Archivio per febbraio, 2009

Stampante virtuale PDF: PDFcreator



pdfcreator

PDFcreator è un software gratuito opensource per Windows (supporta anche la beta di 7) che permette di creare facilmente documenti PDF a partire da numerosi tipi di file.

Si comporta come le classiche stampanti virtuali. Una volta installato, per convertire un documento basta stamparlo virtualmente selezionando la stampante di PDFcreator e non quella fisica collegata al nostro computer.

Dispone di un utile sistema di criptaggio, della funzione auto salvataggio e della possibilità di inviare il PDF direttamente via email.

E’ in grado di generare non solo file PDF ma anche PNG, JPG, TIFF, BMP, PCX, PS, EPS. Fornisce anche l’opzione di fondere più file PDF in uno.

Il software è gratuito anche per uso commerciale e gira persino su computer usati come server.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Trasforma una calligrafia in un font: YourFont



YourFonts

YourFonts è un servizio molto interessante che consente di trasformare una calligrafia personale in un font vero e proprio.

Funziona così. Si scarica un PDF con un formulario da riempire con i simboli della nostra grafia, lo scannerizziamo e lo proponiamo a YourFonts che si occuperà di trasformare la nostra scrittura in un classico font.

Quando il servizio avrà concluso il processo di trasformazione possiamo scaricare il nostro font personale.

Il servizio è da poco diventato gratuito.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Leximo: dizionario multi lingua collaborativo



leximo

Leximo si potrebbe definire come un dizionario multi lingua sociale.

Seguendo il principio delle enciclopedie online sotto forma di wiki permette agli utenti di definire il significato delle parole in qualsiasi lingua.

Ogni termine, dunque, può avere più di un significato a seconda di come lo definiscono gli utilizzatori.

Le definizioni possono essere valutate e votate nella community in modo che le migliori possano avere maggior successo.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie



Atlante interattivo della Bibbia: BibleMap


biblemap

Religione e web 2.0, un connubio sempre più consistente. Ora è la volta di BibleMap, un atlante interattivo della Bibbia.

Si tratta di un mashup basato su Google Maps. Sono disponibili tutti i capitoli del Vecchio e del Nuovo Testamento (in Inglese). Selezionandoli si accede alla mappa geografica dove sono narrati gli eventi.

Riguardo i luoghi selezionati è possibile ricavare informazioni sia sulle occorrenze che si trovano nella Bibbia, sia sulle caratteristiche storiche, culturali e turistiche attuali.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Giochi per FaceBook


playfish

PlayFish è una piattaforma gaming per reti sociali, in particolare per FaceBook e MySpace.

Dispone al momento di sei magnifici giochi, alcuni dei quali disponibili anche in Italiano: Bowling Buddies, Geo Challenge, Minigolf Party, Pet Society, Who Has The Biggest Brain?, Word Challenge.

Con essi si può partecipare a veri e propri tornei sfidando i nostri amici o giocare anche da soli.

Basta sceglierne uno e consentire l’accesso alle reti sociali cui siamo già registrati per accedere e cominciare a divertirsi. Vale a dire Yahoo!, Bebo, MySpace e soprattutto FaceBook.

Per il momento quelli che mi hanno intrigato di più e che ho provato nel mio FaceBook sono Geo Challenge, un gioco basato sulla conoscenza della geografia, e Word Callenge, una fantastica sfida a scoprire il maggior numero di parole a partire da una serie di lettere date.

I vari giochi, oltre alla versione gratuita, forniscono anche offerte pro a prezzi davvero accessibili.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie


Gioco della settimana: Closure



Closure

Closure è un gioco in Flash molto interessante. Personaggi e scenari sono interamente disegnati a mano come in un fumetto.

Il gioco si basa interamente sul concetto di illuminazione. La sua interfaccia, infatti, è quasi sempre scura e l’unico modo per illuminare una parte dello schermo è utilizzare il personaggio protagonista che trasporta delle sfere illuminate da raccogliere in vari luoghi.

E’ come se illuminassimo nel buio pesto con una torcia.

Lo scopo è camminare ed esplorare gli ambienti in modo da trovare le porte per passare ai livelli successivi.

Si gioca soltanto con le frecce della tastiera e con alcune combinazioni di tasti suggerite di volta in volta.

Per accedere cliccate sul link sopra e poi sulla scritta Play This Game.

Vedi tutti i giochi delle scorse settimane.

Via | maestroalberto | web 2.0 scuola nuove tecnologie