Dal prossimo anno addio alle “Primine”

Anche se si tratta di un “anno ponte”, secondo la definizione in voga a Viale Trastevere, molte sono le novità annunciate.

Questo il comunicato del Ministero della Pubblica Istruzione dal titolo inequivocabile le “Primine” cesseranno dal prossimo anno scolastico:

“Le bambine e i bambini che compiranno sei anni entro il 30 aprile 2007 potranno sostenere gli esami di idoneità per l’accesso alla seconda classe della scuola primaria.
Il provvedimento intende salvaguardare le aspettative delle famiglie che usufruiscono della possibilità di anticipare la scolarità obbligatoria, possibilità che invece non sarà più consentita a partire dall’anno scolastico 2007/2008.
In questo modo viene tutelata limitatamente a quest’anno anche la programmazione dell’offerta formativa delle scuole private in grado di erogare questo servizio e che avevano accolto le iscrizioni tenendo conto di precedenti disposizioni che non saranno più applicate a partire dal prossimo anno scolastico.”

In buona sostanza questo sarà l’ultimo anno per gli anticipi nelle scuola primaria. Il provvedimento è assunto “in via eccezionale, limitatamente al corrente anno scolastico”, dopodichè si tornerà al regime antecedente la riforma, ossia niente più anticipi.

Un’inversione di tendenza rispetto a quanto affermato dalla nota del 31 agosto scorso.

Consulta la nota n. 7265/FR del 31 agosto 2006, pdf: indicazioni in materia di esami di idoneità nell’ambito del primo ciclo.

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento: