Maestro Unico: 24 ore di insegnamento e 24 di orario settimanale della classe


Il Decreto Gelmini introduce il ritorno al Maestro Unico nella scuola elementare.

Questa è la nuova ipotesi riguardo orario di servizio degli insegnanti e l’orario settimanale della classe nella Scuola Primaria.

Prosegue il percorso del decreto legge sulla scuola varato il 28 agosto dal Consiglio dei Ministri. Con una novità importante.
Agli articoli che già si conoscono ne è stato aggiunto un altro che contiene nei fatti una sorta di integrazione dell’articolo 64 del decreto legge 112 convertito nella legge 133.

In pratica il nuovo decreto legge integra i criteri per la redazione del piano di razionalizzazione indicati dalla legge 133 con un riferimento proprio alla discussa questione del “maestro unico”.

Il criterio precisa meglio la “rimodulazione dell’attuale organizzazione didattica della scuola primaria” di cui parla la legge 133 e stabilisce che le istituzioni scolastiche che comprendono scuole primarie devono prevedere che le classi siano affidate ad un solo insegnante e funzionino per 24 ore settimanali.

Di conseguenza (il decreto non lo dice, ma è implicito) i docenti assegnati a queste classi prestano servizio di insegnamento per 24 ore settimanali.

Inoltre su richiesta delle famiglie, e in via eccezionale, tali classi potranno funzionare fino a 26-27 ore settimanali a condizione che questo non comporti un aumento di organico.
Ma allora come faranno le scuole ad ampliare l’orario?

Il decreto fornisce la soluzione: le scuole potranno utilizzare il 30% dei risparmi derivanti dal piano di razionalizzazione, come previsto sempre dall’articolo 64 della legge 133. Con i risparmi, le scuole potranno pagare ore aggiuntive al personale già in servizio e venire così incontro alle richieste delle famiglie.

Insomma 24 ore di servizio corrispondenti a 24 di orario settimanale della classe e addio alle 2 ore di programmazione settimanali.

Siete favorevoli o contrari? Rispondi al sondaggio.


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


8 Risposte a “Maestro Unico: 24 ore di insegnamento e 24 di orario settimanale della classe”

  1. Sara dice:
    Pubblicato martedì 2 settembre 2008 alle 12:03

    Stiamo organizzando una raccolta di firme contro la riforma Gelmini e in particolare contro il ritorno del maestro unico : http://www.retescuole.net/contenuto?id=20080827165124

  2. laura dice:
    Pubblicato martedì 2 settembre 2008 alle 23:25

    non c’è alcun dubbio, almeno per me, sulle reali intenzioni di questo governo: sacrificare il posto di lavoro di migliaia di insegnanti per risparmiare. Ma come faranno a vivere quelli che nell’attesa del ruolo si sono fatti famiglia e mutuo? di quelli non si parla, fanno finta che non esistiamo anche se per anni e anni ci hanno sfruttati e illusi!!!

  3. Nino dice:
    Pubblicato lunedì 8 settembre 2008 alle 21:26

    Quello che più mi stupisce è l’ignoranza di un ministro che si ostina a dire che il tempo pieno verrà potenziato ed aumentato di un 50%. Ma lo sa il ministro che per poter attuare il tempo pieno attualmente ci vogliono servizi come la mensa, scuolabus e che i bambini devono andare a scuola per 40 ore settimanali. forse è meglio che qualcuno dei suoi collaboratori o…. gli illustri pedagogisti che la ispirano ( TREMONTI) la informino.

  4. simona bardi dice:
    Pubblicato lunedì 8 settembre 2008 alle 23:48

    la ministra continua a ripeterci che non è necessario pagare tre maestri se ne basta uno….anche qui dice cose inesatte perchè i tre maestri lavorano su due classi quando addirittura non sono in quattro a lavorare su tre classi….nessuno gliel’ha mai spiegato? Il rapporto attuale insegnanti/classi è diverso da come lo sta presentando a tutta l’Italia….forse non conosce nessun bambino che frequenti la scuola pubblica….qualcuno la informi! Le compresenze sono già ridotte all’osso e indispensabili a formare gruppi di rinforzo per bambini in difficoltà,alunni stranieri e chi più ne ha più ne metta….e non parliamo del problema delle risorse e degli spazi….i nostri laboratori di informatica ad esempio non sono in grado di accogliere una classe di 26 bambini e si rende necessario formare gruppi….come sarà possibile con l’insegnante unico? Non parliamo poi di gite e uscite….

  5. lea dice:
    Pubblicato lunedì 15 settembre 2008 alle 21:06

    ma la ministra è mai entrata in una scuola???

  6. Anna dice:
    Pubblicato martedì 16 settembre 2008 alle 15:23

    stanno distruggendo la scuola primaria, e non solo, tramite assurde prese di posizione pseudo-economico-pedagogistiche…
    anche noi stiamo raccogliendo firme on-line su http://firmiamo.it/controilmaestrounico

  7. Giuseppe dice:
    Pubblicato martedì 21 ottobre 2008 alle 09:50

    quando finalmente la scuola cominciava a funzionare ecco una nuova riforma.
    perchè spacciare un taglio alle spese come una riforma?

  8. raffaella dice:
    Pubblicato mercoledì 30 settembre 2009 alle 16:52

    Io sono maestra unica. faccio esattamente 23 ore e mezza di lezione. Mi rimane mezz’ora per la programmazione, ma mi fermo a scuola comunque per due ore. Chi mi paga ? Il Dirigente dice che la programmazione non devo più farla, perchè non c’è più il team ( religione e inglese sono in tutte le classi.)
    Ah!! Ho anche un bambino disabile in classe a cui spetterebbero 12 ore di sostegno. per ora ne sostegno, ne educatore.SONO SOLA E NON SO PIU’ DOVE SBATTERE LA TESTA. VORREI FARE PERCORSI EDUCATIVI PERSONALIZZATI, ANCHE PERCHE’ HO ALUNNI STRANIERI, MA NON RIESCO NEANCHE A FAR LEZIONE. DEVO CONTINUAMENTE ACCORRERE AGLI ATTEGGIAMENTI AGGRESSIVI DEL DISABILE. AIUO!! RAFFAELLA CERMENATE (COMO)

Lascia un commento




Il tuo commento: