Archivio per Febbraio, 2009

Gioco della settimana: DBlocks 2



DBlocks

DBlocks 2 è un divertente puzzle che richiede l’uso di un po’ di ragionamento logico.

Sono proposti dei blocchetti colorati con una freccia orientata nelle quattro direzioni. E’ necessario cliccarci sopra per eliminarli con meno click possibili.

Essi possono essere cancellati in serie se si trovano nella stessa riga secondo l’orientamento della freccia. Si tratta dunque di provare ad eliminarli in modo da produrre delle sequenze che permettono di cancellare più blocchi con una sola mossa.

Quelli che si trovano sopra scivolano sotto a causa della forza di gravità ed è necessario lottare anche contro il tempo.

I blocchi grigi non possono essere rimossi e funzionano da ostacoli.

DBlocks 2 dispone di 36 livelli sempre più difficili.

Intelligente, divertente e rilassante.

Vedi tutti i giochi delle scorse settimane.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Un motore di ricerca per bambini di lingua Inglese: KidRex



kidrex

Con un pizzico di orgoglio mi piace sottolineare il fatto che noi di Ricerche Maestre l’idea di creare un motore di ricerca protetto specifico per bambini ce l’abbiamo già avuta da un bel po’ di tempo. In particolare subito dopo il lancio di Coop CSE, lo strumento di Google per creare motori di ricerca personalizzati.

KidRex è un progetto molto simile, diretto però ai bambini di lingua Inglese.

Proprio come abbiamo fatto con Ricerche Maestre anche i creatori di questo motore inseriscono una lista di siti sicuri adatti al pubblico dei più giovani e soltanto su questi sarà possibile ottenere il risultato delle ricerche. Il sistema di filtraggio in certi casi è particolarmente opportuno.

L’aspetto interessante di KidRex è la possibilità di segnalare e consigliare l’eliminazione di siti inappropriati attraverso un apposito strumento di segnalazione.

Ben vengano iniziative di questo genere.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Creare foto parlanti con StoryBlender MakeMeTalk

storyblender

Con StoryBlender Make Me Talk è possibile creare una divertente animazione a partire da una foto personale. Si carica la foto di un ritratto, si sceglie una bocca disegnata come in un fumetto, la si adatta all’immagine, si registra un messaggio attraverso il microfono della durata massima di un minuto e si salva il tutto sotto forma di una video animazione.

Tutto avviene online gratuitamente ma è necessario registrarsi al servizio. Insomma si può creare una sorta di video fotomontaggio attraverso labbra false da sostituire alla fotografia originale.

Le animazioni ottenute possono essere condivise ed inserite in una pagina web tramite codice proprio come si fa con un video di YouTube. StoryBlender fornisce anche un servizio per personalizzare video online (Blend Studio) e per creare video cartoline elettroniche (Video Greeting).

Il tutto avviene attraverso un editor online con il quale aggiungere fumetti al filmato, avviare registrazioni audio e video con la webcam, aggiungere un titolo e scritte. 

Le statistiche dell’umanità in tempo reale



worldometers

Worldometers è un sito che monitora in tempo reale attraverso alcuni counter dinamici le statistiche dell’umanità.

Si occupa di: Popolazione Mondiale, Governi ed Economia, Educazione e Media, Ambiente, Cibo, Acqua, Energia e Salute.

Le statistiche del mondo, viste sotto questa stupefacente prospettiva con le cifre che si susseguono freneticamente, assumono un valore altamente educativo.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Gioco della settimana: Youda Farmer



YoudaFarmer

Youda Farmer è un divertente gioco online in Flash.

E’ necessario coltivare i prodotti della fattoria e consegnarli al villaggio, ad ogni livello sempre di più.

Più si lavora e si vende, più il paesino prospererà.

I guadagni possono essere reinvestiti per comperare gli attrezzi di lavoro per la fattoria.

Un gioco adattissimo anche ai bambini.

Vedi tutti i giochi delle scorse settimane.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Ricercare e riconoscere tutte le bandiere del mondo dal suo aspetto e dai colori con Flag Identifier



flagid

Hai visto una bandiera e non sai a quale stato appartiene? Niente paura, per soddisfare la tua curiosità viene in aiuto Flag Identifier.

Con questo pratico e divertente strumento è possibile ricercare e riconoscere tutte le bandiere del mondo dal suo aspetto, dalla forma e dai colori, dalla collocazione geografica della nazione che rappresenta.

Flag Identifier, addirittura, segnala i vessillografici, ossia le persone che hanno disegnato le varie bandiere, offre cenni storici, simbologia e statistiche dei vessilli usati nel mondo.

Non solo per appassionati di vessillologia.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Seguimi:

Web 2.0 e Scuola

maestroalberto 2.0 maestroalberto.it
Se cerchi notizie sui social, la didattica digitale e il Web 2.0 clicca sul bottone sopra

Fanpage

Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

Ricerche Internet

Blogroll