Programmi per bambini fatti da un papà

fiodors

Fiodor’s è il sito di “un infermiere di un pronto soccorso cittadino che, quando torna a casa cerca di imparare ad usare il computer per qualcosa di più che una partita al campo minato”.

Questo simpatico papà crea software di libero utilizzo per bambini piccoli. Lui dice di non essere un programmatore e che i suoi programmini sono banali, ma che piacciono a lui e ai suoi figli. Io sinceramente li trovo semplici ed interessanti.

Ci sono programmi per imparare a leggere e scrivere le prime parole osservando delle immagini, per contare (abaco, tavola pitagorica, teorema di Pitagora) e altri simpatici softwares tra cui potete provare quello per il riconoscimento dei colori (scarica 235 kb).

Simpaticissima la tabella del mattino, una specie di pro memoria per ricordare ai nostri piccoli le mansioni da fare la mattina prima di andare a scuola.

Ce ne fossero di padri come questo che, oltre a lavorare e a creare cose utili per i figli e assieme a loro, coltiva la sana voglia di mettersi all prova!

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


4 Risposte a “Programmi per bambini fatti da un papà”

  1. Fiodor dice:
    Pubblicato mercoledì 12 settembre 2007 alle 00:43

    Cosa dire, mi sento lusingato dalla recensione dei miei programmini, lasciare un grazie mi sembrava il minimo

  2. alessandro dice:
    Pubblicato mercoledì 19 novembre 2008 alle 12:03

    Sono un papà di un bambino molto vivace che dopo analisi e test fatti da psicologi e addetti ai lavori dicono di mio figlio, sia al limite della “iperattività”. Stiamo facendo una terapia logopedica ed è in previsione anche quella psicomotoria. Quest’anno frequenta la prima elementare ed i maestri hanno richiesto l’insegnante di sostegno che i dottori non reputano sia necessario. Va da sola l’oggettiva difficoltà di mio figlio con lettere e fonemi, lui copia le lettere benissimo ma non le associa ai suoi e di conseguenza non le sà leggere.
    Mi puoi consigliare un programma software che mi aiuti a non farlo bocciare alla fine dell’anno scolastico, poichè questo mi è stato proposto dai maestri che hanno poca voglia di fare.
    Scusami, ma ti ringrazio.

    Alessandro

  3. Maestro Alberto dice:
    Pubblicato mercoledì 19 novembre 2008 alle 18:47

    Calma.

    Prima di tutto dopo due mesi di scuola ci sta che non sappia leggere. Cerca di mantenere un rapporto positivo con gli insegnanti e allo stesso tempo impegnatevi in famiglia per aiutare sostenere il bambino. Anche il logopedista darà una mano.

    Non esistono programmi che fanno miracoli, dà comunque un’occhiata ai siti che ho messo qui a lato sotto Risorse e Risorse didattiche in particolare a quelli della maestra Ivana.

    http://www.ivana.it/

    In bocca al lupo.

    Alberto

  4. federica di franco dice:
    Pubblicato venerdì 2 gennaio 2009 alle 21:41

    sei brava/O A DISEGNARE

    HO 8 ANNI

    VADO ALLA SCUOLA DI POVIGLIO E VADO IN 3 B ELEMENTARE

Lascia un commento




Il tuo commento: