTube.

E’ anche possibile scaricarlo nei formati MP4, 3GP, WMV per visualizzarlo offline o per condividerlo in altri portali di video sharing.

La versione gratuita di BrainShark fornisce tutte le opzioni di quella a pagamento ma purtroppo consente solamente di mantenere le nostre presentazioni private senza poterle condividere nella community.

Uno strumento che potrebbe tornare molto utile soprattutto agli insegnanti, ai formatori e agli educatori. Da provare.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie

Disegnare online con il mouse, la webcam e il microfono con Drips

drips

Drips è una interessante applicazione che permette di disegnare online con la webcam e il microfono, oltre che con il mouse ovviamente in modo classico.

Si possono creare schizzi simili ai dipinti astratti di Jackson Pollock scegliendo i colori.

L’uso della webcam si basa sui suoni ricevuti dal microfono e sugli impulsi della luce riflessa, per esempio da uno specchio o dal vetro di un cellulare. Gli impulsi audio possono anche cambiare la combinazione dei colori.

Si possono scegliere i colori dello sfondo e del pennello o lasciare che il sistema li scelga a caso per noi.

I disegni possono essere condivisi nelle reti sociali alla Twitter, FaceBook e tanti altri siti simili, caricati nella gallery e stampati.

Drips è uno strumento del tutto gratuito.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie