Archivio per ottobre, 2006

Speciale Halloween 2006: di tutto, di più!

Vai allo speciale Halloween 2007 aggiornato

merry halloween

Festa di origine celtica che si celebra alla fine di ottobre per accogliere l’arrivo dell’inverno. Era chiamata “All Hallow even”, ossia la vigilia di tutti i Santi. In questa occasione la gente accendeva fuochi attorno ai quali tutti danzavano, indossando maschere per spaventare le streghe.

Per ricordare quell’antica festa, ancora oggi si festeggia Halloween la notte del 31 ottobre. I bambini si mascherano e bussano alle porte delle case, pronunciando la famosa frase: “Trick or treat”, ossia “dolcetto o scherzetto”. Di solito si offrono biscotti e caramelle. Il giorno dopo Halloween, il primo novembre, è Ognissanti, cioè la festa di tutti i Santi.

Simbolo di Halloween sono le zucche illuminate con dentro una candela. Si dice che la loro luce serva a tenere lontani gli spiriti della notte.

Supportata anche da un gran battage pubblicitario da parte dei media, questa festa di origine anglosassone piace sempre di più anche ai nostri bambini, forse anche a causa del duplice aspetto macabro e gioioso che essa contiene e anche perché di solito ci si maschera come se fosse carnevale.

Nel web si trovano moltissime risorse sul tema: maschere, giochi, canzoncine, lavoretti, decorazioni e tanto altro materale di vario genere. Esiste addirittura un sito “ufficiale” italiano: halloween.it. Suo concorrente è halloweenight, un altro sito nostrano dedicato a questa festa.

Quest’anno mi sono davvero impegnato nella selezione delle proposte di qualità tra le tantissime (spesso grossolane) che si trovano nella rete (andate in fondo all’articolo per scoprire la sorpresa esclusiva per i lettori di Maestro Alberto…).
Ottimi punti di partenza sono gli speciali dedicati all’argomento da alcuni siti per bambini o scolastici:

  • Festivals, ricchissimo con contenuti didattici e solastici (visita consigliata)
  • Filastrocche, in cui si può trovare davvero di tutto, in paricolare sono da vedere le creazioni di maschere e costumi
  • Midisegni, bellissimi disegni e maschere molto particolari da realizzare facilmente a casa e in classe
  • Maestra Sandra, fiabe, disegni da colorare, segnalibri, ricette
  • La Girandola, che propone una ricchissima linkografia per approfondire l’argomento, per scoprirlo e conoscerlo meglio
  • Simone Rossi, altri simpatici disegni li possiamo vedere e scaricare
  • Nascondino, consigli, curiosità, divertimenti, decorazioni, giochi
  • Enchanted Learning, i divertenti e colorati lavoretti di carta del ricco sito australiano, creativi e facili da realizzare
  • ForMoreFun, lo speciale di un nuovo portale italiano sulle feste
  • Video Giochi, divertenti giochi on line per bambini (consiglio “Leone il cane fifone“)

Cercate inoltre tra le Marionette di Elio, per realizzare simpatici lavoretti con la carta a scuola o in famiglia. Tra i tanti sets di gifs animate propongo qelle di Giorgio Taverniti: Mostri e Horror

Se poi facciamo una ricerca in internet senza escludere la lingua inglese troviamo una quantità industriale di risorse:

  • Curlys Halloween, un sito fantastico dove si possono prelevare gif animate, immagini, fonts e addirittura suoni paurosi… (visita consigliata)
  • Bride of Monster, strano sito con musica, video, immagini
  • Halloween Monster List, lista ricchissima con una miriade incredibile di risorse di ogni tipo
  • ExtremePumpkins, ricco portale sulla festa, con incredibili tecniche di incisione delle zucche
  • Pumpkin Carving, tutto, ma proprio tutto su come realizzare una zucca di Halloween, le tecniche particolari, le gare…
  • Halloween Fonts, sito specializzato sui caratteri da utilizzare per scritte particolari…
  • abcteach, che sebbene abbia un’area riservata ai membri del sito, offre moltissimo materiale sul tema
  • Jan Brett, le belle grafiche dell’illustratore inglese (vedi anche: disegno 1, disegno 2, biglietto)
  • Origami, 6 origami con schema ed animazione
  • RavensBlight, giochi, immagini, musica
  • Halloween Recipes, cucina per la festa, un sacco di ricette
  • Incisione di una zucca, guida con galleria d’immagini su come incidere una zucca per gli studi di Holliwood
  • Set di Clipart per bambini sulla festa

Propongo infine alcune particolarità davvero curiose da non perdere:

gioco

  • The O Worlds Halloween un divertentissimo gioco on line in Flash (vedi immagine sopra) dove si può incidere una zucca a proprio gusto! (visita consigliata)
  • Create Jack O’Lantern altro giochino per creare una zucca personalizzata
  • Coverpop 1, più di mille costumi di Halloween presenti nei negozi di shopping on line, presentati in un divertente vortice di animazioni in Flash
  • Coverpop 2, come sopra, ma giochi, gadgets, copertine, illustrazioni, oggetti di vario tipo…
  • kucoon, emoticons per MSN
  • DressTheKittyHalloweenishStyle, gioco su come vestire un gattino sullo stile di Halloween
  • Readymech, scatoline orrorifiche di carta da ritagliare e costruire (consiglio gli scheletri naturalmente)
  • Canon Greetings, davvero magnifici ed originalissimi biglietti colorati (visita consigliatissima)
  • Canon 3D Paper Crafts, sensazionali lavoretti ridimensionali da fare con la carta (visita superconsigliata)

Infine, solo per i miei lettori, una selezione già pronta da scaricare dei migliori materiali reperiti nei siti appena descritti (per comodità suddivisi in 5 archivi più piccoli):

  • lavoretti di carta 1, avoretti da stampare, ritagliare e incollare (archivio Zip, 3,6 mb);
  • lavoretti di carta 2, lavoretti da stampare, ritagliare e incollare (archivio Zip, 2,2 mb);
  • lavoretti di carta 3, lavoretti da stampare, ritagliare e incollare (archivio Zip, 3,1 mb);
  • raccolta di disegni, gifs, emoticons, icone, maschere, pdf, con un sacco di materiale suddiviso per categorie (archivio Zip, 2,9 mb).
  • immagini varie e schede in inglese (archivio Zip, 0,8 mb);

Vi consiglio anche di visitare le risorse sulla Festa di Halloween di Maestro Alberto e non mancate di effettuare una ricerca su Ricerche Maestre, il nostro motore di ricerca sicuro pensato per per bambini, maestri e genitori.

Divertitevi!

31 ottobre 2002 – 31 ottobre 2006

Non dimentichiamo i bambini di San Giuliano di Puglia (CB), i loro genitori e le loro maestre. Non dimentichiamo quella ernorme tragedia. Mai più!

Vogliamo un tetto sicuro sopra le nostre teste e sopra quelle dei nostri figli.

Ottavo appuntamento con Web Docet: “Fare didattica dentro e fuori la scuola”

EduPodcast

E’ on line la ottava puntata della rassegna stampa su scuola, formazione e tecnologie Web Docet, su EduPodcast, dal titolo Fare didattica dentro e fuori la scuola.

Questo il sommario:

  • Via le scuole miste: separati si impara molto meglio
    [Paolo Mastrolilli, “Basta con le classi miste. Proposta choc negli Stati Uniti”, La Stampa, 25 ottobre 2006]
  • Il ministro Fioroni: classi miste? Un’idea assurda e retrogada
    [Maria Grazia Bruzzone, “Fioroni: un’idea assurda e retrogada. E viene da chi ha inventato i videogame”, intervista a Giuseppe Fioroni, La Stampa, 25 ottobre 2006]
  • Università italiane bocciate dal Times, vincono Cambridge e Oxford
    [Luigi Dell’Olio, “E per le Università italiane arriva una severa bocciatura”, Affari & Finanza, La Repubblica, 23 ottobre 2006]
  • Meritocrazia e competizione per una Università migliore (anche se d’elite)
    [Marco Battaglini, “Gli Usa insegnano: meritocrazia e competizione”, Sole 24 Ore, 25 ottobre 2006]
  • Spin-off: le imprese che nascono dalle Università
    [Paolo Bricco, “L’Università non crea impresa? Storie. Guardate gli spin-off”, CorrierEconomia, il Corriere della Sera, 23 ottobre 2006]
  • Sei figo? Conosci Naomi Campbell? Allora puoi entrare in Oxbridge
    [Guido Santevecchi, “Sei figo?, conosci Naomi? I test di Oxford e Cambridge”, Corriere della Sera, 14 ottobre 2006]
  • Se i blog didattici non funzionano, non è colpa nè dei blog nè della didattica: è che sono una pratica comunicativa diversa dai blog normali
    [Sarah Lohnes, Using Blogs in a College Classroom: What’s Authenticity Got To Do With It?, Blogs for learning, ottobre 2006]
  • Come comunicare con gli studenti: con le email no, sono “cose da vecchi”
    [Dan Carnevale, “E-Mail is for Old People”, The Chronicle, 10 ottobre 2006]

Per evidenti motivi personali trovo particolarmente interessante la parte che tratta di blogs didattici.

Ascolta la ottava puntata.

Link diretto alla pagina.

Maestri di scuola: eroi o fannulloni?

Questo è il titolo di un articolo di Repubblica – Educazione & Scuola di Giovanni Valentini.

L’ntenzione del giornalista è quella di aprire un dibattito sul disagio degli insegnanti. L’articolo tratta, tra gli altri argomenti, dell’eccessivo numero degli insegnanti in Italia ed in particolare di quello dei maestri elementari e vale senz’altro una visita (“Maestri di scuola: eroi o fannulloni? Dibattito sul disagio degli insegnanti”).

Dello stesso a autore segnalo anche: “La scuola in crisi non buca il video”.

Rassegna stampa 28 ottobre 2006

Ri-Li: giocare con i trenini di legno e imparare i diritti dell’uomo

ri-li

La recensione di Punto Informatico non ha bisogno di commenti:

Ri-Li, videogioco gratuito e opensource multipiattaforma con trenini, scambi e percorsi sempre più difficili e complicati da completare.

Il concetto è semplice: bisogna raccogliere tutti i vagoni sparsi per la ferrovia, facendo diventare ovviamente il trenino “serpentone” sempre più lungo. I percorsi sono esageratamente pieni di scambi, che possono essere spostati “al volo” mentre il trenino vi si avvicina. È l’unico modo per deviare il percorso del treno che procede, senza tregua, a velocità costante (ed a volte anche più veloce, con l’opportuno bonus raccolto sui binari).

In caso di scambi ravvicinati occorre essere molto veloci e decisi, facendo prendere al trenino la giusta strada per recuperare altri vagoni stando bene attenti a non farlo andare su binari già occupati dalla propria… coda (coda del treno o coda del serpentone, sempre coda è!).

La grafica è infantile ma ben fatta, i trenini giocattolo di legno in 3D sono ben fatti e l’azione è frenetica quanto basta in un crescendo di livelli che accontentano figli, padri e nonni.

Tutt’altro che semplice, tutt’altro che noioso, tutt’altro che tranquillo Ri-Li unisce il panico da “incidente ferroviario giocattolo” alla prontezza di riflessi e di ragionamento veloce. Il gioco, ospitato da SourceForge, è disponibile in 18 lingue per tutte le più diffuse piattaforme, ed anche per le meno diffuse come Amiga OS4.

50 livelli, bonus, musichette, tutto schermo o finestra, effetti sonori e… quiz sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani alla fine di ogni livello. 50 Punti regalati se si indovina, una pillola di saggezza in più se si sbaglia.

  • Link: Ri-Li
  • Pagina di download presso SourceForge (clicca su un link qualsisi ed attendi l’avvio, versione per Windows, eseguibile, 13,1 Mb).